Le Monde intervista Nintendo, tanti progetti in corso per Switch


Il sito francese Le Monde ha avuto la possibilità di effettuare un’intervista esclusiva con Shinya Takahashi di Nintendo: tra i punti di discussione ve ne sono parecchi degni di interesse, inclusi alcuni inerenti la produzione di Nintendo Switch, che ancora necessità di essere potenziata e del reperimento delle materie prime per poter rispondere in maniera efficace alla domanda dell’utenza.


Ecco alcuni dei punti chiave che sono stati affrontati nel corso dell’intervista e che potranno interessare i giocatori delle piattaforme più celebri della Casa di Kyoto attualmente in commercio, ovvero Nintendo Switch e la famiglia di Nintendo 3DS.

  • Nintendo è stata in grado di aumentare la linea di produzione di Nintendo Switch: dunque un maggior numero di unità è in arrivo nei mercati orientali e occidentali;
  • Nintendo ha lavorato duramente per rendere Nintendo Switch una consola sulla quale fosse relativamente semplice programmare;
  • Nintendo possiede 11 unità di produzione relative ai software, e ognuna di esse sta lavorando a più progetti contemporaneamente;
  • Il numero di dipendenti al lavoro su The Legend of Zelda Breath of The Wild era impressionante, ma del resto i giochi della serie Zelda sono normalmente quelli che richiedono più programmatori;

Mario + Rabbids
Mario + Rabbids

  • Nintendo continuerà a realizzare titoli sempre più ambiziosi come The Legend of Zelda Breath of The Wild per Nintendo Switch;
  • Super Mario Odyssey e The Legend of Zelda Breath of The Wild non dovrebbero essere confrontati, dal momento che sono due tipi diversi di videogiochi;
  • The Legend of Zelda Breath of The Wild è stato un open world basato sulla libertà di azione da parte del giocatore, mentre Super Mario Odyssey sarà più guidato;
  • Nintendo non porterà la modalità open world di Zelda, benchè su questo titolo abbia funzionato alla grande, necessariamente anche su altre produzioni;
  • Nintendo è aperta anche ad altre partnerships come quella tra Ubisoft e Nintendo, che porterà alla pubblicazione ad Agosto di Mario + Rabbids Kingdom Battle;
  • Queste partnerships devono essere realizzate a beneficio dei giocatori, dunque dipenderanno sempre dalle suggestioni che Nintendo riceverà dai progetti proposti dagli sviluppatori;
  • I titoli di lancio di Nintendo Switch, come The Legend of Zelda Breath of The Wild, 1-2 Switch e Snipperclips sono stati scelti per mostrare diversi aspetti della nuova console;
  • L’obiettivo è rendere disponibili software che siano unici per la piattaforma Nintendo, mostrando così cos’è in grado di fare;
  • Nintendo non ha abbandonato progetti per giochi più “realistici” come 1080 Snowboarding e Wave Race;
  • Sebbene Nintendo sia al lavoro su parecchi progetti in questo momento, la compagnia non dirà per ora quali specifici franchise stanno per tornare;
  • Se Nintendo ha un idea relativa ad un gioco realistico, e tuttavia divertente, allora certamente realizzerà quel gioco;
  • Il modo in cui è stato gestito lo sviluppo dei software su Nintendo Switch risponde alla necessità di aiutare i porting per gli sviluppatori di terze parti;
  • Nintendo spera che l’utenza acquisti Skyrim e FIFA in modo da rendersi conti i benefici di potervi giocare ovunque e in qualsiasi momento;
  • Nintendo crede che l’opinione delle terze parti riguardo Nintendo Switch sia cambiata rispetto al lancio della console, e in meglio.

Link fonte originale.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Simone Pettine

Mi piace leggere, scrivere, videogiocare, approfondire la mia conoscenza delle lingue indoeuropee e mangiare i bambini.

Thimbleweed Park Switch

Thimbleweed Park è in arrivo su Nintendo Switch

lorne lanning nessuna fiducia in nintendo

Lorne Lanning: nessuna fiducia in Nintendo Switch