HOME » guide

Ghost of Tsushima | Guida ai Racconti Mitici

guida ai racconti mitici di ghost of tsushima

Le missioni secondarie di Ghost of Tsushima si dividono in Racconti di Tsushima e Racconti mitici. Quest’ultimi sbloccano tecniche leggendarie e set di armature molto potenti, come quella di Gosaku. Inoltre, una volta portati a termine tutti e sette i racconti, si sblocca il trofeo Cantastorie.

In questa guida, trovate la soluzione di tutti i racconti mitici presenti nel gioco. Per intraprendere un racconto mitico, è necessario parlare con il bardo che vi racconterà la leggenda su cui si basa la missione.

Il colpo celestiale

Ricompensa: tecnica mitica Colpo celestiale. Effetto: Il colpo celestiale consuma determinazione scatenando un’onda d’urto che fa barcollare i nemici e infligge ingenti danni.

Posizione del bardo: Trovate il bardo di questo racconto mitico dirigendovi a sud-ovest del Tempio dorato e alla destra della Gola del fiume marrone.

Missione: Ascoltata la leggenda, non dovrete fare altro che dirigervi dove indicato e seguire le tracce di cavalli sul sentiero di fango. Eliminate i nemici, parlate con l’abitante. Potete entrare dunque nella torre di guardia e interagire con gli oggetti di missione.

Ora vi verrà chiesto di trovare un albero dalle foglie bianche. Per trovare l’area seguire il vento, da qui andate verso la montagna a destra per trovare il Santuario del Pruno in fiore.

Attraversatelo e salite per il sentiero, girate a sinistra quando vedete del fuoco. Seguite il sentiero fino alla montagna fino a raggiungere la cima. Quando raggiungete la cima del Santuario Shintoista, svoltate a destra e scendere dalla scogliera e arrampicatevi sulle rocce fino all’albero dalle foglie bianche. Interagite con le tracce trovate e vi verrà mostrato un boschetto pieno di alberi dalle foglie bianche. Scendete e raggiungetelo.

Seguite l’obiettivo fino a una piccola città. Uccidete i mongoli e salvate l’ostaggio. Vi manderà al riposo di Shigenori. Recatevi lì, cercate una piccola montagna, con alberi dalle foglie bianche in cima e un albero spezzato che funge da ponte. Salite sul ponte, attraversate lo spazio nella roccia, combattete con i mongoli lì presenti, fino a che non arriverà un samurai che vi sfiderà.

Si tratta di Yasuhira Koga. Sconfiggetelo in questa boss fight e otterrete il colpo celestiale.

La maledizione di Uchitsune

Ricompensa: Arco lungo e frecce esplosive. Effetto: Potete selezionare le frecce normali o quelle esplosive che vi permetteranno di creare diversivi o uccidere gruppi di nemici senza che si renda necessario colpire i barili esplosivi.

Posizione del bardo: Il bardo si trova nella città immediatamente vicino alla sorgente termale di Hiyoshi.

Missione: Questo racconto mitico è uno dei più complicati di Ghost of Tsushima. Il gioco dà un obiettivo vago e chiede di esplorare una vasta area per trovare la posizione corretta.

Seguite la prima folata di vento che vi porta alla costa. Andate verso l’oceano. Quando vedete fiori blu e l’obiettivo diventa una grande zona di ricerca, saprete che siete nel posto giusto.

Dovete cercare una grande roccia nel mezzo della foresta. La roccia ha pochissima flora, ma ci sono fiori blu intorno.

Sul lato ovest della roccia (il lato opposto all’oceano), c’è un’apertura molto piccola e facile da perdere. Scendete nella gola rocciosa e seguite i fiori blu.

Indagate sulla tomba. Il dipinto che si trova qui è il vostro prossimo indizio. Dovete cercare un’isola che assomigli a quella del dipinto. Quando raggiungete il segnalino dell’obiettivo, andate avanti fino a quando non vedete l’oceano. Mantenetevi verso le scogliere alla vostra destra. Ci sono campi di fiori blu. Vedrete dunque due isole: dovete andare sulla seconda, quella senza ponte.

Seguire sempre i fiori blu fino ad arrivare a una grotta, entrate e prendete un nuovo dipinto. Andate ora viaggiando rapidamente alla sorgente termale di Hiyoshi. Il nuovo obiettivo è a nord-ovest da lì. Seguite il vento per la prossima area investigativa.

Salite sulla scogliera e seguite il percorso. Quando raggiungete un sentiero, andate a sinistra verso l’accampamento di un sopravvissuto. Andate verso sud e scalate delle rocce, vi ritroverete in un campo di fiori blu. Alla fine del percorso, dovreste ritrovarvi davanti a un santuario. Qui prendete l’arco lungo.

A questo punto partirà una cutscene e dopo di essa dovrete combattere contro il demone Tengu. Una volta sconfitto (cercate di indossare un armatura che riduca molto i danni), avrete anche le frecce esplosive.

La leggenda di Tadayori

Ricompensa: Armatura Tadayori. Effetto: Aumenta la velocità con cui Jin carica la freccia sull’arco, aumenta il tempo di concentrazione totale, mentre i colpi alla testa rigenerano il livello di concentrazione.

Posizione del bardo:

Missione: Seguite il vento fino alla prossima posizione di ricerca. Dovete cercare dei fiori viola. Ne troverete a iosa vicino alla stagno di Kii, da qui dovrete andare verso la cima della montagna dove dovrete prendere un disegno interagendo con l’incenso e un contenitore.

Per trovare la montagna raffigurata, dovete girarvi da dove si trova il contenitore di 180 gradi. Guardando avanti, vedrete una montagna con alberi di arance. Recatevi lì, troverete altri fiori viola, a un certo punto Jin dirà che non può scalare la montagna. Allora avvicinatevi alla lanterna vicino alla scogliera e passate dall’apertura sotto la roccia.

Dentro vedrete dei mongoli morti, andate verso il cimitero, interagire con l’incenso, si presenterà Kaeda e comincerà la boss fight. Prima di venire ucciso dalla vostra spada, vi dirà che l’armatura è ad Azamo.

Recatevi lì e cercate il bardo circondato da mongoli. Uccideteli tutti e salvate il bardo. Raccogliete l’armatura e combattete altri mongoli che vi raggiungeranno.

Gosaku l’indistruttibile

Ricompensa: Armatura di Gosaku. Effetto: Scoprite gli effetti leggendo la guida alle migliori armature.

Per sapere come attivare e portare a termine il racconto mitico Gosaku l’indistruttibile, leggete la nostra guida alle migliori armature.

Lo spirito della vendetta di Yarikawa

Ricompensa: tecnica mitica Danza dell’ira, kit spade Vendetta di Omukade. Effetto: Questa tecnica permette a Jin di concatenare tre attacchi imparabili per un danno totale enorme.

Posizione del bardo:

Missione: Siete già nella zona di ricerca, dovete andare verso le Rovine della veccia Yarikawa, cercate del fumo bianco che si alza verso il cielo. Una volta arrivati al punto di origine del fumo, troverete una pergamena vicino a una roccia. Dirigetevi a ovest rispetto alla roccia e vi imbatterete in un villaggio mongolo. Entrate e esaminate i cadaveri. Liberate l’uomo nella gabbia e parlategli.

Una volta finito, dovrete cercare altro fumo bianco. Seguitelo e vedrete un altro villaggio. Vicino a una roccia c’è un’offerta, prendetela. Appena a nord dell’ultima offerta, entrerete in un campo di sopravvissuti. Seguite l’indicatore dell’obiettivo e parlate con i rifugiati nelle vicinanze. Quando trovate Heitaro, vi chiederà di seguirlo.

Fatto questo, lasciate Heitaro e viaggiate verso est. Troverete una sottile scia di fumo che sale dal centro di un villaggio in fiamme. Qui purtroppo non ci sono offerte. Lasciate il villaggio e dirigetevi a nord-ovest, seguendo il vento. Il marcatore obiettivo vi condurrà a una casa sollevata come una specie di collina. Vai dietro fino a trovare un piccolo spazio da cui entrare. Indagate sui vari oggetti. Ora dovete ancora una volta cercare del fumo bianco. Sul lato ovest della casa, dovreste essere in grado di vedere la scia di fumo.

Prendete l’offerta dalla roccia, ora tornate alle Rovine della vecchia Yarikawa e cercate il Giardino degli dei. All’interno c’è un boschetto e delle lucciole fluttuano nell’aria. Non potete non vederlo.

Leggete la pergamena e comincerà la boss fight contro lo Spirito di Yarikawa. Verso la fine della battaglia, vi verrà chiesto di usare danza dell’ira. Fatelo, così la sbloccherete.

Le sei spade di Kojiro

Ricompensa: Armatura Kensei. Effetto: Le armi fantasma infliggono più danni. Colpendo un nemico con un’arma fantasma, facciamo sì che il nemico infligga meno danni e ne subisca molti di più.

Posizione del bardo: Il bardo si trova nella Baia di Umugi.

Missione: Questo racconto è simile a quello di Gosaku, dovrete infatti cercare cinque guerrieri dei Cappelli di Paglia e sconfiggerli. Potete affrontali nell’ordine che preferite. Ecco dove trovarli:

  1. A sud della vecchia palude di Kanazawa
  2. A nord del campo del fiore di equinozio
  3. A nord del villaggio di Urashima
  4. A est delle cascate di Kubara, sulla costa orientale di Toyotama
  5. A nord della costa di Musashi

Uccisi tutti, tornate alla Baia di Umugi e parlate di nuovo con il bardo. Dovete recarvi al Monastero di Omi, a sud-est del Monte Omi. Seguite il vento fino all’apertura nella montagna, andate avanti e affrontate l’ultima boss fight con Kojiro.

Indossate un’armatura che aumenti in modo enorme la salute e che riduca i danni perché Kojiro ne causa parecchi con un pochi colpi. Una volta sconfitto potrete indossare l’armatura Kensei.

La fiamma immortale

Ricompensa: tecnica mitica Via della fiamma. Effetto: Potrete incendiare la spada con R1 dando fuoco ai nemici con i vostri colpi, a patto di avere la giusta quantità d’olio.

Posizione del bardo: sud-ovest del Monte Jogaku nella regione di Kamiagata

Missione: Dovete salire sul monte Jogaku, ma fa molto freddo pertanto dovrete cercare sul percorso dei fuochi per riscaldarvi altrimenti la vostra salute si abbasserà fino a portarvi alla morte. In tutto ci sono sei fuochi, il percorso per trovarli tutti è abbastanza scontato, se vedete che potete salire su delle sporgenze fatelo, se vedete dei ponti usateli, quando trovate dei campeggi significa che siete sulla strada giusta.

Acceso il sesto fuoco, potrete andare verso il dojo usando il rampino per agganciarvi al moncone nella scogliera. Salite e usate le rientranze per raggiungere la cima della montagna. Girate a destra e saltate il divario. Salite sulla roccia e vedrete alcune lanterne. Salite le scale fino al dojo. Incontrerete Bettomaru.

Parlate con lui e raccogliete ciò che vuole, tornate da lui e comincerà la boss fight, più facile rispetto a quella con Kojiro. Una volta sconfitto, tornate al sesto fuoco e interagite con il cerchio bianco per terra. Verrete teletrasportati alle pendici. Una volta giù, tornate dal bardo per finire la quest.


fonte mappe: Polygon

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Assassin’s Creed Valhalla: le quest saranno emozionanti e coinvolgenti

Lo show di Xbox Series X sarà più grande di ciò che pensiamo, parola di Geoff Keighley