Vuoi scoprire i giochi di Xbox Game Pass di agosto? Clicca qui per scoprirli tutti e passare una estate all’insegna del divertimento!

Su Xbox One e sulla console in uscita nota ancora come Project Scorpio, ci sono diverse opzioni per gli utenti orientati al mercato digitale per divertirsi senza spendere tanto. Scopriamo insieme come.

Il mondo dei videogiochi si sta evolvendo e si sta orientando sempre più verso il mercato digitale.
A simbolo di questa virata, per quanto riguarda la situazione generale e non esclusivamente specifica del nostro paese, possiamo prendere in esame le statistiche raccolte da Superdata, aggiornate ad aprile 2017, le quali fanno riscontrare un incremento del 9% degli introiti derivanti dal mercato digitale rispetto all’anno precedente.

Su PC e mobile, almeno per quel che concerne le rispettive top ten, predominano ancora i titoli fortemente incentrati sulle microtransazioni ma su console il vento sta cambiando.

Su Xbox One troviamo un ambiente particolarmente incline al mercato digitale ma non nel canonico modo di intenderlo.
A differenza del mercato PC dove, in particolare, la fanno da padrona le scontistiche sistematiche di Steam, le varie piattaforme esterne specializzate nella vendita di chiavi di gioco e i numerosi bundle, su console si punta ad offrire un servizio in abbonamento votato a garantire diversi benefici e, soprattutto, a mettere in tavola tanti titoli di qualità.

EA ACCESS

Il più interessante come rapporto qualità prezzo è senza dubbio il pacchetto offerto da Electronic Arts. Dopo un periodo di beta nel luglio del 2014, nell’agosto dello stesso anno, EA ha lanciato in esclusiva Xbox One (dopo una trattativa non andata a buon fine con Sony) il servizio noto come EA Access.

QUANTO COSTA?

In pratica, al costo di €3,99 mensili o, per un ulteriore risparmio, al vantaggioso prezzo di €24,99 per il pacchetto annuale (quest’ultimo disponibile anche presso i negozi fisici della catena Gamestop) Electronic Arts offre una selezione in continuo aggiornamento dei propri titoli.
A fronte di una spesa annua di 25 euro (che si traducono virtualmente in circa 2 euro mensili) il giocatore avrà a disposizione, aggiornato in data odierna, quasi 50 titoli da scaricare in qualsiasi momento.

COME FUNZIONA?

Fintanto che si rimarrà abbonati al servizio si potrà avere a disposizione una vasta gamma di giochi, che nel complesso viene chiamata The Vault, scaricabili in qualsiasi momento e completi di tutte le loro feature.

La cosa notevolmente vantaggiosa di EA Access è il concetto di retroattività.
A differenza di quanto accade con altre sottoscrizioni, indipendentemente dal momento in cui il giocatore deciderà di abbonarsi, si avranno a disposizione tutti i giochi mai inseriti nel pacchetto.

In altre parole, il giocatore che sottoscrivere l’abbonamento in data odierna, potrà godere tranquillamente di titoli come Battlefield 4 o Dragon Age: Inquisition, i quali sono stati inclusi nell’offerta rispettivamente nel 2014 e nel 2015.

COSA INCLUDE?

L’offerta è estremamente vantaggiosa per gli appassionati dei titoli sportivi che, nel corso dei vari mesi dell’anno si ritroveranno ad avere a disposizione i franchise di punta di EA, come i sopracitati Battlefield e Dragon Age, senza disdegnare i brand riguardanti gli sport americani (che da noi hanno un seguito minore) come NFL, NHL e UFC e gli appassionati dei racing game grazie all’inclusione del franchise di Need for Speed.

Ad esempio Fifa 17, inserito nel pacchetto lo scorso 21 aprile, offre agli abbonati di EA Access di poter giocare ben 5 mesi prima dell’uscita di Fifa 18.
Si tratta di un’occasione molto vantaggiosa per chi magari vuol vendersi Fifa 17 in formato scatolato e giocare con la digitale fino all’uscita del nuovo titolo o per chi magari, avendo tempo solo in estate, non avrebbe la possibilità di godersi Fifa nella sua finestra di lancio e, pertanto, evita di comprarlo al day one.

Fifa è uno dei titoli che finiscono ogni anno nel calderone

Logicamente si avranno a disposizione titoli interessantissimi anche per il single player, come Mirror’s Edge Catalyst e il poetico Unravel, senza disdegnare perle retrocompatibili come la triolgia di Mass Effect (corredata di DLC) del capitano Shepard o Dead Space.

E pian piano verranno inglobati anche i titoli più in voga nel multi come Battlefield 1 e Titanfall 2, considerando che sia il primo Titanfall che BF 4 e BF Hardline sono già inclusi nel pacchetto.

Per quanto riguarda Titanfall 2, considerando che in giro si trova a meno di 30 euro, un’inclusione nel Vault entro la fine dell’estate è molto plausibile.

CI SONO VANTAGGI EXTRA?

Importante inoltre è anche l’accesso a demo e versioni trial speciali per i titoli in uscita.
Ai giocatori dotati di EA Access, ad esempio, è stata data la possibilità di provare Mass Effect: Andromeda per 15 ore e prima della sua uscita e l’accesso era esteso sia al single player (fino ad un certo punto della campagna) sia al comparto multiplayer.

Non si tratta di demo nel senso classico del termine in quanto, qualora foste interessati all’acquisto del gioco completo, tutti i progressi di gioco ottenuti verranno salvati e conservati, pronti ad essere sfruttati.

I vantaggi però non si esauriscono qui poiché grazie ad EA Access si potrà disporre del 10% di sconto su qualsiasi cosa targata Electronic Arts, che siano essi giochi completi, season pass o microtransazioni. L’unica condizione da soddisfare è quella di acquistare tramite Xbox One Game Store (quello accessibile da console)

Siete dei giocatori di Fifa Ultimate Team e, per puntare al successo, comprate molti pacchetti?
EA Access vi offrirà un 10% di risparmio su questo vostro acquisto.

MI SERVE IL GOLD PER POTER ATTIVARE EA ACCESS?

Cosa importantissima da sottolineare è la totale indipendenza di EA Access.
Per utilizzarlo, infatti, non è necessario essere abbonati a Xbox Live Gold.
L’abbonamento Gold diventa necessario in caso in cui si volessero sfruttare le feature online dei titoli in questione.

COME LO ATTIVO?

Per effettuare una sottoscrizione ad EA Access ci sono più opzioni:

  • Acquistare un mese a €3,99 o un anno a €24,99 via browser sul sito microsoft.com
  • Comprare un codice di abbonamento annuale presso un retailer come Gamestop
  • Tramite la dashboard di Xbox One andare su I miei giochi e app, e scaricare EA Access Hub e procedere poi all’acquisto

 

XBOX GAME PASS

L’altro ariete con cui Microsoft punta a sfondare nel mercato del digitale e ad offrire un servizio innovativo è Xbox Game Pass, il famigerato Netflix dei videogiochi. Phil Spencer ne ha decantato per lungo tempo le qualità e, da sostenitore dell’idea del videogioco visto come un servizio offerto, ha visto in questo progetto un grande passo per il futuro dei videogiochi.

QUANTO COSTA?

A fronte di una spesa mensile di €9,99 (per ora non sono previsti piani annuali) si avranno a disposizione oltre 100 titoli a disposizione. Il tutto si traduce in una spesa annuale di 120 euro che coincide con l’acquisto di 2 AAA al day one all’anno. Per i giocatori che portano avanti molti titoli parallelamente e che cercano dei giochi multiplayer si tratta di un’offerta con un rapporto qualità prezzo stellare. L’offerta è ottima anche per chi si affaccia al mondo dei videogiochi di recente perché, al costo di un canone mensile tutto sommato vantaggioso, ha la possibilità di spaziare tra più titoli di qualità senza incappare in acquisti incauti per inesperienza.

COME FUNZIONA?

Questo listone che, attualmente nella sua finestra di lancio, offre quasi quaranta titoli Xbox One e oltre settanta titoli retrocompatibili, sarà soggetto a turnover a cadenze prestabilite.

Alcuni dei titoli, poco alla volta come avviene anche su Netflix, usciranno dal catalogo (il tutto preventivamente annunciato) e verranno sostituiti da altri.
Ciò permette al servizio di essere al passo coi tempi e di offrire titoli nuovi di volta in volta, il tutto con ritmi lenti, per permettere ai giocatori di godere di determinati titoli.
Plausibilmente ci sarà un nucleo core che non uscirà mai dal pacchetto (come i titoli esclusivi) mentre mi aspetto, con il passare dei mesi, un forte turnover sui single player e i giochi retrocompatibili.

I lati vantaggiosi sono diversi: vi è la possibilità di recuperare dei titoli che, o sono di difficile reperibilità nel mercato fisico o che, considerando che i single player, purtroppo, stanno trovando sempre meno spazio sugli scaffali e gli hard disk dei giocatori, generalmente non trovano posto nei carrelli della spesa videoludici.
Si tratta di un’ottimo servizio per dare una chance a dei titoli in giocatore singolo senza doverli avere sullo scaffale a far polvere una volta terminati.

È un buon modo per riscoprire alcuni titoli che magari son sfuggiti o che avete amato nella scorsa generazione di console.
C’è da dire che non mancano, comunque, titoli corposi che contribuiscono a giustificare, per alcuni, il senso del Game Pass stesso.

I titoli potranno essere comodamente scaricati sulla propria console e saranno giocabili anche offline per 30 giorni.

COSA INCLUDE?

Il servizio, ora come ora, si presenta estremamente duttile e variegato e capace di offrire titoli sia mainstream che di nicchia.

Il Game Pass offre una scelta davvero vasta

Per gli amanti del multigiocatore c’è davvero uno starter pack sostanzioso, capace di annoverare tra le sue fila titoli del calibro di Halo 5: Guardians, una delle punte di diamante del parco esclusive One e Gears of War: Ultimate Edition. Ad arricchire il pacchetto per i giocatori orientati al comparto online ricordiamo l’ottimo Payday 2, titolo di stampo cooperativo e Terraria, il creativo sandbox 2D.

Rimanendo sul lato One, riscontriamo titoli molto interessanti anche sul versante single player.
Potremo trovare sia titoli più tendenti ad un pubblico mainstream come gli ottimi DMC: Devil May Cry – Definitive Edition, Mad Max e Sunset Overdrive passando per Resident Evil: 0 e Saints Row IV Re Elected, il tutto senza disdegnare le nicchie, offrendo titoli come Blood Bowl, Farming Simulator 16 e The Book of the Unwritten Tales 2 ed indie come Shantae and Pirate’s Curse, The Swapper e Brothers.
Spazio anche per gli sportivi che avranno a disposizione NBA 2K16 e WWE 2K16.

Per quanto riguarda il settore retrocompatibili invece, c’è l’imbarazzo della scelta e avremo modo di recuperare perle del passato come leintera saghe di Gears of War e BioShock, titoli per movimentare le serate come Tekken Tag Tournament 2, Spelunky e Borderlands e qualche interessante esperienza in single player come Fable 3, Braid o XCOM: Enemy Within.

Ovviamente alcuni potrebbero lamentare le dimensioni non proprio estese del parco titoli Xbox One (infatti i retrocompatibili sono inclusi nell’offerta in un rapporto numerico di 2:1), ma di sicuro cì sono tantissime potenzialità ed un grande margine di miglioramento.

Per l’elenco completo vi rimando al nostro listone

CI SONO VANTAGGI EXTRA?

I vantaggi non si esauriscono “soltanto” con l’enorme parco titoli offerto da Xbox Game Pass ma ci sarà a disposizione, nel caso si volessero acquistare i prodotti inclusi nel catalogo di Game Pass, anche un corposo sconto corrispondente al 20% sul prezzo dei rispettivi giochi base e del 10% sui relativi contenuti aggiuntivi (fintanto che i titoli sono disponibili nel catalogo).

MI SERVE IL GOLD PER ATTIVARE XBOX GAME PASS?

Come per EA Access, registriamo un’indipendenza da Xbox Live Gold.
Logicamente per sfruttare le funzionalità online dei titoli e per giocare in multigiocatore sarà necessario un abbonamento Gold.

COME LO ATTIVO?

Il servizio attualmente offre una prova gratuita di 14 giorni che potrà essere riscattata sia via PC che via Xbox One. Successivamente, verrà addebitato il rinnovo al costo di €9,99 sul sistema di pagamento predefinito. Per evitare di pagare si può tranquillamente disattivare il rinnovo automatico

  • Avviare la prova (o successivamente acquistare) tramite pc sul sito ufficiale Microsoft
  • Avviare la prova (o successivamente acquistare) tramite Xbox nella sezione Store, cercando Xbox Game Pass

 

Tirando le somme si può dire che Xbox, al netto di qualche carenza attuale su esclusive single player, ha al suo arco due ottimi sistemi di abbonamento e la funzione di retrocompatibilità che danno ai giocatori la possibilità di giocare all’infinito ad un costo esiguo.
Le suddette sottoscrizioni (già ottime allo stato attuale delle cose), con il passare del tempo, potranno offrire titoli sempre più recenti ed interessanti.

 

Aggiornamento 02/08/2018

Sono usciti i giochi i giochi disponibile ad agosto per i possessori di Xbox Game Pass:

  • Dead Rising 3
  • Dirt Rally
  • Limbo
  • Metal Slug XX
  • Pharaonic
  • So Many Me
  • Ultratron
CONDIVIDI
Articolo precedenteIl crossplatform tra Microsoft e Android di Minecraft entra in beta
Prossimo articoloSaldi Estivi Playstation 4: tante nuove aggiunte al catalogo
Ho ricevuto la mia prima console la notte di Natale del '97. Grazie all'idraulico baffuto di Nintendo ho scoperto la mia passione per i videogiochi. Sono un giocatore eclettico, amo i titoli indie e non disdegno nessun genere o piattaforma. Da un paio d'anni scrivo di videogiochi e cerco di sfatare i luoghi comuni e punto ad offrire spunti di riflessione importanti riguardanti questo settore.