Luxastra 1×07, anticipazioni della puntata di Inntale!

Miniatura episodio 7 di Luxastra


Oggi è Giovedì, e come ogni Giovedì che si rispetti ci aspetta il consueto appuntamento con i ragazzi di Inntale ed il nuovo episodio di Luxastra, la sessione live-action completamente improvvisata di Pathfinder che ci porta nell’omonimo continente ogni Giovedì alle 19:00, sul canale ufficiale YouTube di Inntale

 

Recupera la puntata precedente!

 

 

Nella puntata precedente, il gruppo di avventurieri è riuscito ad ottenere il permesso di esplorare le segrete della Chiesa di Luxtos, piena zeppa di artefatti e vecchi cimeli che potrebbero venir rubati dai misteriosi elfi.

Dopo aver provato ad analizzare alcuni degli artefatti, tra cui un’antica pietra verde dalla forte energia magica, l’attenzione del gruppo è ricaduta su di un particolare arazzo. Sarà un semplice pezzo di stoffa o celerà dietro di sé qualcosa di ben più complesso?

 

Anticipazioni Luxastra, Settimo Episodio

 

 

La settima puntata inizia esattamente da dove abbiamo lasciato i nostri sei eroi: Galgith, Letho, Shiran, Rendar, Dalia e Hann impegnati a decifrare il misterioso arazzo che potrebbe ricondurli niente meno che al Re Corvo.

Il Settimo Episodio è l’inizio della terza sessione del gruppo, e forse quello più importante assieme al Nono Episodio. Sarà ricco di nuova lore, nuovi misteri e soprattutto ci sarà l’introduzione di nuovi importantissimi elementi per tutte le prossime stagioni di Inntale.

Protagonista dell’episodio sarà proprio l’arazzo, che racconterà una storia lunga secoli e a cui sono legati, forse, i destini dei sei avventurieri. Dopo l’analisi, il gruppo dovrà dividersi in tre gruppi da due membri ciascuno per indagare meglio e ricoprire più terreno, cercando di capire come sventare la minaccia sotterranea.

Da ciò seguiranno dei particolari dialoghi a quattr’occhi che cementeranno ancor di più il rapporto tra i sei avventurieri, rivelandoci forse altri dettagli della loro vita che l’imbarazzo di un gruppo esteso di sconosciuti potrebbe aver omesso nelle puntate precedenti.

In sintesi ci saranno tanta lore, tanti misteri e tante risate…ma non tranquillizzatevi troppo: il pericolo è dietro l’angolo nelle segrete della Chiesa, e potrebbe già esser troppo vicino per evitarlo!

 

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Riccardo Liberati

Classe 1997, cresciuto immerso dai libri, cartoni e videogiochi, ho sempre desiderato e provato fin dalla tenera età a creare storie fantasiose che rendessero un po' più brillante la mia vita monotona.

Ho trascorso l'infanzia in solitaria, giocando a quanti più titoli possibili, spaziando dai vecchi J-RPG di Square Enix fino ai più violenti sparatutto su PC, non disdegnando nel frattempo RTS, platform e giochi di corse automobilistiche.

Alle superiori riesco finalmente ad aprirmi e a trovare dei compagni con i miei stessi gusti e sogni, e capisco che non amo tanto i videogiochi, quanto la cultura ed i messaggi dietro di essi, gli stessi che ho sempre trovato nei libri, film e qualsiasi altro tipo di medium artistico.

Inizio a lottare per questo concetto scrivendo all'impazzata ed accrescendo la mia cultura ancor di più, sia attraverso la scuola che attraverso gli incontri e le persone d'ogni giorno. Questo bel sogno finisce con l'arrivo all'università, periodo peggio di qualsiasi film horror che abbia mai visto e che mi costringe a mollare tutto e rifugiarmi nella mia Fortezza della Solitudine per tre anni, perdendo interesse e linfa vitale per qualsiasi cosa.

Nel frattempo ho lavorato in numerosi settori, dall'aiuto vendita al libraio al tutor privato, e nel 2018 inizio a scrivere per Player.it, il mio primo incarico ufficiale come giornalista videoludico e che mi ha formato moltissimo sia nell'ambito dei videogiochi che in quello della scrittura basilare.

Oggi ho ripreso a studiare grazie alla scelta repentina ed irrazionale di iscrivermi alla Scuola Holden di Torino, luogo da cui vi scrivo, abbandonando casa per la prima volta ed il luogo natale di ogni mio piccolo successo e grande fallimento. La mia speranza? Quella di poter riuscire a trovare una strada ben delineata, facendo quello che mi piace fare senza dovermi sottomettere a nessuno

widget ridge gioco di carte steampunk

Widget Ridge: il card game steampunk che premia la creatività

Un primo trailer per il film di Ni No Kuni

Un primo trailer per il film di Ni No Kuni