Anche questa settimana gli amici di MegaNerd.it ci fanno esplorare (è proprio il caso di dirlo) un gioco da tavolo: stavolta metteremo a dura prova le vostre nozioni di geografia!

Per chi di voi non lo sapesse, Uppsala è una città svedese, la quarta per grandezza. Una volta rappresentava il centro culturale e politico più importante di tutta la Svezia, oggi invece è una tranquilla cittadina universitaria. Qui visse fino al 1778 il famoso medico, botanico e naturalista Linneo, colui che ha inventato il primo sistema di nomenclatura per gli organismi viventi, tutt’oggi ancora usato.
A dire la verità, l’iconica cittadina non ha molto a che vedere con il gioco di cui stiamo per parlare, ma queste informazioni potrebbero risultarvi utili!

uppsala gioco di società

Essenzialmente si tratta di un gioco che mette alla prova le vostre conoscenze geografiche: Verona si trova a est o a ovest di Bologna? E dov’è Canicattì? A nord dei Trulli… o forse è a sud?
Il gioco è pubblicato in italiano dalla dV Giochi, ed è giocabile in circa 20 minuti da 2 a 6 giocatori.
Sono state edite tre versioni, Uppsala- città d’Italia, Uppsala- Città d’Europa, Uppsala-città del mondo, tutti aventi lo stesso scopo di gioco: disporre i luoghi riportati su un mazzo di carte secondo la loro posizione geografica.

CONTENUTO

Le scatole gioco contengono un mazzo di carte luogo, queste variano tra città, attrazioni e montagne, carte “intermezzo”, una tessera direzionale e gettoni in legno.
I luoghi vanno disposti sul tavolo in direzione nord-sud o ovest-est, secondo le loro coordinate, chi ne indovina di più, e più spesso si accorge degli errori degli altri riceve i gettoni in premio. Chi ha più gettoni alla fine del gioco è il vincitore!

uppsala contenuto scatola

COME SI GIOCA

Per somme linee, ad ogni turno va scelto un luogo di riferimento che viene collocato sulla tessera direzionale e ogni giocatore riceve un tot di gettoni di cui deve far tesoro. A turno si pesca una carta dal mazzo che si deve collocare vicino quella di riferimento, fidandosi della propria memoria, secondo i punti cardinali.

Una volta che ogni giocatore ha posizionato la propria carta, gli altri possono “credere” nella sua decisione e continuare col proprio turno oppure “dubitare” e far girare la carta. Ogni carta ha riportato dietro l’esatta latitudine e longitudine della località in questione, così che i dati possano essere paragonati facilmente.

  • Se è stata messa in dubbio una carta sbagliata lo sfidante riceve un gettone dal giocatore che ha giocato la carta, e quest’ultima viene tolta dal gioco.
  • Se è stata messa in dubbio una carta giusta, il giocatore che ha giocato la carta riceve un gettone dallo sfidante e le carte rimangono tutte in gioco.

Nei turni successivi i giocatori devono disporre la propria carta anche in riferimento a quelle già posizionate sul tavolo. Se viene pescata la carta dell’intermezzo, si deve fare una valutazione intermedia in cui tutti i giocatori stimano quali carte sono state disposte in maniera errata e poi si deve verificare tutto.

Ovviamente per chi vuole una partita più facile, basta escludere i luoghi che sono reputati più difficili o poco conosciuti.

VARIANTI

Ci sono delle varianti di gioco, sulle carte di alcune edizioni ci sono riportati anche i dati sulla popolazione, la superficie e l’altezza, potete giocare anche secondo questi. Invece di disporre le carte secondo la loro posizione geografica, allineate i luoghi secondo il loro numero di abitanti, la loro estensione o la loro altezza sul livello del mare. Recentemente si aggiunta Uppsala- Edizione Vacanze e la versione elettronica.

uppsala-edizione-vacanze

 

È un gioco in cui bisogna anche saper bluffare se non si è sicuri della propria scelta, una cosa è certa: tutti alla fine sapranno un po’ di più di geografia!

a cura di Saki

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!