Microsoft sotto accusa | Potreste non trovare più nel menù le vostre App preferite

    Spariscono app dai vostri device

    Da un momento all’altro le app e i software che hai pagato non esistono più: il nuovo “scherzetto” di Microsoft che ha generato una bufera!

    Anche in questo inizio di 2023 abbiamo visto e sentito che i nostri computer e i nostri dispositivi in generale non sembrano essere al sicuro per colpa dei nuovi virus e dei malware che stanno attaccando il sistema operativo di Windows, ma ciò che sta succedendo nelle ultime ore ha davvero dell’incredibile e sta mettendo sotto accusa la stessa Microsoft che è dovuta intervenire pubblicamente per giustificarsi.

    La ricchissima e fortunata azienda di Bill Gates non se la sta passando liscissima nell’ultimo periodo dato che da quando ha annunciato la cessazione del supporto per Windows 7 sono arrivati più problemi che altro: non solo i possessori del vecchio sistema operativo hanno iniziato a lamentarsi per via della notizia, ma anche chi ha installato sul proprio PC la versione più recente di Windows sta riscontrando non pochi problemi e alcuni di questi sono anche piuttosto gravi.

    Che sta succedendo a Microsoft? Partono le indagini

    Inizialmente erano poche le segnalazioni che avevano fatto luce su questo problema e si pensava potesse essere un problema solo di alcuni dispositivi, ma con il passare delle ore sempre più persone hanno iniziato a segnalare il problema, anche piuttosto grave, che stava accadendo ai loro computer con sistema operativo Windows e le discussioni online, per esempio su Reddit, sono diventate sempre di più fino ad arrivare proprio agli occhi di Microsoft che non ha potuto fare finta di nulla.

    Microsoft finisce nella bufera

    Questa volta il problema è davvero serio e non si tratta di un aggiornamento di troppo o di un calo delle prestazioni del sistema operativo, ma di un vero e proprio blocco improvviso del sistema che sta impedendo a moltissimi utenti in tutto il mondo di accedere ai programmi e alle app di Microsoft facendole sparire del tutto oppure rendendole inutilzzibali: un problema ancora più grave di quanto si creda se pensiamo che la maggior parte di queste app sono a pagamento!

    Sparisce tutto, è giallo: Microsoft si difende così

    Non è ancora certo se si tratti di un bug o di un sistema di protezione che sta dando fastidio ad alcuni programmi, ma ciò che vediamo sul web è la protesta di centinaia di utenti che da un giorno all’altro si ritrovano impossibilitati a usare applicazioni e software che hanno pagato e che addirittura spariscono dalla barra delle applicazioni o dal menù Start. Ebbene sì perché a quanto pare i programmi più colpiti sono quelli del pacchetto Office (Word, Excel, Outlook) e addirittura anche Google Chrome in alcuni casi.

    Microsoft 365 Status ha avviato le indagini per capire la natura del problema e nel giro di poche ore ha anche avvisato tutti gli utenti con una serie di tweet: “Stiamo indagando su un problema che impedisce agli utenti di accedere ai collegamenti delle app nel menù Start e dalla barra delle applicazioni di Windows” e dopo poche ore è la stessa azienda a svelare a tutti quale possa essere la causa scatenante del grave problema.

    Abbiamo identificato delle regolamentazioni specifiche che hanno causato un impatto. Abbiamo ripristinato le regole per evitare ulteriori impatti mentre indaghiamo ulteriormente“, di che regole si sta parlando? A quanto pare, anche seguendo le testimonianze degli utenti, il problema pare essere stato causato dalle regole ASR, ovvero le regole per la riduzione della superficie di attacco che consentono a Microsoft Defender e altri antivirus di ridurre il raggio d’azione dei malware. Disabilitando queste regole, il problema è rientrato e le app sono tornate a funzionare.