Come non farsi scocciare sul cellulare dal telemarketing, guida al Registro delle Opposizioni

guida al registro delle opposizioni

State preparando il pranzo, non potete spostarvi di un centimetro dalla vostra postazione altrimenti vi toccherà mangiare tonno e grissini, ma arriva una chiamata sul vostro cellulare. Potrebbe essere importante, allora rispondete ed ecco che una voce irritante vi invita a diventare un trader online per guadagnare montagne di soldi. Siete in ufficio e quella pratica non si sbrigherà da sola, oppure siete arrivati al boss finale di Sekiro e non potete distrarvi, altrimenti perdete il ritmo: l’operatore di telemarketing lo sa bene, sente la vostra paura e chiama offrendovi una tariffa vantaggiosissima su Internet, luce e gas. Gli improperi si sprecano.

A chi non è mai capitato di essere infastidito da telefonate spam fatte da operatori spesso maleducati e insistenti? Non è raro poi che, una volta risposto, dall’altro lato nessuno dica alcunché, ma si senta solo un “Goodbye” pronunciato da una voce robotica o un suono indefinito. Ancora più fastidioso, non è vero? Come possiamo proteggerci da queste chiamate indesiderate che possono essere considerate a tutti gli effetti come delle molestie? Esiste uno strumento che i consumatori possono impugnare per far valere il proprio diritto alla privacy: il Registro delle Opposizioni.

Questo è stato allargato e rimodulato dal 27 luglio 2022, data in cui entra in vigore il decreto firmato dal presidente della Repubblica che rende effettiva la sua applicazione anche per i numeri di cellulare. Ma andiamo per gradi.

Che cos’è il Registro delle Opposizioni

Il Registro delle Opposizioni è un servizio che viene messo a disposizione di chiunque ne avesse bisogno dal Ministero dello Sviluppo economico. Si tratta, a conti fatti, di un modulo da compilare via telematica che permette la registrazione del proprio numero a un registro che a oggi comprende milioni di numeri di telefono. Questi non possono essere contattati da operatori di telemarketing. Come avviene ciò? Semplicemente, per i numeri registrati viene bloccato in automatico il trattamento dei propri dati, i quali non potranno essere utilizzati dagli operatori molesti.

Fino a pochi giorni fa, il Registro delle Opposizioni era dedicato solo ai numeri fissi, pertanto molti operatori hanno preso la palla al balzo e hanno iniziato a chiamare sui numeri di cellulare perché questi non hanno mai avuto alcun tipo di tutela da questo punto di vista. Ebbene, le cose cambieranno da oggi 27 luglio perché ora anche i numeri di cellulare potranno essere inseriti nel Registro delle Opposizioni.

Altri metodi per bloccare le chiamate spam

Prima di analizzare come non farsi scocciare sul cellulare usufruendo del nuovo Registro delle Opposizioni, vediamo come si può ovviare con altri metodi. Gli smartphone più moderni sono dotati di una tecnologia in grado di riconoscere le chiamate spam e di avvisarci nel caso ne ricevessimo una. Sullo schermo appare un simbolo rosso di pericolo con la dicitura Probabile spammer, a quel punto ci basterà non rispondere. Il punto è che la chiamata arriva lo stesso e quindi il fastidio non viene evitato, ma solo ridotto.

Altro metodo è conseguente al primo: una volta capito che un numero è truffaldino, possiamo tenere premuto su di esso e selezionare la voce “Blocca numero” o “Inserisci nella lista nera”. Anche questo caso non è risolutivo, perché dovremmo farlo ogni volta per ogni singolo numero spam che ci invia la chiamata molesta e, inoltre, uno stesso operatore può avere tanti numeri diversi che utilizza per aggirare il blocco di uno di questi.

E questi sono metodi che possono essere utilizzati sugli smartphone, ma una persona più anziana con tutta probabilità possiede un telefonino molto vecchio. Come risolvere, dunque? Registrandosi o facendosi registrare al Registro delle Opposizioni.

Il Registro delle Opposizioni è gratis?

Assolutamente sì, si tratta di un servizio messo a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico per tutelare gli utenti possessori di un numero fisso e/o di un numero di cellulare. Non c’è alcun tipo di costo, né prima né dopo la registrazione. Come descritto nell’art. 7 del Decreto firmato dal Presidente della Repubblica:

Ciascun contraente può chiedere al gestore del registro che la numerazione della quale è intestatario, riportata o meno negli elenchi di cui all’articolo 129 del Codice, o il corrispondente indirizzo postale, riportato nei medesimi elenchi, siano iscritti nel registro per opporsi al trattamento di tali dati per fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, effettuato mediante operatore con l’impiego del telefono o della posta cartacea nonché mediante sistemi automatizzati di chiamata o chiamate senza operatore.

Nessun addebito può essere chiesto e nessuno ve lo chiederà mai.

Come cambia il Registro delle Opposizioni e come funziona

Dal 27 luglio 2022 entra in vigore il nuovo Registro delle Opposizioni che va a sostituire il precedente che permetteva la registrazione solo ai numeri fissi. Da questa data, chiunque sia in possesso di un numero di cellulare può iscriversi all’elenco per non farsi scocciare dagli spammer telefonici. Altra data importante è il 31 luglio, perché quel giorno il vecchio Registro verrà totalmente soppiantato e nuove norme verranno regolarizzate. A cosa serve, pertanto, il nuovo Registro delle Opposizioni? Come funziona?

I motivi per cui riusciremo a non farci più infastidire iscrivendoci al nuovo Registro è sintetizzato in tre particolari norme:

  • Tutti i consensi pregressi rilasciati per finalità di telemarketing vengono annullati
  • Entra in vigore il divieto automatico di cessione a terzi dei dati personali, qualsiasi sia la fonte dei contatti che utilizzano gli operatori.
  • Gli operatori di telemarketing sono obbligati a consultare il nuovo Registro prima di avviare una campagna pubblicitaria e a verificare i numeri che intendono contattare.

Come iscriversi al nuovo Registro delle Opposizioni

Siamo arrivati al momento clou, come ci si iscrive al Registro delle Opposizioni con il proprio numero di cellulare? La procedura può essere fatta in tre modalità diverse, tutte molto semplici e immediate. È possibile registrare il numero di cellulare via web, inviando un’email o chiamando un numero verde.

  • Iscrizione via web: Visitate il sito ufficiale del Registro delle Opposizioni, registrodelleopposizioni.it, cliccate sulla sezione “Per il cittadino”, poi sul tasto “Iscriviti”, qui compilate il modulo e inviatelo seguendo la procedura guidata. Dovete ovviamente segnalare come numero di iscrizione quello del vostro cellulare.
  • Via e-mail: Potete inviare quello stesso modulo via e-mail, all’indirizzo iscrizione@registrodelleopposizioni.it
  • Numero verde: Se non siete abbastanza tecnologici o non avete un PC sotto mano, potete registrarvi chiamando il numero verde 06 42986411. Qui vi risponderà un operatore automatico a cui dovrete dare i dati anagrafici, il codice fiscale e un indirizzo e-mail. ATTENZIONE: è necessario che la chiamata venga effettuata con il numero di cellulare che volete inserire nel Registro delle Opposizioni. Questo verrà così preso in carico in automatico. In caso di problemi, potrete comunque avvalervi della consulenza di un operatore umano.

L’iscrizione ha una data di scadenza?

Una volta iscritti, lo si rimane fino a che non si verifichi un cambio di intestatario o la cessazione dell’utenza. Se non si è più interessati a far parte dell’elenco, è possibile richiedere la cancellazione dal Registro delle Opposizioni andando nell’apposita area “Gestisci iscrizione” o contattando l’assistenza con le modalità sopra descritte.


Questo è tutto ciò che c’è da sapere per iscriversi con numero di cellulare al nuovo Registro delle Opposizioni. Potete farlo in qualsiasi momento, il servizio è attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette

Non è finita qui!

Scopri altre guide, soluzioni, walkthrough o trucchi per completare il gioco al 100%!

Hai suggerimenti o domande?
Segnalacelo nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

MultiVersus | Anteprima (PS5): il provato della beta

Against the Storm | Anteprima (PC): un city builder roguelite sotto un diluvio universale fantasy