Negli USA sta per nascere il più grande stadio per eSports del paese

esports stadio
Ad Arlington sta per sorgere lo stadio più grande del paese per gli eSports


Gli eSports hanno bisogno di una casa interamente a loro disposizione, pensata esclusivamente per eventi dedicati ad essi, perché è giusto che sia così. Quello degli eSports è un mondo ben consolidato e che è in grado di muovere una montagna di soldi. Per un business del genere non ci si può accontentare di una sistemazione di fortuna o di spazi che accolgono eventi di tutt’altro genere quando gli sport elettronici non vanno in scena.


Questo devono aver pensato ad Arlington, una città dello stato americano del Texas, in cui verrà costruito uno stadio dedicato agli eventi esportivi.

Con un comunicato pubblicato sul sito ufficiale della città di Arlington, veniamo a sapere che è pronto un piano per la progettazione di uno stadio all’avanguardia dedicato esclusivamente agli eSports. Per attirare giocatori e fan competitivi da tutto il mondo, nella città texana verrà costruito l’Esports Stadium Arlington che potrà vantare uno spazio immenso, circa 10.000 metri quadrati, dimensione che lo farebbe diventare lo stadio più grande del paese. Stando ai progetti, le sue porte si apriranno al pubblico questo autunno presso l’Entertainment District di Arlington.

Il sindaco Jeff Williams ha annunciato l’iniziativa durante una conferenza stampa presso l’Arlington Convention Center.

esports stadium
L’Arlingtom Esports Stadium potrà vantare uno spazio di 100.000 piedi quadrati che equivalgono a circa 10.000 metri quadrati.

Il più grande stadio di eSports degli USA

Nelle intenzioni del sindaco Williams c’è anche quella di rafforzare lo status della città di Arlington come destinazione turistica internazionale. Gli eSports sono un fenomeno di massa in grado di offrire possibilità illimitate.

Essere in prima linea sulle nuove idee e nel definire le tendenze è nel nostro DNA e fa parte di ciò che siamo. L’Esports Stadium Arlington rafforzerà ulteriormente lo status della nostra città come destinazione turistica nazionale e internazionale. Giocatori e fan verranno qui per i tornei e rimarranno ancora più a lungo per provare tutto ciò che Arlington ha da offrire.

Arlington collaborerà con la società di architettura sportiva e di intrattenimento Populous. Le previsioni parlano di un investimento di 10 milioni di dollari, stanziati per offrire agli spettatori l’esperienza più coinvolgente nel panorama degli eventi sportivi. Brian Mirakian, senior president di Populous ha dichiarato:

Questo stadio farà della città l’epicentro degli eSports nel cuore del Nord America. I fan dei videogiochi competitivi incontreranno un’esperienza live diversa da qualsiasi altra, grazie a spazi creati in modo intelligente e strategico, servizi VIP e programmazioni annuali.

L’accordo proposto include un contratto iniziale di 10 anni con un’opzione di rinnovo di altri 10 anni. Gli investimenti di Arlington per la ristrutturazione e le attrezzature saranno rimborsati tramite i pagamenti annuali dei canoni di locazione, i ricavi degli eventi, i ricavi dei diritti di denominazione degli stadi e altre opportunità associate al catering per l’industria degli sport.

La capacità di Arlington di adattarsi a un mercato di intrattenimento sportivo emergente e la prontezza a fare investimenti strategici per attirare i tornei di eSports e altri eventi di intrattenimento high-tech riflette la spinta della città a rimanere una fiorente destinazione turistica.


Uno spazio unico e tecnologicamente avanzato

Nel 2017, il mercato globale degli sport elettronici è stato valutato in circa 493 milioni di dollari. Entro il 2020, si stima che gli eSports possano arrivare a generare fino a 1,5 miliardi di dollari.

Ron Price, presidente di Arlington Convention & Visitors Bureau ha dichiarato:

Stiamo creando lo spazio più unico e tecnologicamente avanzato possibile. Le capacità di produzione e le innovazioni tecnologiche introdotte nell’attuale struttura non sono  paragonabili a nient’altro presente sul mercato odierno.

Lo stadio sarà gestito da NGAGE Esports, uno dei leader della nazione nel campo dell’intrattenimento e del marketing. NGAGE ha una comprovata esperienza nel collaborare con alcune delle più grandi aziende del mondo per combinare social media, design, asset building e per ottimizzare il coinvolgimento dei fan. Il presidente di NGAGE Jonathon Oudthone ha dichiarato:

Siamo estremamente entusiasti dell’apertura dello stadio di Arlington e lo vediamo come una pietra miliare per l’industria. La nostra collaborazione con la città di Arlington offrirà agli eSports una piattaforma degna della vitalità di cui essi sono promotori.

Arlington è già sede di una comunità di gioco attiva e impegnata presso l’Università del Texas ad Arlington.

esports
Ad Arlington verrà costruito uno spazio dedicato esclusivamente agli sport elettronici. Il progetto è ambizioso e mira ad essere il punto di riferimento per il pubblico appassionato di eSports.

Anche in Cina pensano allo stadio per gli eSports

Anche in Cina gli eSports sono diventati ben presto l’intrattenimento numero uno. Entro la metà del 2018 verrà costruito il primo spazio al mondo dedicato esclusivamente agli eSports. Lo stadio verrà ospitato nella città di Chongqing, progettato dallo studio di architettura cinese Barrie Ho. Lo stadio si chiamerà Zhongxian E-Sports Stadium e avrà una capienza di 20.000 posti.

Al suo interno saranno presenti anche un complesso di negozi, una caffetteria, uno spazio espositivo e un hotel di lusso.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

ea cambiamenti star wars battlefront II

EA svela i cambiamenti apportati a Star Wars: Battlefront II

Warhammer Vermintide 2, la guida ai nemici

Warhammer Vermintide 2, la guida ai nemici