Amazon promette una seconda stagione emozionante | Le battaglie saranno epiche?

    amazon lotr stagione 2

    La serie TV “Gli Anelli del Potere” ha deluso tantissimi fan del Signore degli Anelli, ma le cose potrebbero cambiare

    La serie “Gli Anelli del Potere” non ha smesso di suscitare polemiche dal giorno del suo annuncio. Sebbene sia considerata la serie più costosa della storia e abbia presumibilmente battuto i record di ascolto per Amazon Prime Video, la sua assenza dalle nomination ai Golden Globes di quest’anno ha iniziato a sollevare dubbi sul futuro della serie, soprattutto perché i suoi showrunner, JD Payne e Patrick McKay, hanno dichiarato alla fine della stagione che non c’era bisogno di ascoltare le critiche dei fan perché avevano già un’idea ben delineata.

    Ma a quanto pare non è del tutto vero, perché il direttore della televisione globale di Amazon, Vernon Sanders, ha confermato che durante la prima stagione hanno fatto un’analisi esaustiva delle opinioni di molti fan per vedere cosa si può migliorare nella seconda parte.

    Imparare dagli errori

    Durante un’intervista a ComicBook.com, Sanderns ha spiegato che dopo le critiche, i dirigenti hanno deciso di riunire un gruppo di fan del Signore degli Anelli per ascoltare i loro commenti dopo la messa in onda di ogni episodio e determinare i difetti della prima stagione.

    Vernon Sanders con alle spalle uno screenshot de "Gli Anelli del Potere"

    “Abbiamo condotto uno studio con migliaia di persone, – spiega Sanders – tra cui migliaia di fan del Signore degli Anelli, per avere una conversazione con loro durante la messa in onda di ogni episodio e capire come hanno reagito. Abbiamo condotto uno studio completo a 360 gradi per capirlo. E credo che abbiamo molti fan del Signore degli Anelli, sia dei libri che dei film. Sappiamo anche che ci sono persone che hanno avuto problemi o che hanno pensato che non fosse quello che si aspettavano, e questo è naturale”.

    Durante lo studio, i dirigenti si sono resi conto che alcuni fan non ritenevano Gli Anelli del Potere all’altezza dei loro standard perché immaginavano le storie di Tolkien in modo diverso. “Penso che ogni volta che ci si trova di fronte a qualcosa di così amato, probabilmente si avrà una forte reazione e ci saranno persone che non sono d’accordo”, ha aggiunto Sanders. Tuttavia, ha dichiarato che hanno il sostegno e l’approvazione di Simon Tolkien e della Tolkien Estate, che detiene i diritti delle storie dell’autore. “Ci ha rassicurato che stavamo facendo del nostro meglio e che il loro sostegno significava molto.

    Nonostante i commenti di Sanders, i creatori di Gli anelli del potere, JD Payne e Patrick McKay, avevano detto che non avrebbero tenuto conto dei commenti negativi dei fan perché è difficile “dare troppo peso a una voce”. Hanno anche detto che la seconda stagione è già stata scritta e approvata dai dirigenti.

    Battaglie epiche

    Vernon Sanders ha dichiarato che la seconda stagione di Gli anelli del potere sarà caratterizzata da un maggior numero di battaglie a causa delle trame e dei personaggi introdotti nella prima parte. “Sì, posso dire che nella seconda stagione vedrete battaglie più grandi, compresi alcuni momenti iconici delle appendici e dei libri“.

    Galadriel ne

    Sanders ha anche confermato che il nuovo cast della seconda stagione continuerà a portare la diversità nella Terra di Mezzo. Ha anche assicurato ai fan che saranno sorpresi. “Abbiamo già annunciato che ci saranno alcuni personaggi della lore. Non credo che li abbiamo annunciati tutti, quindi ci saranno delle sorprese. Credo che i fan saranno molto soddisfatti.

    Non c’è due senza tre

    Sebbene la seconda stagione di Rings of Power sia stata confermata quasi subito dopo la prima stagione, il regista ha dichiarato che la terza stagione è ancora in fase di trattativa, ma molto probabilmente sarà confermata all’inizio di quest’anno. “C’è così tanta pianificazione e preparazione che dobbiamo fare per mettere insieme tutto questo che l’unica ragione per cui probabilmente non siamo ancora arrivati a questo punto è che siamo stati così impegnati nella seconda stagione, ma speriamo che ci siano novità nel nuovo anno”.