Credendo Vides: Istruzioni per l’uso alla Puntata 3×13 di Luxastra

Dopo due anni di intense fatiche e traguardi meritati, Luxastra è diventato un fenomeno di culto per tutta la comunità di giochi di ruolo italiana, facendo appassionare totali estranei a questo fantastico mondo così come riaccendendo la passione in qualche burbero vegliardo.

E dopo una serie di cliffhanger da capogiro che sono già entrati nella leggenda, lo show ritorna tra noi con la Terza Stagione, e con essa anche le nostre Istruzioni per l’Uso, la guida nata per analizzare nel dettaglio tutti gli episodi ogni settimana.

In questo episodio, mentre il Trio raggiunge la città di frontiera di Stolia, il party nelle gallerie affronta il tanto atteso combattimento con gli uomini pesce!

Ristoro senza Risse

Alastor, Rendar, Boris e Lyn scendono a Stolia, la città di frontiera più vicina a Borgobrullo raggiungibile tramite le ferrovie ancora aperte. Nonostante la fretta del gruppo, Boris intende fermarsi per la notte in un’altra locanda.

La sola menzione di alcol genera flashback traumatici in Rendar, che proibisce ai suoi compagni di consumare alcun tipo di alcol. Il trio arriva alla Vento Tonante per il pernottamento.

Nel mentre Rendar sale le scale per dirigersi in camera, ode Alastor e Boris convincere Lyn a rimanere per una breve bevuta. I tre si siedono e consumano la cena in tutta tranquillità, un evento che generà un’incredibile serenità in Lyn, che si apre un po’ coi suoi compagni.

Rendar invece dedica la sua serata all’igiene, al godimento e all’alcolismo, facendosi un meritatissimo bagno con annesso lavaggio di panni e calice di vino. Boris, prima di addormentarsi, nota con piacere che Lyn sta sorridendo amorevolmente.

Si dia inizio alle danze

Dopo l’esplosione del razzo segnalatore Nihil, i Kailor irrompono nella caverna guidati da Miles Falco, e grazie all’addestramento ricevuto riescono a reggere il primo attacco degli uomini pesce.

Mentre il trambusto esplode, il Party cerca di muoversi il più furtivamente possibile per raggiungere le palafitte. Purtroppo, a causa di alcuni fallimenti critici e tiri bassi (i primi di una lunga serie), il gruppo attira l’attenzione di alcuni zoriadi a forma di rospi umanoidi.

Rocca e Letho chiudono la fila mentre gli altri salgono sulle palafitte, costruite con materiali di scarto come navi affondate, cirripedi e alghe marine. Dalia tira fuori l’arco e scocca una freccia mancando il bersaglio, ma Jecky riesce a ferire un ranocchio.

Rocca e Galgith preparano la propria azione per colpire eventuali aggressori, Rugo fa cadere in acqua un Rospo con Mano Magica, e Hann percepisce una forte energia magica color Indaco proveniente nella palafitta principale.

Shiran bersaglia il ponte con una magia pirotecnica creando una coltre di fumo sul pontile. Molti ranocchie cadono in acqua, e il gruppo è rimasto furtivo. Approfittando della calma, il gruppo esplora un po’ le palafitte e l’enorme poltiglia tenuto dalle strutture di legno e catene marcie.

Dalia percepisce che dentro le case potrebbero esserci altre creature pronti a combattere. Hann e Shiran percepiscono un fortissimo odore salmastro e fumo di erbe e incenso, probabilmente un preparato sciamanico.

Letho invece sente delle voci in comune, una profonda e potente appartenente a qualche essere gigantesco, mentre altre più piccole ma comunque terrificanti.

La Strega

Ancora furtivi, il party entra nella palafitta più grande da cui proviene la magia e l’odore di intrugli. L’interno è un vero e proprio mattatoio di pesci e Kailor con gabbie chiuse e creature ancora vive.

Dalia riconosce nell’infuso odore di tè. Al di là di una gigantesca colonna di nero, il gruppo trova una vecchia umana dagli occhi indaco seduta su di un trono di legno e protetta da due rospi. Sembra essere in un atteggiamento pacifico.

La Strega ammette che stava aspettando il party e iniziano a conversare. La Strega inizia a discutere di progresso e futuro, tacciando i Kailor e la loro ninfa come creature primitive, e offre un’opportunità di unione al gruppo sotto il vessillo degli Indaco.

Galgith è il primo a rispondere e il primo a reagire in contemporanea, lanciando il proprio piede di porco addosso alla megera. La Strega schiva il colpo, e il combattimento inizia.

Fuoco, Legno e Salsedine

Tiri a Iniziativa, posizionamenti e bellissimi set forniti da Dungeon Next: sì, è proprio l’inizio di un combattimento made in Luxastra!

La Strega è la prima ad agire, e spara un raggio nero addosso a Galgith, prendendolo di striscio. Tocca all’elfo che, con Azione Scaltra e Fintare, riesce a infliggere ben 17 danni ad una guardia, dimostrando ancora una volta la prodezza del Rogue.

Hann invece può finalmente utilizzare i componenti alchemici recuperati nel corso delle sue avventure e lanciare il Testicolo Infiammato di Frasmar, o Sfera Infuocata. I rospi vengono investiti totalmente, ma la Strega è capace di schivare agilmente la palla infuocata.

Dopo di lui vi è Letho, che carica frontalmente la Strega e la ferisce con un affondo. Shiran invece utilizza Manto d’Ispirazione, concentrandosi e infondendo di fiamme le armi dei compagni.

Dalia utilizza il Marchio del Cacciatore sulla Strega, facendole danni bonus, e invia Jackie per colpirla ulteriormente. Rugo, invece, spara la sua Deflagrazione Occulta, facendo un Critico e deformando la faccia della Strega.

La Strega rivela la sua vera forma di mostro acquatico, e spaventa enormemente il party col suo Aspetto Orripilante. Con Paura, una creatura subisce svantaggio per i tiri a colpire e non può avvicinarsi direttamente alla fonte dello spavento.

Hann dirige la Sfera di fuoco in modo che colpisca tutte le creature possibili. La Strega riesce a schivare per l’ennesima volta l’attacco. Galgith sfiletta e uccide rapidamente una delle due guardie coi pugnali infuocati.

Letho infligge altri 6 danni alla Strega, Shiran continua a volteggiare e a infondere fuoco nelle armi. Dalia invece dimostra a tutti che anche i Ranger non scherzano coi danni, e con una singola freccia le infligge 14 danni.

Rugo, spaventato dalla Strega, fugge verso l’uscita sorvegliata da Rocca. Immediatamente dopo, la porta e il milite della Nihil vengono scagliate via da un’enorme creatura mostruosa armata di ascia bipenne e uno strano uovo verde.

Seguite Luxastra ogni giovedì, alle 17 sul canale YouTube di Inntale. Per i più avventurosi ci sono anche le live pre e post show, rispettivamente alle 16 e alle 18 sul canale Twitch di Inntale . E ricordate: Credendo Vides.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

carbon 2185 disponibile gratis

Giochi di ruolo GRATIS: Carbon 2185 disponibile per il download

world of warcraft endgame

World of Warcraft: Shadowlands | Guida all’endgame (Lv60)