Giochi da Tavolo
26 Novembre 2019

[Vecchie Glorie] Talisman – Dal 1983 una certezza!

TalisEvid
Comments (1)
  1. Palla di pelo ha detto:

    Talisman…
    Quanti ricordi. Innumerevoli pomeriggi passati a muoversi tra l’outer e la middle region, ad andare dal merchant nella city per comprare la axe, che da si un +1 al dado in attacco ma sopratutto se sosti in uno spazio woods puoi costruire una raft e passare alla middle region senza affrontare la sentinel (strengh 9).

    Ecco ho citato tutto questo sull’onda della memoria. Avevo poco più di 10 anni quando misi le mie paciose mani di bimbo sulla meravigliosa scatola della seconda edizione di talisman:
    IL GIOCO.
    all’iniziale disappunto per la massa di regole, e il contenuto del gioco tutto in inglese, segui la necessaria trafila per reperire delle fotocopie di fotocopie, di fotocopie, ormai a stento leggibili di una traduzione che vendeva strategia e tattica, un noto e famigerato negozio della mia citta.

    Non posso negare che parte del boost al mio inglese lo devo proprio a quelle carte (adventure) e a millemila bonus dei singoli personaggi, ognuno con delle special abilities uniche.

    Meraviglia.

    Nella tragedia che comporto l’allagarsi della mia cantina dove persi dei gioielli come zargos lords (bellissimo), il macchinoso the warlock of firetop mountain (ispirato per altro a un omonimo librogame che vide la traduziuone in italiano di una casa editrice dalla vita molto breve), e che almeno nel mio caso è stata la porta al magico mondo dei giochi da tavolo diversi, i librigame, e infine il giochi di ruolo.

    Ecco, talisman, blue max si sono salvati, perchè nonostante non ci giocassi più non ebbi mai cuore di mandarli in cantina, ed infatti sono ancora qui, malconci, ma vivi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *