Peter Molyneux è un game designer che ha fatto letteralmente la storia del Pc Gaming ed è anche una figura estremamente controversa. La sua eredità ha cristallizzato il genere dei god-game, ha ridato linfa al genere dei gestionali attraverso il mondo dei parchi divertimento, ha trasformato l’industria cinematografica in un videogioco per soli creativi ed è poi sublimata in Fable, importante gioco di ruolo in terza persona che amplificò di molto l’importanza delle scelte all’interno del genere immersivo per eccellenza.

Nel corso degli ultimi anni della sua vita il designer inglese si è però dato a progetti più curiosi e quantomeno polemici: Curiosity: What’s Inside The Cube è un perfetto esempio di videogioco fuori dagli schemi, capace di attirare intorno a se uno sciame di polemiche e lamentele per la struttura del gioco stessa, nascosta dietro strati e strati di azioni ripetitive.

Dopo le polemiche di Curiosity: What’s Inside The Cube, Molyneux ha lavorato su Godus, un god game considerato successore spirituale del più noto Popolous che è stato recepito in modo particolarmente negativo dal pubblico, finendo per avere voti non particolarmente esaltanti su aggregatori come Metacritic.

Il video realizzato dal canale di People Makes Games  mostra il designer inglese andare a raccontare i retroscena dello sviluppo di alcuni di questi videogiochi, tirando fuori aneddoti che arrivano direttamente da altre epoche del mondo dei videogiochi.

Molti dei videogiochi di Molyneux hanno influenzato in modo importantissimo il game design per come oggi inteso e molti sono vere e proprie pietre miliari che hanno mostrato al mondo che cosa i videogiochi fossero in grado di fare; il sopracitato The Movies, ad esempio, ha anticipato tutta una scena di creativi legati all’utilizzo degli engine videoludici, prima del successo di Machinima, della Garry’s mod e prima che Epic Games chiedesse ai suoi giocatori di realizzare dei cortometraggi con Fortnite.

Una figura divisiva ma estremamente interessante da ascoltare, motivo per cui consigliamo la visione di questo video a tutti.

5/5 (1)

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!