Articolo a cura di Raffaele Gomiero

Secondo hands-on per l’imminente nuovo capitolo di Lara tutto votato alla cooperazione. Dopo il primo impatto che potete leggere QUI, siamo stati ospitati negli uffici di Koch Media a Milano per testare un altro livello di Lara Croft Il Tempio di Osiris, solo che questa volta la prova è stata all’interno di un team completo di quattro giocatori, vale a dire l’ideale per Crystal Dynamics.

La nostra prova

Il livello era circa a metà del gioco e richiedeva di affrontare svariate orde di nemici per poi arrivare ad un gigantesco serpente che siamo riusciti a sconfiggere abbastanza facilmente anche se con qualche morte di troppo causata dall’inesperienza di gioco, ma ci può stare. Anche se il livello è stato veloce ci ha permesso di capire quanto il titolo punti sulla cooperazione. Basti pensare per esempio che nel cammino per arrivare al serpente è necessario risolvere alcuni enigmi che si basavano sul riflesso del raggio di attacco che possono sparare i due egiziani che opportunamente ridiretto permetteva di aprire la porta per il livello successivo. Solo la perfetta cooperazione di tutti e quattro i personaggi ha permesso la risoluzione di tutti i passaggi anche se è stato necessario un discreto impegno da parte di tutti i partecipanti. Come spesso accade in questi casi, si è rivelato più complesso trovare la soluzione al problema che la sua esecuzione.

Alcune sensazioni

L’esperienza è stata appagante e nelle fasi più concitate del gameplay il singolo errore, come seguire per sbaglio non il proprio personaggio ma un altro, può costare la vita. Abbiamo scoperto che i livelli saranno con molta probabilità dieci o undici, deduzione data dal fatto che facendo questa missione abbiamo trovato una reliquia di Osiris posizionata poi su un piedistallo nella sala centrale che fa da ponte con tutti i livelli. Di piedistalli ce ne erano dieci per cui il conto è presto fatto, anche se in ogni caso non ci sono state conferme ufficiali in sede di test perchè il materiale e le informazioni disponibili da Koch Media sono state – e sono tutt’ora – veramente poche.

Meglio soli o in compagnia?

Giocare da solo o in coppia tutta l’avventura sarà considerevolmente più difficile (e divertente) che giocarla in quattro, per cui è forse consigliabile iniziare Lara Croft Il Tempio di Osiris in maniera più accessibile giocando in quattro o al massimo in tre, e solo successivamente passare a due personaggi esperti e poi tentare il “colpaccio” di finire il gioco in solitaria. In ogni caso all’uscita manca davvero poco (9 dicembre) per cui vi diremo tutto in fase di recensione.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!