Bandai Namco ha rilasciato un nuovo trailer per Dragon Ball FighterZ. Il filmato non dura moltissimo, neanche un minuto, ma rivela uno dei personaggi presenti nel roster del titolo: Trunks. Dragon Ball FighterZ è stato annunciato per la prima volta a giugno e ora con questo trailer possiamo iniziare a saggiare la bontà del prossimo capitolo della serie di picchiaduro dedicati allo shōnen più amato di sempre.

Bandai Namco ha anche annunciato che la registrazione alla closed beta estiva potrà essere effettuata il 26 luglio. Nella beta i giocatori potranno scegliere tra nove personaggi. Attualmente sono stati annunciati sette personaggi: Goku, Vegeta, Gohan, Cell, Frieza, Majin Buu e Trunks.

Dragon Ball FighterZ è previsto per PlayStation 4, Xbox One e PC all’inizio del 2018.

Il trailer è disponibile qui di seguito. Ovviamente rimane intatto lo stile grafico che rende indistinguibile il gioco dall’anime, mentre le animazioni e la fluidità del gioco sviluppato da Arc System Works sembrano essere state notevolmente migliorate dagli ultimi episodi garantendo un’esperienza di gioco per amanti dei picchiaduro adrenalinici e senza sosta.

Dragon Ball e videogiochi: ormai inseparabili

La serie di Dragon Ball ha da sempre generato interesse nel mondo dei videogiochi. I primi capitoli furono sviluppati sul NES, ma erano molto diversi da quelli odierni. Sulla console Nintendo, il gioco aveva anche un sistema di carte da gioco.

Nelle generazioni successive, i videogiochi su Dragon Ball hanno preso la strada del picchiaduro e non l’hanno più mollata, come è comprensibile. Le serie più famose sono Dragon Ball Z: Super Butōden, rilasciato per SNES nel lontano 1993, Dragon Ball: Final Bout per PS1Dragon Ball Z: Budokai e Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi per PS2 e Dragon Ball Z: Burst Limit che è stato il primo titolo ad essere sviluppato per PS3 e Xbox 360. Nell’attuale generazione, invece, abbiamo la serie Xenoverse. Un connubio vincente e indissolubile.

Bandai produsse anche due giochi di carte collezionabili, uno nel 2000 e l’altro nel 2008. In entrambi i casi la produzione è terminata. Il primo gioco ebbe all’attivo ben 18 espansioni.