NBA 2k18 è la simulazione di basket per eccellenza attualmente disponibile sul mercato. Il fiore all’occhiello delle simulazioni sportive targato 2K Sport con le sue modalità che spaziano dalle stagioni e le partite offline alle numerose carriere e sfide online. L’NBA 2K My Team consente di costruire leggendarie squadre all-timer mettendo insieme le versioni speciali di giocatori attuali e del passato rappresentate da carte collezionabili. Ogni giocatore costruisce la propria squadra ideale per poter affrontare i domini, le sfide online e momenti, la modalità supermassimi e il programma squadre. Ogni settimana la 2K propone una serie di sfide da completare per ottenere laute ricompense e, una volta completate tutte, un gettone sfida. Raccogliendo vari gettoni si ottiene un giocatore ricompensa da aggiungere alla propria collezione. Questa guida vi aiuterà a scoprire in anticipo quali requisiti saranno necessari per affrontare le sfide della settimana e quali ricompense vi attendono.

Come affrontare le sfide della week 34 dell’NBA 2K My Team

Le sfide di questa settimana di NBA 2K My Team sono dedicate alle due finaliste della western conference, i Golden State Warriors e gli Houston Rockets. Entrambe le sfide danno diritto ad un premio in MT e ad un gettone sfida che garantisce, per coloro che hanno affrontato tutte le sfide settimanali dall’inizio del gioco, di avere niente meno che l’ammiraglio David Robinson diamante rosa. Una vera colonna, con i suoi 8 badge hall of fame.

1. NBA 2K My Team – Come superare la sfida WARRIORS

La prima sfida da affrontare in questa settimana 34 è quella legata ai campioni in carica della NBA, i Golden State Warriors. La difficoltà è settata su livello Pro, i quarti sono 4, da cinque minuti l’uno e non ci sono restrizioni per il roster da mandare in campo. La sfida è abbastanza abbordabile, il consiglio è di essere sempre reattivi sui pick&roll di Curry, che in genere tira appena preso il blocco, e di fare attenzione ai tiri dal palleggio di Kevin Durant diamante, davvero fenomenale. In attacco è bene provare ad attaccare Curry in iso, o giocare il Pick&roll con il centro, facendo attenzione a evitare la marcatura di Draymond Green, in grado di farci sbagliare anche le conclusioni più scontate. La ricompensa per questa sfida è di 2000 MT.

2. NBA 2K My Team – Come superare la sfida ROCKETS

La seconda sfida da affrontare è quella legata ai grandi sfidanti di questa stagione, gli Houston Rockets di Mike D’Antoni e James Harden. Ovviamente il pericolo numero uno è proprio il barba diamante. Tende a giocare in iso, a puntare il nostro difensore e batterlo dal palleggio o in penetrazione. Il consiglio è quello di mettere il nostro miglior difensore su di lui lasciando tirare i vari Ariza e Capela. Attenzione ai passaggi di Paul, che con il suo passatore ametista aumenta le percentuali dei compagni e agli alley per Capela, sempre difficili da marcare. La difficoltà è Pro, i tempi sono quattro da cinque minuti, non ci sono restrizioni per il roster da mandare in campo, e la ricompensa è di 2000 MT più l’ultimo gettone per avere “The Admiral”.

3. NBA 2K My Team – Le nuove venti carte

Insieme alle sfide della settimana 34, la 2K ieri ha pubblicato anche venti nuove carte per il My Team. Questa settimana le novità sono davvero succose. Si passa da John Stockton diamante (98) con ben 16 cartellini ametista, a Kawhi Leonard diamante 98, per distacco il difensore più forte del gioco. Passando per Gervin diamante (97), Durant diamante (96) e i lunghi Gasol (96) e Love sempre diamante (95). Interessanti anche i nuovi ametista. Green di Golden State (92), Rodman dei Bulls (94), altro difensore insensato, Erving (94), Ingles (92), Rozier (92), Porter (92), Tatum (92) e Valanciunas (92). Completano le nuove venti carte cinque rubini tra cui spicca Boris Diaw (89). Qui trovate la nostra recensione a NBA 2K18