Whatsapp: come parlare ogni lingua tramite questo trucchetto

    WHATSAPP IN TUTTE LE LINGUE

    WhatsApp è un modo straordinario per comunicare con gli amici, ma cosa succede se i nostri conoscenti sono di un altro paese e noi conosciamo poco o niente della lingua? Magari abbiamo conosciuto qualcuno all’estero che ci ha persino dato il numero, ma non sappiamo come mandare avanti la conversazione senza conoscere la lingua.

    Tradurre direttamente in chat

    Abbiamo una grande notizia per tutti gli utenti di WhatsApp che si trovano in questa situazione. Sull’app è possibile tradurre direttamente i messaggi di testo che inviamo e riceviamo, senza dover aprire costantemente il traduttore di Google.

    Come fare

    Esiste un’applicazione con tastiera mobile che vi aiuterà a tradurre i vostri messaggi WhatsApp. Il tutto è comunque possibile grazie a Google. Per ottenere questa funzione, scaricate prima Gboard, quindi la tastiera smartphone di Google, sul vostro telefono.

    Per tradurre le conversazioni in chat direttamente in qualsiasi altra lingua senza aprire un’altra app, il segreto è proprio in Gboard. Questa tastiera di Google ha una funzione nascosta che vi permette di farlo facilmente.

    • Aprite semplicemente il vostro WhatsApp ed entrate nell’area di chat.
    • Poi cliccate sulla chatbox e la vostra tastiera Google si aprirà automaticamente.
    • Basta cliccare sui tre puntini situati nell’angolo superiore destro della Gboard.
    • Apparirà una finestra pop-up con l’opzione di traduzione, su cui è sufficiente cliccare.
    • Ora l’opzione di traduzione nella Gboard è attiva e si può impostare la lingua desiderata attraverso la quale tradurre le conversazioni.

    E per iOS?

    Purtroppo, i dispositivi iOS, quindi gli Apple, non possono scaricare l’utilissima Gboard. Tuttavia anche loro possono utilizzare una traduzione simultanea. In questo caso basta scaricare i “comandi rapidi” per Google Translate e impostarlo come shortcut all’interno della tastiera. La procedura è di poco più lenta, ma funziona comunque per mantenere una conversazione in tempo reale.

    E gli audio?

    E se questa persona decide di inviarci un audio? Come potremmo mai salvarci? Anche in questo caso un’app potrebbe darci una mano. In questo caso, però, non è il traduttore di Google, ma Transcriber, un’app molto usata soprattutto per prendere appunti dal momento che trascrive qualunque audio in forma testuale.

    Dunque, se riceviamo un audio in un’altra lingua basta inviarlo all’app Transcriber per trasformarlo in testo e, quindi, procedere a tradurlo con la normale app di traduzione. Certo, un meccanismo piuttosto lungo, ma comunque valido. Sperando che gli audio ricevuti non siano troppo lunghi…