Intervista a ElMachico, il campione di casa Lifecoach

Intervista a ElMachico, il campione di casa Lifecoach


Durante i due giorni dell’Hearthstone Tavern Hero al Nexus eSports di Aversa abbiamo avuto la possibilità di intervistare Mario “ElMachico” Marcello del team Prophecy, vincitore del Summer Mansion 2017 giocato nella villa di Lifecoach a Vienna.

I: Ciao Mario, parlaci un pò di te come ti sei avvicinato al gioco competitivo?

ElMachico: E’ stato un lavoro graduale, il mio primo evento è stato un torneo a squadre a Torino nel 2015 che ha portato a degli ottimi risultati. La seconda tappa del mio percorso è stata sicuramente la qualificazione alle finale dell’ESL a Milano e da lì poi si sono susseguiti una serie di avvenimenti che mi hanno portato ad oggi con i Prophecy.

I: Nel meta attuale di quale mazzo non puoi fare a meno?

ElMachico: Con l’uscita del Quest Rogue direi il Jade Druid poichè ha dei buoni matchup su quasi tutti gli altri mazzi, lo reputo uno dei mazzi più forti ma il Pirate Warrior resta un’ottima scelta se si vuole scalare la ladder.

ElMachico
ElMachico vs Reexer durante il Tavern Hero del Nexus eSports Aversa.

I: C’è una carta che reputi sbagliata?

ElMachico: Glifo Primordiale! Mi dà sui nervi, non solo ti permette di rinvenire carte che magari non giochi nemmeno in quel mazzo ma addirittura di capovolgere una partita grazie al costo in mana ridotto. Anche l’Idolo di Giada che ha un pò bloccato l’archetipo control nel meta attuale.

I: Se la Blizzard ti ascoltasse, come cambieresti il Glifo Primordiale?

ElMachico: Sicuramente toglierei la riduzione del costo in mana della carta rinvenuta.

I: Come vedi la situazione degli eSports in Italia?

ElMachico: Credo che le cose si stiano smuovendo, anche grazie al team Prophecy che sta facendo grossi investimenti sui giocatori e soprattutto al team Qlash che manda la sua formazione per intero in giro per il mondo. Sono contento dei risultati raggiunti da Turna e Meliador al DreamHack di Valencia, così come la mia vittoria al Summer Mansion, sono tutte cose che fanno sicuramente bene agli eSports in Italia. Spero che escano dei regolamenti molto più precisi come in altri paesi europei.

I: Ok Mario ti ringrazio per la tua disponibilità!

ElMachico: Grazie a te!

Canale social di ElMachico cliccando qui.

Leggi anche “Meliador, la nuova promessa italiana per Hearthstone”.

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Diego Del Buono

Classe 1992 Studente di lingue cresciuto a pane e videogames, dalla Super Nintendo a tutta gamma Playstation. Nel 2007, scoperto l'online gaming con World of Warcraft, il suo interesse per il mercato videoludico è cresciuto a dismisura. Il suo sogno è di trasformare la sua passione per i videogames in un lavoro.

Proprio parlando di WoW, spesso lo troverete su Twitch con il suo canale Ilvecchiojameson.

Ghost Recon Wildlands: annunciata l’Open Beta per la modalità Ghost War

AC Origins: intelligenza dinamica, abilità e combattimento a mani nude!