SK Gaming vincitori della ESL One 2017

SK Gaming ESL One Cologne 2017


Ieri notte è andata di scena la finale dell’ESL ONE Cologne 2017, uno degli eventi più importanti in ambito eSports che si tengono in Europa. Nella città tedesca di Colonia abbiamo assistito a match dall’esito incerto e altri invece vinti con grande margine contro ogni pronostico. Il torneo è stato vinto da SK Gaming, team brasiliano che fa parte dell’organizzazione omonima tedesca fondata a Oberhausen, che entra nella storia con il terzo torneo consecutivo vinto. Si sono scontrati 15 team da ogni parte del mondo, ma anche negli sport elettronici i più forti e i più abili riescono alla fine a prevalere, ma, come detto, qualche sorpresa non è mancata.

Prima fase del torneo


Di momenti da ricordare ce ne sono stati tanti e uno di questi riguarda proprio i vincitori della finale, SK Gaming. Abbiamo detto che ci sono stati risultati imprevedibili e così è stato quando il pubblico ha assistito alla sconfitta del team brasiliano durante una Best of 1 contro il team turco Space Soldiers. Gli SS non sono certo un team di sprovveduti, ma il risulttao di 16-14 ha sorpreso un po’ tutti. Sconfitta questa che non ha demoralizzato SK Gaming, capace di far valere il pronostico iniziale. Un altro record, o quasi, avvenuto durante la ESL One Cologne 2017 riguarda il match di Counter Strike NaVi vs C9, infatti, è stato uno dei più lunghi della storia di quel titolo. Le due squadre hanno battagliato fino a 6 OT. Si sono giocati ben 66 round, roba che avrebbe fatto stramazzare al suolo chiunque altro. Proprio all’ultimo round l’hanno spuntata i NaVi, team ucraino.

Dopo due giornate di match intensi, gli 8 team qualificati ai quarti di finale si sono scontrati venerdì 7 luglio. Da questi match sono usciti fuori i nomi dei semifinalisti:

NaVi vs Cloud9

FaZe Clan vs SK Gaming

ESL One Cologne 2017: si entra nel vivo

Nella prima sfida gli ucraini escono sconfitti a testa alta contro i nord americani, che nonostante fossero favoriti non hanno vinto con molto margine. I primi finalisti sono stati loro.

Chi sperava in una squadra europea in finale avrà tifato per il FaZe Clan, visto che il roster della squadra quarta nel ranking annovera: karrigan (Danimarca), kioshima (Francia), allu (Finlandia), Niko- (Bosnia) e rain (Norvegia), cinque giocatori di altissimo spessore. Contro i brasiliani SK, però, non c’è stato nulla da fare. Addirittura la prima partita è stata vinta largamente da TACO e compagni con un sonoro 16-4.

SK Gaming vincitori della finale ESL One 2017

Il Gran Finale ha visto battersi su tre mappe di Counter Strike i brasiliani di SK Gaming e i nord americani di Cloud9. I nord-americani non avevano un compito facile: battere la squadra numero uno nel ranking. La prima mappa è stata Cobblestone, dove la superiorità di SK si è vista prepotentemente. Il team carioca ha vinto 10 round della mappa Cobblestone nel primo half, lasciando in totale solo nove round a Cloud9.

Train è stata la seconda mappa del match, una mappa che una volta vedeva gli SK stravincere sempre e comunque. Negli ultimi tempi, invece, Train è risultata più ostica e proprio per questo i brasiliani hanno giocato con molta più cattiveria per convincere il mondo che i migliori su ogni tipo di mappa sono sempre loro. Va detto che nel secondo half, il giocatore che è riuscito a esprimersi al meglio è stato Timothy “autimatic” Ta dei CLoud9 che è riuscito a fare 3 kill con una deagle a 4hp. Ciò, però, non è bastato.

L’ultima mappa è stata Inferno. Qui i Cloud9 hanno cercato di rialzare la testa e in alcuni frangenti sono riusciti a tenere a bada i brasiliani che, alla fine, sono comunque riusciti a portare a casa match, partita e torneo.


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Michele Longobardi

Laureato in Lettere moderne, scopro la passione per il giornalismo quasi per caso. I videogiochi sono il mio più grande amore e così decido di coniugare le due cose. Il giornalismo videoludico diventa la mia forma finale.

Per me i videogiochi sono una forma d'arte e guai a dirmi il contrario.

Appassionato di tutto ciò da cui sgorga sangue: cinema horror (registi preferiti Argento e Romero), letteratura gialla e dell'orrore (autori preferiti Christie, Poe e Lovecraft) e ovviamente i videogiochi del genere (Silent Hill e Resident Evil sopra ogni cosa).

Il mio videogioco preferito di sempre è Fahrenheit che ho finito un numero non precisato di volte, da lì scaturisce la mia ammirazione per tutti i lavori di David Cage.

La mia "carriera" videoludica è segnata da un marchio da cui non sono mai riuscito a staccarmi: PlayStation! In circa 20 anni di gaming, ho completato più di 600 titoli.

Crackdown 3: nuove informazioni arriveranno al San Diego Comic-Con

Kids & Dragons prende forma per essere replicato anche nella tua città