Nvidia, il colosso legato al mondo delle schede grafiche e della grafica tridimensionale, ha rilasciato i risultati finanziari per il primo quarto dell’anno fiscale 2020 (che per la compagnia è terminato il 28 aprile 2019) e con essi sono venuti fuori un sacco di nuovi dati piuttosto interessanti legati al mondo dei pc e al mondo della console.

Mentre i rumour sulla nuova console Playstation si vanno aggrovigliando in seguito all’intervista rilasciata da Mark Cerny qualche tempo fa, quelli su Xbox circolano da ancora più tempo, poco si è sempre saputo riguardo un eventuale nuova versione di Nintendo Switch. Secondo i le previsioni fatte dall’azienda americana riguardo i suoi ricavi, tra le fonti di questi ultimi troveremmo qualcosa come un intera nuova generazione di console.

Andiamo con ordine e vediamo cosa c’è di nuovo sul fronte se parliamo di Nvidia.

Nvidia e Nintendo Switch: parola agli analisti.

nvidia chip switch

Nintendo aveva lasciato praticamente tutti a bocca asciutta quando, il mese scorso, Shuntaro Furukawa negò l’esistenza di nuove versioni della console ibrida, smentendo le voci che circolavano intorno alla questione da qualche giorno. Durante il suo discorso con gli investitori, il CEO di Nvidia Jen-Hsun Huang, ha riacceso qualche fiammella di speranza. Secondo quanto dichiarato, durante l’attuale anno fiscale l’azienda americana crescerà nel settore videogiochi grazie alla misteriosa seconda generazione di Nintendo Switch.

Tale dichiarazione è stata reputata da analisti importanti nel settore come Harlan Sur e Christopher Rolland, come una conferma dell’arrivo dei nuovi modelli di Nintendo Switch. Secondo tali analisti una crescita del livello descritto dal CEO di Nvidia può essere giustificata unicamente dall’arrivo di un modello economico di Nintendo Switch nel corso dei prossimi mesi. Tale console, secondo i report del Wall Street Journal, sarebbe sprovvista dell’HD Rumble e sarebbe completamente votata all’aspetto portatile. Un eventuale altro modello potrebbe giustificare la crescita prevista da Nvidia e sarebbe rappresentato da una versione più potente di Nintendo Switch, con prestazioni migliori grazie alla sostituzione di TegraX1 con un chip più recente.

Ovviamente il migliore momento per sapere se queste sono solo illazioni o previsioni veritiere è l’E3 2019, previsto fra un mesetto in quel di Los Angeles.

Nvidia ha totalizzato un miliardo di dollari in meno rispetto lo scorso anno.

nvidia ceo

Abbandoniamo il mondo delle console per andare invece a dare un occhiata al resto.
Numericamente parlando la situazione finanziaria di Nvidia rispetto a quella dello scorso anno non sembra essere così rosea: la compagnia, nel corso del trimestre corrispondente dello scorso anno, aveva fatturato 3.21 miliardi di dollari, ben un miliardo in più rispetto ai 2.22 miliardi di questo.

Secondo Paul Lilly di PCGamer la colpa per questa discesa improvvisa dei ricavi è data da un fattore semplicissimo: la depressione delle criptomonete, come anche sottolineato dal presidente della Jon Peddie Research (analista di borsa) durante il mese di marzo. Le schede video che erano stato prodotte per rispondere alle domande del mondo crypto alla fine sono rimaste in stock e non sono state smaltite nello stesso modo.

Questa flessione nel mondo crypto ha ridato respiro al mercato gaming, che ha visto i suoi ricavi aumentare dopo di un centinaio di milioni. Questo è successo anche grazie all’introduzione di una nuova serie di GPU Max-Q all’interno dei notebook più recenti, senza contare la leggera crescita che la tecnologia RTX sta vivendo al momento con l’espansione della tecnologia per numero di videogiochi che la supporta.

La compagnia ha anche assunto una strategia differente per portare avanti il suo RTX, definendolo come la porta d’entrata preferibile per il futuro dei videogiochi. Secondo il CEO di Nvidia la tecnologia sarà inserita all’interno delle nuove console e rappresenterà un vero e proprio standard, pari al 4K di cui tanto parliamo oggi.

È il momento perfetto per avere un PC

Durante la conferenza il CEO di Nvidia ha anche sottolineato come il PC sia al momento la piattaforma più popolare perché le console si stanno lentamente spegnendo per lasciare spazio a quella che sarà la prossima generazione. L’arrivo di Playstation 5 e della nuova Xbox scombussolerà sicuramente i piani a Nvidia (visto che Sony utilizza unicamente materiale AMD come Zen 2 e Navi) ma per il momento sono i PC a dominare tecnicamente il mercato.

Il mondo pc è il luogo dove stare per poter ottenere il massimo dal mondo dei videogiochi; l’ecosistema PC, tra battle royale e esports, è frizzante come non mai!”

I prossimi trimestri per Nvidia saranno fondamentali perché ci sarà nuovamente territorio per uno scontro tra titani: AMD sta per annunciare i suoi nuovi prodotti basati sull’architettura Navi, destinata al rilascio durante il terzo trimestre di quest’anno. Se AMD riuscirà a proporre prodotti in grado di competere dal punto di vista delle prestazioni con le RTX 2070 e 2080, riuscendo nel contempo a proporre un prezzo contenuto, sarà difficile dire chi vincerà nell’immediato.

Al momento possiamo consigliarvi, se volete giocare al massimo delle impostazioni grafiche attualmente disponibili nella praticamente totalità dei videogiochi, di acquistare una ASUS ROG STRIX 2080 Ti OC, un vero mostro di potenza.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!