Girando per la rete mi è capitato sotto mano questo video pubblicato dalla Renault Brasil, che mi ha lasciato di stucco.

Immagino che molti penseranno robe tipo “Hai ragione, guarda che effetti!” oppure “Certo che dopo GoT, mò il Fantasy pure per vendere le macchine!”, solo alcuni “Ma quel drago non è Tiamat?”, e infine pochissimi “Diavolo, non ci posso credere, da dove li hanno ripescati!?”, ovvero la stessa cosa che ho pensato io.

Per tutti quelli che non hanno colto l’incredibile citazione tra il vintage e l’amarcord videogdresca, dovete sapere che nel lontano 1983 vedeva la luce una serie animata fantasy che aveva fra i suoi sceneggiatori un uomo il cui nome era Gary Gygax, ambientata in un mondo fantasy che prendeva fortemente ispirazione da Dungeons & Dragons. Questa serie, trasmessa in Italia nel 1985, ha avuto un enorme successo in Brasile, e questo spiega la scelta di questi strani testimonial.

La locandina della serie animata su D&D

La serie animata parla di un gruppo di ragazzi che, dopo essere saliti sulle montagne russe di un luna park, attraversano un portale e vengono (tele)trasportati in un mondo fantastico. In questo mondo vengono accolti da una misteriosa figura che si fa chiamare Dungeon Master, e comprendono di non essere più dei semplici ragazzi, bensì degli eroi con tanto di oggetti magici al seguito.

Il party di D&D dello spot di Renault Kwid

Il party di D&D dello spot di Renault KwidLa misteriosa guida condurrà Hank il ranger con il suo Arco d’Energia, Eric il cavaliere con il suo Scudo del Grifone, Diana l’acrobata con il Magico Bastone, Presto il mago con il Cappello dei Molti Incantesimi, Sheila la ladra che indossa il Mantello dell’Invisibilità, il piccolo Bobby il barbaro che non lascia mai la sua Clava del Tuono e infine Uni, il piccolo unicorno, in una mirabolante serie di avventure che li vedranno fronteggiare l’oscuro mago Venger e la temibile Tiamat, tutto questo alla ricerca di un modo per tornare a casa nel loro mondo.

La serie è composta da tre stagioni, e la quarta non vide mai la luce a causa dei problemi economici della TSR. Per gli amanti di D&D è sicuramente una serie di culto, tanto che la Wizard ha dedicato ad essa un modulo, l’“Animated Series Handbook”, in cui descrive tutti i personaggi principali e presenta una piccola avventura ambientata nel mondo del cartone.

La copertina del modulo della Wizard sulla serie animata

Non è il primo caso in cui il gioco di ruolo diviene protagonista nei media di massa: pensate a World of Warcraft, che ha visto una trasposizione cinematografica del celebre MMORPG, oppure a The Last Witch Hunter, ispirato ad un personaggio di D&D creato da Vin Diesel. Sono tutti sintomi di un’era in cui il GdR non è più un passatempo di nicchia ma una passione diffusa e da cui trarre ispirazione.

Per quelli che, come me, hanno amato questo hobby dalle prime battute, è sicuramente bello vedere come si sia sviluppato e come tanti ragazzi, e non solo, lo abbiano abbracciato come passione e non semplice passatempo. Siamo abituati a vedere i GdR chiamati in causa anche quando non dovrebbero e con connotazioni negative e errate, svilendo questo splendido mondo; questa volta un semplice spot mostra come il gioco di ruolo possa offrire universi fantastici, in cui voler viaggiare con la mente, e gli eroi che li popolano, che hanno un fascino tale da essere scelti come testimonial per un prodotto commerciale da vendere al grande pubblico.

In questo mondo consumistico e poco incline alla riflessione, forse serviva proprio uno spot per far capire ai più che non c’è nulla di male nel voler sognare e immaginare universi fantastici e storie epiche in cui essere protagonisti.

“Per questo mantenete i vostri oggetti magici vicini a voi e la vostra mente sveglia. Buona fortuna avventurieri. Ci incontreremo di nuovo” – Dungeon Master

 

Gli eroi della serie animata ispirata a D&D

Gli eroi della serie animata ispirata a D&D

4.25/5 (8)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!