Una nuova console economica per Retrogaming | È potentissima

    nuova console retrogaming

    Se c’è una cosa a cui i giocatori sono abituati, è il ricambio generazionale. Il NES ha lasciato il posto al SNES, la PS4 alla PS5, e anche i giocatori di PC si affrettano ad acquistare schede grafiche migliori e CPU più potenti ogni pochi anni.

    Questa corsa al nuovo, alla ricerca di dispositivi sempre più potenti per gestire giochi sempre più impressionanti, rappresenta un problema per Blaze Entertainment, il produttore britannico della famiglia di console Evercade. Con una libreria composta interamente da giochi retrò, come si fa a iterare e migliorare l’hardware quando il software che vi gira sopra risale a decenni fa?

    Una “vecchia” novità

    La risposta, a quanto pare, è quella di puntare sull'”autenticità”, rendendo il gioco di questi classici il più possibile simile a quello di una sala giochi degli anni ’80, ma senza gomme da masticare appiccicate sull’involucro. Il risultato è il nuovo Evercade EXP, un aggiornamento della console portatile Evercade originale del 2020, il cui principale punto di forza potrebbe essere… la possibilità di tenere la console in verticale.

    Potrebbe sembrare una revisione minima, ma per gli appassionati dei classici sparatutto a scorrimento verticale la nuova modalità è un vero e proprio cambiamento di gioco.

    Con Evercade EXP i giocatori possono semplicemente toccare il tasto “T” sulla base della console, impugnarla in verticale e, grazie a una coppia di pulsanti di controllo dedicati, giocare a un gioco del calibro di 1942 di Capcom come natura vuole: volando sullo schermo e facendo piovere proiettili su tutto ciò che capita a tiro.

    Specifiche tecniche

    Anche lo schermo fisico rappresenta un miglioramento significativo: il nuovo pannello IPS dell’EXP offre una risoluzione molto più nitida di 800 x 480, rispetto ai 480 x 272 dell’originale. Sebbene entrambi i portatili abbiano un display da soli 4,3 pollici la maggiore densità di pixel rende i giochi più nitidi sull’EXP. È anche più adatto per giocare in posizione angolata (ad esempio, se si sta giocando sui mezzi pubblici e si ha bisogno di ruotare lo schermo per evitare l’inevitabile bagliore del finestrino), con una visibilità molto migliore rispetto al suo predecessore.

    Vanta, inoltre, un processore leggermente più potente – 1,5 Ghz contro gli 1,2 Ghz del palmare originale – e un notevole salto di memoria, che passa da 256 MB a 4 GB. Anche la batteria è migliorata, con un aumento del 50% della capacità da 2.000 mAh a 3.000, circa sei-sette ore di gioco tra una carica e l’altra.

    A differenza del modello precedente, l’EXP dispone anche di Wi-Fi integrato, ma non aspettatevi esperienze arcade online a due giocatori. Sembra che sia stato creato principalmente per consentire l’invio di futuri aggiornamenti del firmware con facilità.

    Tanti giochi per nostalgici

    Per i nostalgici, uno dei maggiori punti di forza dell’Evercade EXP sarà la libreria integrata di 18 giochi Capcom. L’assortimento comprende 14 titoli dei tempi di gloria del famoso sviluppatore di sale giochi, che vanno dal già citato 1942 e i suoi sequel all’avventura a scorrimento Ghouls ‘n Ghosts e al leggendario Street Fighter II: Hyper Fighting, oltre a quattro classici per console, principalmente dei titoli della serie Megaman.

    L’EXP viene fornito anche con una cartuccia contenente sei giochi dello sviluppatore giapponese Irem. Inoltre, è presente un’allettante libreria di giochi “nascosti” da sbloccare in qualche modo e un’enorme finestra “coming soon” sulla schermata iniziale dell’EXP, per cui in seguito potrebbero essere aggiunte altre funzionalità online.

    Prezzo

    La console Evercade EXp è già disponibile in tutti i principali store online al prezzo indicativo di 149 euro. Potete acquistarla qui su amazon!