Luxastra 1×10, anticipazioni della puntata di Inntale

Miniatura Episodio 10 Luxastra


Oggi è Giovedì, ed anche con un po’ di ritardo rieccoci con l’ennesimo appuntamento di Luxastra, la sessione live-action completamente improvvisata di Pathfinder con i ragazzi di Inntale che va in onda ogni Giovedì alle 19:00 sul loro canale YouTube.

Siamo arrivati ormai al decimo episodio e la posta in gioco si è alzata a dismisura, scopriamo quindi insieme cosa ci attende nella nuova puntata!

 

Recupera la puntata precedente!

 

 

Ciò che è successo nella scorsa puntata ha sconvolto tutti, sia gli spettatori, che i personaggi, che i giocatori. Il misterioso Corialus, l’imponente comandante degli Elfi, ha fatto la sua comparsa alla Chiesa di Luxtos davanti al gruppo di avventurieri e alle guardie cittadine.

La sua richiesta è semplice: farsi consegnare ogni singolo manufatto all’interno della Chiesa, specialmente la leggendaria Pietra dell’Avidità. La città ha solo 7 giorni di tempo prima che venga rasa al suolo dalle armate degli Elfi sotterranei.

Come se non bastasse, Dalia non ha reagito bene all’esposizione della Pietra dell’Avidità, e ne è stata in qualche modo completamente ammaliata. Come abbiamo visto nella puntata, è caduta in una trance profonda e terrificante in cui ha comunicato con un misterioso essere che ha preso le sembianze di Jackie, il suo merlo, e le ha ordinato di portar via e proteggere la potente pietra. Chi è quest’entità e perché ha assegnato proprio a Dalia un compito così particolare e difficile?

 

Anticipazioni Luxastra, Decimo Episodio

 

 

La città è in subbuglio: tra soli 7 giorni gli Elfi minacciano di riemergere dal suolo e di distruggere l’intera Fatumastra, se la Pietra dell’Avidità assieme al resto dei tesori della Chiesa di Luxtos non entreranno in loro possesso.

In questa puntata, molto discorsiva e dal ritmo più lento rispetto alla precedente, gli avventurieri Galgith, Letho, Shiran, Rendar, Dalia e Hann dovranno dialogare tra loro e decidere il da farsi, se iniziare ad indagare sugli Elfi e le loro motivazioni, se prepararsi a combattere ed affrontare le loro schiere o, perché no, se fuggire ed abbandonare la città al proprio destino.

Ricordiamo infatti che Luxastra è una serie completamente improvvisata, e che i giocatori Simone, Sara, Gian, Tommy, Andross e Giulia possono ruolare e decidere qualunque cosa vogliano per il proprio personaggio. Il Master Matt ed i suoi NPC dovranno semplicemente adattarsi alle loro scelte.

Per deliberare in santa pace e riposarsi dopo questa giornata piena di eventi (i primi nove episodi sono infatti avvenuti nel medesimo giorno), il gruppo decide di ritornare alla Taverna Fumo Aspro, dove ad attenderli vi è il locandiere Tuono con il suo allegro e variopinto personale.

Cosa decideranno gli avventurieri? Riusciranno ad esser d’accordo su come agire od ognuno andrà per la propria strada? E soprattutto, riusciranno a capire cosa sia successo a Dalia e se potranno aiutarla? Tutto questo lo scoprirete solo nel prossimo episodio…

Come sempre vi ricordiamo che l’appuntamento è alle 19:00 su YouTube sul loro canale ufficiale per la première, ma ci sarà anche la live pre-show sul canale Twitch ufficiale di Inntale che partirà alle 18:00 , mentre se volete fare il punto della situazione e discutere della nuova puntata, sempre su Twitch il cast di Inntale vi aspetterà per un’altra live dalle 19:55 fino alle 21:00. Buona visione!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

valve index vr

Valve Index tra prezzi altissimi e giochi misteriosi

Close to the Sun | Recensione (PC)