Nintendo – Anteprima giochi E3


Articolo a cura di Raffaele Gomiero


L’E3 e’ finito e le novità da parte di Nintendo non sono state poche anche se in molti si aspettavano decisamente di più. Riflessioni a parte, qualche giorno fa Nintendo ha organizzato un evento dove è stato possibile provare in anteprima i titoli presentati a Los Angeles e noi non ci siamo fatti scappare l’occasione. Ecco come è andata.

Starfox Zero

Abbiamo cominciato subito con Starfox Zero, nuovo capitolo della storica serie che fece la sua comparsa su Super Nintendo anni or sono e che eravamo curiosi di vedere come sarà’ nella sua incarnazione Wii U, anche perché rappresenta il titolo di punta di tutta la line-up. Al primo approccio, grafica HD a parte che sicuramente conferisce un bell’aspetto, a livello di gameplay ci siamo trovati davanti al solito Starfox, con meccaniche consolidate e facilmente preventivabili dai giocatori. La curiosità era quella di vedere come avrebbero gestito il cockpit riprodotto sullo schermo del gamepad e dobbiamo ammettere che si è rivelato più che funzionale anzi, prendere la mira utilizzando il cockpit e’ risultato decisamente più facile. Direttamente dal Nintendo Digital Event organizzato per l’E3 è stato possibile vedere come questa volta l’astronave può assumere diverse configurazioni e per l’occasione noi abbiamo provato quella da bipede terrestre, piacevole da utilizzare anche se per il momento non ci ha convinto profondamente. L’arrivo di Starfox è atteso su Wii U per il quarto trimestre 2015.

Mario Maker

Finalmente abbiamo potuto provare un titolo che secondo noi nasconde molto più di quello che sembra e su cui Nintendo punta moltissimo, soprattutto a livello di community. Come ben sapete si tratta di un editor che permette di creare da zero livelli plattform di Super Mario, utilizzando la stilo e lo schermo touch del gamepad con la grafica di Mario 1,2,3,4 e una grafica più Nextg gen. La domanda e’: sarà intuitivo? La risposta e’ indubbiamente si’. La modalità di creazione e’ davvero immediata: sopra lo schermo ci sono quattordici icone che rappresentano i vari elementi a disposizione (piattaforme, tubi, cubi, etc.) ed è sufficiente selezionarne uno, decidere dove metterlo e poi settario a nostro piacimento. Sarà possibile testare immediatamente il livello per vedere se ci soddisfa e soprattutto se funziona correttamente e successivamente si è liberi di condividerlo online. A disposizione avevamo alcuni livelli pre caricati, ne abbiamo giocati un paio dove in uno un bonus comprendeva addirittura un costume da Link e un altro che consisteva in un labirinto completamente sott acqua. Giocandoli abbiamo visto che il titolo mostra dove sono state perse delle vite dai giocatori precedenti e alcuni commenti in-game, che siano informazioni utili o meno è sempre un qualcosa in più. La prima impressione è stata più che positività insomma, ma per giudicare dovremo aspettare ancora poco visto che il titolo è previsto per l’11 settembre 2015.

Mario Tennis Ultra Smash

Non c’è’ console senza il suo Mario Tennis e anche il Wii U non fa eccezione. Abbiamo fatto qualche set con il nuovo Mario Tennis e ci è sembrato esattamente come i predecessori, graficamente godibile, estremamente giocabile grazie a un gameplay immediato e di facile intuizione. La caratteristica principale è dedicata ai personaggi, in grado di aumentare le proprie di dimensioni e di conseguenza effettuare colpi molto più potenti, anche se questo comporta una visione ridotta del campo di gioco (più grande e il personaggio meno visione avremo del campo) e risultare così confusionaria in alcune sfide, specialmente quelle effettuate in doppio. L’arrivo di Mario Tennis Ultra Smash è atteso su Wii U per  Natale.

The Legend of Zelda: Tri Force Heroes

Se dalla conferenza Nintendo si era capito che probabilmente sarebbe stato un titolo identico a Four Swords provandolo in prima persona abbiamo constatato che non è affatto così. La base della cooperazione c’e’ sempre, solo che rispetto a Four Swords i tre giocatori dovranno dimostrare di essere davvero affiatati per andare avanti nel gioco, soprattutto considerando un fattore fondamentale: l’energia sarà in comune tra tutti e tre. Questo come potete immaginare si traduce in una sorta di costante fiducia/sfiducia nei nostri compagni visto che morire per i ripetuti errori di qualcuno quando noi non ne facciamo neanche uno non sarà il massimo. Se questo e’ il primo pensiero in caso lo giocassimo online con perfetti sconosciuti, giocandolo insieme ad altri due amici live nella stessa stanza il titolo assume tutto un altro spirito.


Noi lo abbiamo provato così ed è’ risultato il gioco più divertente di tutta la line-up. Arriverà da noi in autunno.

Mario e Luigi: Paper Jam Bros

Si tratta della nuova avventura di Mario e Luigi in stile simil RPG per Nintendo 3DS dove la ricetta e’ fondamentalmente la stessa degli altri tre (bellissimi) episodi e vedrà i due idraulici affrontare una nuova avventura non più solamente in due ma con il prezioso aiuto di Paper Mario, che potrà sfruttare le sue caratteristiche “cartacee” per risolvere vari puzzle e combattimenti. Naturalmente vista la complessità del titolo e la lunghezza abbiamo potuto vedere davvero poco a parte un paio di combattimenti fatti di fretta e furia, ma se amate il genere e se avete apprezzato i precedenti titoli potete tranquillamente comprarlo a scatola chiusa. È previsto per la primavera 2016.

Metroid Prime: Federation Force

Della nuova avventura di Metroid per 3DS abbiamo visto davvero pochissimo. Ci siamo potuti cimentare solamente in un simil Speedball dove i componenti di due squadre da tre dovevano fare gol nella porta avversaria sparando ad un gigantesco pallone di energia fino a spingerlo in rete. Ovviamente era possibile anche concentrarsi sugli avversari piuttosto che sul pallone mettendoli con condizioni di non nuocere scaricandogli addosso le armi,ma questa e’ una strategia alternativa. Peccato non aver testato parte della modalità single player. Arriverà nel 2016.

Chibi Robo! Zip Lash

Diversamente dai recedenti Chibi Robo dove l’ impostazione era instile action adventure, a questo giro il team di sviluppo ha preferito concentrarsi più sulla parte azione dando vita a un buon plattform 2D a scorrimento orizzontale. Oltre a saltare Chibi potrà servirsi di un laccio che potrà lanciare a varie distanze per raggiungere punti altrimenti inaccessibili. Durante l’avanzare del gioco Chibi potrà aumentare la lunghezza del laccio e dotarlo di vari poteri, in modo da utilizzarlo per distruggere blocchi particolarmente resistenti o per risolvere puzzle particolarmente difficili. Il gioco ci è sembrato di buona fattura, giocabile e godibile senza strafare, il compito in pratica e’ stato eseguito bene, ma per sapere se sotto c’è qualcosa di più dovremo attendere l’uscita del gioco, prevista su 3DS per novembre.


Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

F1 2015 – Recensione

Until Dawn – Video Hands On