Stanco di lavorare? Nel 2023 potrai fare 32 giorni di ferie con questo trucco

    32 giorni di ferie nel 2023 con questo trucco

    Un vecchio spot televisivo recitava “questa vita mi distrugge” e non c’è da stupirsi. Stiamo attraversando un periodo di feste, riposi e giocate a carte, con la consapevolezza che una volta passato, dovremo ributtarci nella vita di tutti i giorni, con mille preoccupazioni e scadenze che il lavoro ci impone.

    Non per tutti è così ovviamente: a seconda del tipo di lavoro, molti potrebbero ritrovarsi a godere di qualche altro giorno di vacanza, per stare in famiglia, con gli amici o semplicemente per stendersi sul divano per rialzarsi solo il 6 gennaio.

    Tanti altri invece si sono ritrovati e lavorare anche durante il periodo natalizio o magari dovranno farlo durante la notte o il giorno di Capodanno. Purtroppo non tutti riescono a godersi le feste come vorrebbero, magari a causa di una tipologia di lavoro che implica l’essere sempre pronto ad entrare in azione, proprio coloro che magari meritano maggiormente riposo.

    Molti lavoratori non sono riusciti a godere appieno del periodo di festa anche a causa di un calendario che nel 2022 non ha aiutato, dato che molte delle maggiori celebrazioni che permettono ai lavoratori italiani di tirare un sospiro di sollievo, è coincisa con giorni della settimana che già normalmente sono giorni di riposo, come sabato e domenica.

    Calendario 2022 da dimenticare

    Calendario
    Save the day

    Il 2022 per chi lavora o studia, non è iniziato nel migliore dei modi. Le giornate di vacanza sono state decisamente poche visto che molte coincidevano con vari fine settimana, giorni che già da sé sono di riposo.

    Già dal primo giorno dell’anno, si è iniziata a delineare la situazione dato che Capodanno 2022 è stato di sabato. Ad aprile, il 17, toccò alla Pasqua che per definizione si celebra di Domenica, precisamente la domenica successiva alla prima luna piena di primavera. Poco più avanti, il 1 maggio arriva la festa dei lavoratori ed è, di nuovo, domenica. Per finire l’anno in bellezza, si arriva al 25 dicembre, Natale, ancora di domenica e si chiude con la notte di San Silvestro, l’ultimo giorno dell’anno, di sabato.

    Le feste quindi, sono state per molti, difficili da vivere, anche perché come abbiamo visto, molte giornate di ferie non sarebbero comunque mancate viste le tante domeniche occupate.

    E il 2023 cosa riserva a chi sente di aver bisogno di staccare un po’?

    32 giorni di ferie con soli 4 giorni

    Scritta 2023
    Pronti?

    Il 2023 ci presenta una situazione decisamente diversa, più rosea, che farà felici tanti di quelli che non solo hanno bisogno di staccare ma vorrebbero anche fare una gitarella fuori porta.

    Vediamo nel dettaglio il calendario 2023 e il modo in cui potrete arrivare ad avere 32 giorni di vacanza, usufruendo solo di 4 giorni di ferie. Mettetevi comodi, prendete un calendario e iniziate a segnare i periodi che vi fanno più comodo.

    • Si comincia dal 6 gennaio, un venerdì festivo che vi permetterà di usufruire anche del sabato e della domenica subito successivi
    • Si va ad aprile col periodo pasqua in cui potremo usufruire di giorno 8,9 e 10
    • Sempre ad aprile, per la Festa della Liberazione che cade di martedì, potremo prendere come ferie il 24 ed arrivare a 4 giorni di ferie: 22, 23, 24 e 25
    • Il Primo maggio cade di lunedì e quindi potremmo usufruire del week end precedente, arrivando a tre giorni di stop ovvero 29 e 30 aprile, 1 maggio
    • Se si volessero accoppare queste due celebrazioni e prendere qualche giorno di ferie nel mezzo, si potrebbe anche organizzare un bel viaggio di più di una settimana
    • A giugno, la feste della repubblica cade di venerdì, così da agganciarci al week end successivo, avendo quindi 2, 3 e 4 giugno liberi
    • Si corre veloci ad agosto, a ferragosto di preciso che cade di martedì e quindi vale lo stesso discorso del 25 aprile: si potrebbe arrivare a 4 giorni di vacanza prendendo solo un giorno di ferie, iniziando da sabato 12, domenica 13, lunedì 14 (il giorno di ferie da prendere) e martedì 15
    • 1 novembre, festa d’Ognissanti è un mercoledì e le possibilità sono tante: potremmo prendere due giorni di ferie lunedì 30 e martedì 31, così da ricavarci un bel week end ad Halloween oppure, sempre con due giorni di ferie, potremmo coprire giovedì’ 2 e venerdì 3 novembre, da agganciare a sabato e domenica così da avere una bella settimana libera. Con 4 giorni di ferie, potremmo arrivare a 10 giorni di vacanza
    • Venerì 8 dicembre, per l’Immacolata, ci si può facilmente legare a sabato 9 e domenica 10
    • Il 25 dicembre, Natale, cade di lunedì e quindi, Santo Stefano di martedì, rendendo possibile agganciarli al week end precedente e liberarsi 23, 24, 25 e 26 dicembre
    • Si finisce con sabato 30 e domenica 31 dicembre, giorni utili a preparare la notte di Capodanno, per poi iniziare con un bel lunedì 1 di vacanza.