NBA 2k18 è la simulazione di basket per eccellenza attualmente disponibile sul mercato. Il fiore all’occhiello delle simulazioni sportive targato 2K Sport con le sue modalità che spaziano dalle stagioni e le partite offline alle numerose carriere e sfide online. L’NBA 2K My Team consente di costruire leggendarie squadre all-timer mettendo insieme le versioni speciali di giocatori attuali e del passato rappresentate da carte collezionabili. Ogni giocatore costruisce la propria squadra ideale per poter affrontare i domini, le sfide online e momenti, la modalità supermassimi e il programma squadre. Ogni settimana la 2K propone una serie di sfide da completare per ottenere laute ricompense e, una volta completate tutte, un gettone sfida. Raccogliendo vari gettoni si ottiene un giocatore ricompensa da aggiungere alla propria collezione. Questa guida vi aiuterà a scoprire in anticipo quali requisiti saranno necessari per affrontare le sfide della settimana e quali ricompense vi attendono.

Come affrontare le sfide della week 36 dell’NBA 2K My Team

Le sfide di questa settimana numero 36 dell’NBA 2K My Team sono dedicate alla franchigia canadese dei Toronto Raptors. La sfida di riscaldamento ci vedrà impegnati contro i mitici Raptors del 1999, quelli di Vincredible, per intenderci, mentre la seconda sfida ci vedrà affrontare i moderni Raptors. Queste due sfide danno un gettone sfida, utile per sbloccare giocatori ricompensa. La 2K ha anche rilasciato 10 nuove carte della collezione Throwback Playoff Moments. Andiamo a vedere nel dettaglio le novità di questa settimana.

NBA 2K My Team – Come superare la sfida RAPTORS 1999

La prima delle due sfide di questa settimana dedicate ai Toronto Raptors, ci vede impegnati contro la formazione dell’annata 1999. Questa sfida è impostata a difficoltà Pro, i quarti sono da 5 minuti e garantisce una ricompensa di 2000 MT. Non ci sono restrizioni di rosa per competere, potremo quindi affrontarla come più ci andrà di farlo. Le due stelle di questi Rapotrs sono stati Vince Carter e Tracy McGready. Queste due ali, dotate di immenso atletismo e potenziale sono gli unici due pericoli di questa sfida. Il consiglio è quello di attaccare continuamente il ISO il playmaker Muggsy Bugs, che, data la ridotta statura (solo 160cm) non sarà praticamente mai in grado di tenere in penetrazione le nostre point guard. La sfida non dovrebbe riservare particolari problemi nell’essere superata.

NBA 2K My Team week 36 1

NBA 2K My Team – Come superare la sfida RAPTORS 2018

La seconda sfida della settimana è invece dedicata alla formazione di quest’anno dei Toronto Raptors.  difficoltà è impostata su Pro, i quarti sono da cinque minuti e la ricompensa garantita è di 2000 MT. Per poter affrontare questa sfida è obbligatorio schierare almeno 4 giocatori dei Raptors nella nostra formazione. Come per la precedente sfida vi basterà tenere d’occhio le due stelle Demar DeRozan e Kyle Lowry per avere la meglio dei canadesi. Attenzione anche ad Ibaka sotto canestro buon difensore e agonista del rimbalzo. Per il resto non ci dovrebbero essere particolari difficoltà.

NBA 2K My Team week 36 2

NBA 2K My Team – Le nuove carte Throwback playoff moments

Insieme alle sfide della settimana 36 la 2K ha rilasciato la nuova collezione Throwback playoff moments. Tra tutti i nuovi giocatori spicca Kobe Bryant diamante (98), assolutamente clamoroso, sia in attacco che in difesa. Spiccano altri due nuovi diamanti: Yao Ming (97) e Andrei Kirilenko (95). Ci sono poi degli interessanti giocatori ametista nuovi: Marcus Camby ametista (94), Hayward ametista (93), Hamilton (92), Green (91) e i rubini Barbosa (89), Andersen (88) e Miller (88). Qui trovate la nostra recensione a NBA 2K18

NBA 2K My Team week 36 carte

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!