Svezia e Australia alle fasi finali della OWC. Italia eliminata

overwatch world cup

I gironi C e D sono terminati e con essi i relativi play off. La Svezia e l’Australia, entrambe nel girone dell’Italia hanno vinto anche i play off e così vanno alle fasi finali della Overwatch World Cup e raggiungono Cina e Francia. L’Australia è riuscita anche nell’impresa di battere il Giappone, una corazzata in questo torneo. Questi risultati fanno capire che il girone in cui sono capitati i ragazzi del team Azzurro era davvero difficile. L’Italia ha fatto quel che ha potuto, ma non c’è stato niente da fare.


Purtroppo, il team del CT Herc non è riuscita a portare a casa neanche un match, infatti, anche contro il Portogallo il risultato è stato di 4-0. Eliminate anche Finlandia e Spagna.

Girone di ferro

Gli ultimi risultati del girone C sono i seguenti:

Italia – Portogallo 0-4

Svezia – Australia 3-1

Il risultato netto del Portogallo non ha consentito al team di mowzassa e Horthic di passare ai play off e giocarsi le proprie chances per raggiungere Anaheim per le fasi finali. Svezia e Australia si spartiscono il ”bottino” con un 3-1 che non fa male al team oceanico.

La tradizione degli eSports presente nei paesi che hanno affrontato l’Italia è di molto superiore a quella presente nella nostra nazione che deve ancora fare molti passi in avanti prima di poter competere con i colossi degli sport elettronici.

Gioia estemporanea per Giappone e Spagna

Il team giapponese ha pareggiato 2 match a 2 contro la Finlandia che è, dunque, riuscita a tenere testa a una delle squadre più importanti del panorama dei videogiochi competitivi. I match a cui hanno preso parte le due nazioni sono stati tra i più divertenti e spettacolari finora visti durante la manifestazione.


La Spagna, invece, ha liquidato il Vietnam con un secco 4-0. La grigia dei play off, dunque, per i gironi C e D è formata da Svezia, Australia, Giappone e Spagna. Da regolamento, ricordiamo, si gioca sui “best 5” e la prima di ciascun girone affronta la seconda dell’altro.

Svezia – Spagna 3-0

Australia – Giappone 3-2

Overwatch World Cup: Australia implacabile

Facevano bene i fans e i giornalisti australiani ad essere convinti della forza del proprio team. Quella che poteva sembrare spocchia si è rivelata essere consapevolezza dei propri mezzi. L’Australia non è un outsider e l’hanno voluto urlare ben forte.

Si sono dovuti giocare tutti e cinque i match per avere un vincitore. Il Giappone esce a testa altissima e con un po’ di rammarico, perché questa edizione della Overwatch World Cup poteva vederlo protagonista ben oltre le fasi giocate a Sydney. Un 3-2 finale a ritmi forsennati nonostante la pressione fosse altissima.

L’altro play off è stato meno avvincente. La Svezia ha battuto gli spagnoli 3 match a zero. Entrambe le avversarie dell’Italia, quindi, raggiungono Cina e Francia alle fasi finali che si giocheranno a novembre durante il BlizzCon.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Gundam Versus: annunciati i bonus pre-order e l’Open Beta

Copertina per Momenti BG 35

Momenti BG 35: La Decapitazione