Nuovo gameplay trailer per Atomic Heart, l’immersive sim post-sovietico

Vi ricordate di Atomic Heart?
Qualche mese fa lo avevamo visto risorgere dalle sue ceneri dopo un lunghissimo silenzio mediatico e quest’oggi abbiamo qualcosina con cui riscaldare il nostro animo.

Mundfish, lo sviluppatore del titolo, ha rilasciato un nuovo gameplay teaser trailer per il suo prodotto, uno sparatuttto in prima persona con velleità da immersive sim ambientato in un mondo allucinante con chiara ispirazione post sovietica.

.Il trailer mostra uno spaccato di vita all’interno del laboratorio dell’unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche.

Tale laboratorio non è esattamente un meraviglioso luogo di lavoro dove scienza ed etica vanno a braccetto ma più un terribile luogo dove gli scienziati utilizzano gli esseri umani come cavie per esperimenti e dove gli ingegneri costruiscono pericolosi robot ad utilizzo militare e non.

Questo trailer mostra la presenza delle barre dei punti vita al di sopra dei nemici che andremo ad affrontare, mostra velleità da puzzle game e piccoli enigmi ambientali che potrebbero sembrare usciti da un videogioco come Portal o The Witness. Ancora al massimo livello il design delle location e degli avversari, fascinosi e curiosi al punto giusto.

Ancora nessuna informazione sulla data d’uscita del titolo o sulle console su cui esso finirà.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Graziano Salini

Essere umano dotato di infinito nozionismo su cose di dubbia utilità, interagisce con il mondo dei videogiochi da quando ritiene di avere coscienza di sé. I punti forti del suo curriculum sono le oltre seimila ore passate sui moba, gli infiniti titoli conosciuti (e giocati) esplorando i meandri più reconditi della rete e l'indubbia capacità nel "flammare" con gentilezza il giocatore che ha davanti nella sua lingua natia.

Dopo aver preso coscienza dell'esorbitante numero di ore passate su giochi in grado di danneggiare gli organi interni, il tizio raffigurato in foto ha deciso di comprarsi un computer normale e di tenersi aggiornato con le console dando frutto a lunghe sessioni di blasfemie e coccole davanti all'action adventure o al gioco di ruolo di turno, impazzendo davanti a enigmi dalle soluzioni lapalissiane o superando con scioltezza nemici dalla difficoltà aberrante.

Nemico pubblico della punteggiatura e del bel scrivere, può vantare un lessico forbito da completo autistico derivato dai quintali di fumetti Disney letti in tenera età. Al momento sta aspirando alla santità aiutando tutto e tutti in missioni dalla dubbia utilità; aggiorna costantemente i suoi amici facebook sulla musica che ascolta (bella sopra ogni buon senso) e sui giochi che conclude, giusto per dare un senso ad account vecchi lustri.

baldur's gate 3

Baldur’s Gate 3 è troppo avanzato per le console attuali

4 immagini 1 parola soluzioni

[Soluzioni] 4 immagini 1 parola | Tutti i livelli risolti