ARMS: come iniziare

Nintendo Switch Arms, Consigli utili per iniziare a giocare


Esce oggi ARMS, per Nintendo Switch, il gioco che sembra avere la stoffa per rivoluzionare il mondo dei fighting game. Volete iniziare col botto? Ecco una guida rapida su come muovere i primi passi nel mondo del combattimento con braccia estensibili!

Per prima cosa, ARMS non è un un gioco dove andare a casaccio vi tornerà utile

Richiede un minimo di strategia e abbastanza tempismo, per riuscire a mandare a segno i colpi e per parare quelli degli avversari. Iniziare un match a testa bassa non è la tattica migliore, conviene di più rimanere un attimo sulla difensiva e cercare di organizzare una buona difesa che vi permetta anche di sfruttare le aperture dell’avversario.

Inoltre con le braccia estendibili, potrete giocare molto sul fattore distanza. Prendete le misure, prima di iniziare ad attaccare in maniera forsennata, ma fate anche attenzione a non andare troppo vicino all’avversario, perchè sia stare troppo lontani che troppo vicino diventa uno svantaggio, e in fretta anche.

Attenzione a che tipo di “braccio” usate

Pianificate la tattica in maniera attinente, perchè se avete equipaggiate “braccia” pesante, esse colpiranno molto forte ma saranno anche molto lente ad arrivare all’obiettivo, mentre “braccia” più leggere raggiungeranno l’avversario molto più veloci, ma non colpiranno altrettanto forte. Calibrate attacco e difesa in maniera coerente, perchè le strategie cambiano moltissimo tra un tipo di “braccio” e un altro.

Come in quasi tutti i picchiaduro, ci sono delle mosse speciali, dette Super 

Potete caricare le Super sia letteralmente “caricando” le vostre braccia oppure picchiando il vostro avversario, ma le Super possono essere schivate o possono non andare a segno. Come si fa ad essere sicuri che a segno ci vadano e di non sprecarle? Qualche metodo c’è, ma bisogna fare attenzione.

Uno di questi metodi è sfruttare il fatto che le Super possono essere lanciate in qualsiasi momento, anche con un pugno normale. Aspettate che l’avversario carichi e sfruttate un contrattacco ben piazzato per lanciare anche la Super. Ci vuole tempismo, ma è un metodo quasi sicuro per non sprecare una mossa speciale.

Un secondo metodo, molto più difficile e che richiede ancora più tempismo del primo, è quello di lanciarla subito dopo aver colpito un avversario, un 1-2 potenzialmente letale per l’avversario. Bisogna essere veloci però, molto, molto veloci. La questione è far pratica, come con tutto.

ARMS permette di attaccare normalmente, con un pugno molto semplice ma non per questo da sottovalutare, oppure di attaccare caricando gli attacchi. Questi saranno più forti, ma più difficili da sfruttare appieno. Il modo migliore per fare in modo che gli attacchi caricati siano efficaci al 100% è quello di farli seguire ad un colpo che “stunna” l’avversario, questo vi dovrebbe dare tutto il tempo necessario per caricare il colpo. Tenete anche in considerazione che alcuni personaggi “caricano” più rapidamente di altri, e sapendo questo fate le vostre considerazioni.

Le combo, croce e delizia di tutti i picchiaduro

Ci sono anche in ARMS, per quanto non siano estese come in uno Street Fighter o in un Tekken. Ci sono, possono essere letali, ma bisogna saperle usare. Le combo dipendono moltissimo da che tipo di “braccio” state usando, in quanto ce ne sono alcune “speciali” che congelano l’avversario, ma il grosso delle combo di solito è una sequenza molto semplice di “stun 1-2” oppure “stun grab charged punch” e via discorrendo. Braccia speciali vi permetteranno di variare un po’, ma per il resto le combo di Arms tendono ad essere molto semplici, ma non per questo meno importanti che in altri picchiaduro.

Altra cosa da tenere in considerazione: le combo in ARMS non vengono contate come negli altri giochi. Le combo qui vengono considerate come solo le sequenze di attacchi consecutivi che non possono essere parati o schivati, e il tempismo è tutto per portarle a termine.

In sostanza, la parola d’ordine per giocare bene ad ARMS è “tempismo”. Poi la customizzazione dei fighters incide tantissimo sulle tattiche che userete, ma  alla base di esse ci sarà sempre una fortissima dose di ritmo e tempi giusti.

Veniamo ad una questione più spinosa: quali “braccia” è meglio usare?

Dipende da voi, dal vostro stile. Come già detto, braccia diverse hanno pesi diversi, diversa capacità offensiva e diversa velocità di movimento. Il consiglio migliore è prendersi un po’ di tempo per giocare con le varie configurazioni e vedere quale si addice di più al vostro stile di gioco. Ogni personaggio ha a disposizione 3 differenti tipi di “braccia”, ma vanno sbloccate, e ci vuole un po’ di tempo per sbloccarle tutte quante! Questo vi darà modo di studiare un po’ il vostro stile di gioco e vedere quali braccia vi si adattano meglio, oppure perchè no, di fare abbastanza pratica da sviluppare strategie differenti che vi permettono di cambiare stile di gioco ogni volta. La scelta è tutta vostra.

Altra cosa importantissima è lo sfruttamento dello spazio

I movimenti nelle arene vi permetteranno di mantenere una certa distanza ideale per colpire con il vostro personaggio, oppure vi daranno la possibilità di schivare i colpi del vostro avversario. Imparate a conoscerle, individuatene i punti “deboli”, gli angoli e i posto non facili da cui uscire. Altra cosa importante, per quanto non tanto quanto in altri giochi dello stesso genere, è la guardia. Tenerla su aiuta, ma fino ad un certo punto, perchè per quanto essa possa bloccare buona parte degli attacchi, prima o poi essa verrà “bucata” con una proiezione oppure perchè ha subito troppi colpi, e allora non potrete nemmeno usare le braccia per qualche secondo. State attenti.

Piccolo appunto per quanto riguarda le proiezioni: nell 1vs1 sono utili fino ad un certo punto, perchè come tutto in questo gioco richiede tanto, tanto tempismo, ma nel 2vs2 sarà più facile afferrare un avversario e scaraventarlo a terra.

Chiudiamo con due parole sugli item che troverete durante i match

Nella migliore tradizione Nintendo, troviamo power up sia difensivi che offensivi, e con un po’ di strategia potrebbero essere quello che modifica il risultato del vostro match, specialmente quello denominato “Party Ball”, che vi permette di predire la mossa avversaria per un tempo molto limitato, ma più che abbastanza per darvi un vantaggio non indifferente.

Per ora è tutto e buon divertimento!

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Eleonora Muzzi

Professionista del doppio senso, videogiocatrice da un quarto di secolo, scrittrice per hobby, geek da sempre. Alla ricerca di più posto per sistemare i fumetti e videogiochi. Gioco ad un po' di tutto, non ho un genere preferito in assoluto, ma tendo a prediligere FPS con elementi RPG e stealth, anche se di tanto in tanto potreste trovarmi in un tunnel chiamato Cities Skylines in cui mi rintano per settimane a volte, dimenticandomi che esistono altri tipi di gioco.

Vampiri: la Masquerade. Quanto vale la libertà di un Gangrel?

ARMS: come ottenere sbloccabili rapidamente