Apple iOS promette modifiche mozzafiato | Cosa c’è di nuovo

    iOS 16.4 apple

    Apple è pronta a lanciare, nel 2023, nuove funzioni per il suo sistema operativo che faranno la gioia degli utenti

    Il 2023 è alle porte e sarà un altro anno intenso per il software dell’iPhone. Sebbene i dettagli su iOS 17 siano ancora scarsi, Apple ha già annunciato diverse funzionalità che saranno disponibili quest’anno nell’ambito dei prossimi aggiornamenti, come iOS 16.3 e iOS 16.4.

    Tante novità per iPhone

    Qui di seguito abbiamo riassunto sette funzioni di iOS che dovrebbero essere lanciate o estese ad altri Paesi nel 2023, come l’opzione di finanziamento Apple Pay Later e un conto di risparmio Apple Card che consentirà di guadagnare interessi sui contanti giornalieri.

    Notifiche anche su Safari

    Apple ha dichiarato che iOS 16 e iPadOS 16 aggiungeranno il supporto opt-in per le notifiche push via web nel 2023. Questa funzione consentirà agli utenti di iPhone e iPad di ricevere notifiche dai siti web attraverso Safari, proprio come le notifiche inviate dalle app.

    Apple Pay Later

    Apple Pay Later è una funzione di finanziamento che consentirà ai clienti di suddividere un acquisto in quattro pagamenti uguali nell’arco di sei settimane, senza interessi o commissioni da pagare. La funzione sarà integrata nell’app Wallet e sarà disponibile per gli acquisti online e nelle app su iPhone e iPad.

    Apple Pay Later, schermata

    Apple afferma che la funzione sarà disponibile in un futuro aggiornamento del software per i richiedenti qualificati negli Stati Uniti e potrebbe non essere disponibile in tutti gli Stati.

    Chiavi di sicurezza

    La prima beta di iOS 16.3 abilita la nuova funzione Security Keys for Apple ID, che secondo Apple sarà disponibile a livello globale all’inizio del 2023. La funzione offre agli utenti la possibilità di utilizzare chiavi di sicurezza hardware per proteggere ulteriormente il proprio account.

    Security keys schermata

    Per gli utenti che attivano questa funzione, Security Keys rafforza l’autenticazione a due fattori di Apple richiedendo una chiave di sicurezza hardware come uno dei due fattori invece di un codice di verifica da un altro dispositivo Apple.

    Conto di risparmio

    A ottobre, Apple ha annunciato che gli utenti della Apple Card potranno “presto” aprire un nuovo conto di risparmio ad alto rendimento di Goldman Sachs e farvi depositare automaticamente i premi cashback Daily Cash, senza commissioni, senza depositi minimi e senza requisiti di saldo minimo. Il conto sarà gestito tramite l’applicazione Wallet dell’iPhone.

    Conto Apple Card

    Una volta creato il conto, tutti i premi Daily Cash ricevuti da quel momento in poi vi saranno depositati automaticamente e inizieranno a maturare interessi, a meno che l’utente non scelga di continuare ad aggiungere i premi Daily Cash al proprio saldo Apple Cash. La Apple Card offre il 2-3% di denaro giornaliero sugli acquisti effettuati con Apple Pay e l’1% sugli acquisti effettuati con la carta fisica.

    Il conto di risparmio è stato inserito nelle note di rilascio della Release Candidate di iOS 16.1 e Goldman Sachs ha aggiornato il contratto con i clienti della Apple Card per questa funzione, che però non è ancora stata lanciata.

    Novità per le auto

    Apple ha presentato in anteprima la prossima generazione della sua piattaforma software CarPlay basata sull’iPhone, che sarà caratterizzata dal supporto di più display, widget e integrazione con le funzioni del veicolo come il quadro strumenti, i controlli del clima e la radio FM.

    Cruscotto con CarPlay

    Apple afferma che i primi veicoli con supporto per l’esperienza CarPlay di nuova generazione saranno annunciati alla fine del 2023, con case automobilistiche impegnate tra cui Acura, Audi, Ford, Honda, Jaguar, Land Rover, Mercedes-Benz, Nissan, Porsche, Volvo e altre. Apple prevede di condividere ulteriori dettagli sulla prossima generazione di CarPlay nel corso dell’anno.

    Miglior protezione dei dati

    Apple ha recentemente introdotto una funzione opzionale di Protezione avanzata dei dati che, se attivata, estende la crittografia end-to-end a molte altre aree di iCloud, tra cui Backup iCloud, Foto, Note, Promemoria, Memo vocali e altro ancora. La funzione inizierà a essere distribuita al resto del mondo all’inizio del 2023.

    SOS di soccorso

    Il mese scorso Apple ha annunciato che la funzione SOS di emergenza via satellite dell’iPhone 14 sarà supportata in altri Paesi il prossimo anno. Tuttavia, Apple non ha fornito un elenco dei Paesi in cui la funzione verrà estesa.

    Schermata dell'SOS d'emergenza

    La funzione SOS via satellite è stata lanciata per la prima volta a novembre negli Stati Uniti e in Canada e richiede un iPhone 14, iPhone 14 Plus, iPhone 14 Pro o iPhone 14 Pro Max con iOS 16.1 o versioni successive. Il mese scorso il servizio è stato reso disponibile in Francia, Germania, Irlanda e Regno Unito, dove è richiesto iOS 16.2 o successivo per alcuni numeri di emergenza locali.

    La funzione consente agli utenti di iPhone 14 di inviare messaggi di testo ai servizi di emergenza via satellite quando si trovano al di fuori della copertura cellulare e Wi-Fi. Questo SOS ha già salvato la vita ad alcune persone dopo incidenti stradali particolarmente gravi. Il servizio è gratuito per due anni a partire dal momento dell’attivazione di un modello di iPhone 14.