WhatsApp, novità importante negli stati | Una funzione desiderata da tutti

    whatsapp arrivano gli stati vocali

    Col continuo evolversi delle tecnologie legate alla comunicazione, la necessità di nuove funzioni ossessiona qualunque utilizzatore. Tanti gestori di servizi di comunicazione sembrano aver carpito tali bisogni e cercano di dare alle community tutte le funzionalità che possano migliorare la qualità d’utilizzo di un’applicazione. Basti pensare WhatsApp, il famoso servizio di messaggistica istantanea che, continuamente, propone aggiornamenti che rendono il servizio più completo e utile a qualsiasi esigenza.

    WhatsApp e le sue funzioni

    Logo WhatsApp su schermo del telefono
    Apri quella notifica

    Da diversi anni ormai, i servizi di comunicazione hanno fatto tanti passi avanti nel loro cammino d’interconnessione costante. Basti pensare a quanto è più facile e immediato comunicare, rispetto a pochi anni fa. I social media come Facebook hanno permesso a tutti di restare in contatto, anche quando grandi distanze fisiche si frapponevano.

    Sono poi arrivati servizi di messaggistica istantanea che hanno portato modi veloci ed economici di comunicare con chiunque attorno al globo. Ciò che era necessario era uno smartphone e una connessione ad internet.

    In quest’ottica si inserisce WhatsApp, ad oggi uno dei più utilizzati e famosi servizi di messaggistica istantanea che ci siano. WhatsApp è stato creato nel 2009 da due ex dipendenti di Yahoo e nel 2014 è stato acquisito dal gruppo imprenditoriale Meta, gruppo creato da Mark Zuckerberg, creatore di Facebook.

    Quella di WhatsApp è stata un’ascesa veloce e inevitabile e a favorire ciò sono stai diversi fattori: prima di tutto, WhatsApp si è rivelato, già dalle sue prime versione, un’applicazione dall‘interfaccia molto pulita, cosa che favoriva l’utilizzo anche da parte di chi non era molto avvezzo all’uso di dispositivi elettronici.

    Altro fattore determinante è la gratuità del servizio. Infine, bisogna considerare l’incredibile attenzione che il team di sviluppatori di Meta pone alla community di utilizzatori. Nell’ultimo periodo sono state inserite un sacco di funzionalità che hanno portato WhatsApp dall’essere un semplice servizio di messaggistica istantanea, ad un‘applicazione dalle diverse… applicazioni.

    Ad esempio, con WhatsApp è possibile inviare foto e video e, con uno degli ultimi aggiornamenti, è stata aggiunta la possibilità di inviare immagini in altissima qualità. Per farlo, vi lasciamo un articolo con una nostra veloce guida, così che potrete rendere WhatsApp utile anche per situazioni di lavoro che richiedono foto e immagini di ottima qualità.

    O ancora, una funzione utilissima è quella dei messaggi vocali. Ma pare proprio che, tra le novità in sviluppo, qualcosa si muova proprio per quanto riguarda le interazioni vocali su WhatsApp. Di cosa si tratta nello specifico?

    Aggiornamento stato vocale

    Foto ragazza che registra messaggio vocale
    Via ai vocali

    Gli utilizzatori più assidui di WhatsApp sanno bene cosa sono gli stati, ma per chi non lo sapesse si tratta di una funzione che permette di condividere aggiornamenti con testo, foto, video e GIF e che rimangono visibili per un massimo di 24 ore.

    Gli stati possono essere visti come la risposta di WhatsApp ad altri servizi come Instagram ad esempio, in cui sono presenti le storie che assolvono praticamente alla stessa funzione. Si tratta quindi di un tentativo di WhatsApp di buttarsi nel campo social, in maniera più prepotente.

    E ora, arrivano novità interessanti che sembrano andare proprio verso questa direzione. Tramite una nuova beta di WhatsApp su Android, la 2.22.21.5 per la precisione, è emersa la volontà di provare una funzione che permetterà di caricare delle note vocali come aggiornamenti del proprio stato su WhatsApp.

    Si tratta di una beta chiusa e solo pochi fortunati si trovano a poter provare questa funzione. Le informazioni che abbiamo, ci giungono da Wabetainfo che ne ha identificato le caratteristiche principale.

    A quanto riferito, sarà possibile scegliere il colore dello sfondo per nostra registrazione. La visualizzazione da parte degli altri utenti avverrà tramite una sorta di fumetto. La riproduzione della nota audio sarà inoltre automatica: significa che chiunque si troverà a guardare uno stato con una nota vocale, sentirà immediatamente la voce che è stata registrata.

    La nota vocale non potrà superare i 30 secondi di durata e sarà protetta da crittografia end-to-end che, per chi non sapesse cos’è, vi descriviamo in quest’articolo.

    Per utilizzare questa funzione, oltre a installare l’ultimo aggiornamento di WhatsApp, sarà necessario premere il classico pulsante che abilita la cattura di un messaggio vocale; bisognerà poi salvare il file e confermare di pubblicarlo come aggiornamento di stato.