Firefox mette il turbo e sfida chrome con la versione “Quantum”

firefox quantum player.it
firefox quantum sfida chrome

La nuova release di Firefox arriva con grande sorpresa per gli utenti, con un’interfaccia rimodellata, caratterizzata da grandi bottoni e una reattività mai raggiunta prima.

Citando gli sviluppatori:

«È veloce, davvero veloce. È due volte più veloce dell’ultima release di Firefox uscita sei mesi fa!», e hanno ragione.

Il browser open source (scaricabile da questo link) da un po’ di anni soffriva di “vecchiaia“, poche le funzioni davvero rivoluzionarie e il mercato Desktop grazie anche alla diffusione di Android e la sua sincronizzazione preferisce utilizzare Google Chrome.

La community composta da oltre 700 sviluppatori non si è persa d’animo e ha iniziato lo sviluppo della nuova interfaccia e del nuovo motore, chiamato Quantum.

Nei prossimi giorni testeremo più approfonditamente il browser, ma già dalle prime ore di utilizzo notiamo diverse migliorie, in primis la reattività. Il motore Quantum renderizza le pagine molto velocemente, ad occhio senza nessuna lag.

Per quanto riguarda la gestione della RAM notiamo un netto miglioramento dalla versione precedente e soprattutto batte ad occhi chiusi il browser rivale google chrome.
Attualmente vi sto scrivendo da un pc con Ryzen 7 equipaggiato con una 1080 e 64 GB di ram. Malgrado la dotazione hardware di tutto rispetto Chrome riesce ad “impallarsi” spesso, mentre dopo tre ore di utilizzo di Firefox ancora non riesco a notare un calo di prestazioni.

Firefox Quantum screen
La nuova interfaccia di Firefox Quantum

In ultimo ma non per importanza c’è la possibilità di salvare gli articoli e leggerli in seguito, anche offline grazie a Pocket, società acquistata dalla fondazione Mozilla agli inizi di quest’anno e ora integrata perfettamente nel nuovo browser.

Per ora passa a pieni voti il nostro test, vi terremo aggiornati se rallenterà in futuro, ma per ora un big up per il panda rosso.

logo firefox quantum
logo quantum firefox

Potete scaricarlo da questo Link

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Daniele Di Egidio

Daniele Di Egidio è il creatore di Player.it e vicedirettore della testata.

Videogiocatore da quando ha memoria, prese in mano il primo joypad nel lontano 1997 su un fiammante Super Nintendo regalato dal fratello, da li arrivò l'amore per il mondo del gaming.

Dai lontani primi anni 2000 fino ad adesso ha giocato oltre cinquecento titoli, dal retrogaming ai giochi contemporanei, predilige i moba come Dota 2, gli sparatutto classici e i giochi di strategia. La sua fissa attuale è per MTG Arena.

Decise di fondare Player con uno scopo ben preciso, portare i giocatori di ruolo "analogici" nel mondo del digitale e viceversa, infatti le due realtà difficilmente in Italia hanno un luogo dove incontrarsi e imparare vicendevolmente la magia che c'è dietro un GDR o un videogioco single play.

Al di fuori del mondo del gaming Daniele è un fotografo ben ambientato nel mondo della fotografia dei concerti, ha fotografato in lungo e in largo per l'europa più di 1000 band di caratura mondiale, ha seguito artisti di fama mondiale in tour, è stato fotografo ufficiale di diversi festival da 50.000 e più ingressi e ha avuto diverse pubblicazioni con Metal Hammer italia e con MetalManiac negli anni passati.
Ha militato per 8 lunghi anni in SpazioRock dove copre ancora il ruolo di fotografo ufficiale.

Evo 2017 e la fine dell’era Capcom – riflessioni sullo stato della FGC

Dead by Daylight: vendute oltre tre milioni di copie