Truffa Agenzia delle Entrate | Attenzione a non cascarci

    fisco attenti alla gigantesca truffa

    Una finta mail dell’Agenzia delle Entrate potrebbe mettere in serio pericolo il vostro PC o il vostro smartphone

    La sicurezza dei nostri PC e dei nostri smartphone è sempre messa a dura prova da nuovi tentativi degli hacker di tutto il mondo. I modi per venire attaccati da un virus informatico sono tantissimi e, ovviamente, in ogni caso ad essere messa in pericolo è la nostra privacy.

    Un virus può prendere il controllo del dispositivo che “infetta”, renderlo infungibile o, nei casi più gravi, rubare dati sensibili al suo interno: ad esempio i dati personali o delle carte di credito utilizzate.

    Bisogna fare molta attenzione perché, spesso, questi attacchi arrivano nei modi più insospettabili.

    La falsa Agenzia delle Entrate

    Ricevere una mail dall’Agenzia delle Entrate non è mai qualcosa di piacevole, ma, in questo caso, potrebbe essere ancor più grave. Sta circolando in rete, infatti, una finta mail che, fingendo di provenire dall’Agenzia delle Entrate, ha il solo scopo di infettare i dispositivi.

    Lo stesso ente ha segnalato l’accaduto il 7 dicembre 2022, ma casi simili erano già stati riscontrati a febbraio ed a marzo. La mail avvisa di incoerenze nel versamento dell’IVA e nell’imposta di bollo, invitando a scaricare gli allegati per provvedere correggendo gli errori.

    Ovviamente, un onesto cittadino non esiterebbe ad aprire gli allegati per correggere la propria dichiarazione dei redditi, temendo una possibile sanzione. E’ qui che scatta la trappola! Gli allegati, se cliccati, scaricano sul dispositivo un malware pericolosissimo, in grado di danneggiare irreparabilmente la sicurezza del PC o dello smartphone su cui arriva.

    Il testo della mail truffa

    Per maggiore chiarezza sulla mail da evitare assolutamente il testo è il seguente:

    “Gentile amministratore, dall’esame dei dati e dei versamenti relativi alla Divulgazione delle eliminazioni periodiche IVA, da lei mostrate per il trimestre 2022, risultano emerse alcune incoerenze. Le modificazioni relative alle incongruenze sono disponibili nel ‘cassetto fiscale’ (sezione l’Agenzia) disponibile dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it) e in versione intera nell’archivio incluso alla presente e-mail. La presente e-mail e [sic] stata procreata automatica mente, pertanto la raccomandiamo di non rispondere a questo indirizzo di posta elletronica [sic]”

    La mail truffa da parte della finta Agenzia delle Entrate
    La finta email a cui dovete stare attenti

    E’ possibile notare numerosi errori che potrebbero evidenziare la falsità della missiva, come “procreata automaticamente” (in alcuni casi addirittura il termine è “figliata”) o “cassetto fiscale”. Tuttavia, il lettore più disattento potrebbe non farci caso e credere che effettivamente provenga dall’Agenzia delle Entrate. Anche perché, com’è possibile notare, i loghi dell’ente sono riprodotti perfettamente.

    Cosa fare

    Nel caso in cui si riceva una mail del genere bisogna innanzitutto ignorarla e cestinarla, senza aprire nulla al suo interno. In un secondo momento, poi, è necessario avvisare le autorità competenti, in questo caso la polizia postale, per denunciare il tentativo di truffa.