Rime è uno dei prossimi indie in arrivo in grado di destare estremo interesse da parte dei giocatori e della stampa specializzata. Sarà disponibile a partire dal prossimo 26 maggio sulle console di nuova generazione e PC, ma per la versione Nintendo Switch dovremo aspettare questa estate.

Recentemente intervistati, Raul Rubio (direttore creativo) e Kevin Cerdà (game designer) hanno rivelato interessanti retroscena riguardo la versione per l’ibrida della casa di Kyoto. Innanzitutto hanno ringraziato Nintendo, lusingati per l’attenzione loro riservata; hanno però anche aggiunto che sviluppare su Nintendo Switch per loro non è stato affatto semplice, e si sono confrontati con diverse sfide di percorso.

Senza mezzi termini, Cerdà ha spiegato che probabilmente quella per Nintendo Switch è la versione più complicata da realizzare, soprattutto se uno sviluppatore punta ad offrire le stesse esperienze fruibili sulle restanti console (performance e grafica). In realtà, nel profondo del titolo, verranno cambiati un sacco di dettagli, tra i quali il design dei livelli, assets e illuminazione.

Probabilmente verrà anche introdotto l’esclusivo supporto all’HD rumble, ma in merito arriveranno ulteriori dettagli in futuro. In conclusione, è stato ribadito come sviluppare su Unreal Engine 4 si Switch sia semplice ma fino a un certo punto. Sviluppare un titolo su un nuovo hardware, per quanto quest’ultimo sia stato ottimizzato, è pur sempre un lavoro impegnativo.

Rime durerà tra le 8-10 ore di gioco, vi aggiorneremo su ulteriori dettagli non appena ne sapremo di più.

Fonte.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!