Videogames contemporanei rivisitati in chiave romanzo e fumetto vintage

Videogames immaginati come libri

Spesso accade che siano i romanzi a prendere vita in un videogioco o in un film e difficilmente capita di vedere il contrario. Un gruppo di fan ha voluto pensare in maniera opposta e immaginare i videogiochi contemporanei – ma anche qualche classico indimenticabile – come se fossero romanzi vintage, vecchi fumetti da edicola o collane editoriali di genere sci-fi.

Un restyling unico nel suo genere e che mette i personaggi videoludici in contesti differenti e assolutamente credibili che spaziano dal noir alla fantascienza, dai fumetti ai libri per bambini e dove persino Super Mario sembra un detective di un giallo anni 30. Sono tante le immagini che è possibile trovare in rete, nella raccolta seguente abbiamo provato a fare una cernita delle migliori ad opera di vari artisti:

Videogames immaginati come libri
Super Mario
Videogames immaginati come libri
The Legend of Zelda
Videogames immaginati come libri
The Witcher 3

(Immagini di: Ástor Alexander)

Videogames immaginati come libri
Resident Evil
Videogames immaginati come libri
Bioshock

(Immagini di: Joshua Ketchen)

Videogames immaginati come libri
Metal Gear Solid
Videogames immaginati come libri
Psychonauts

(Immagini di: Afronator)

Videogames immaginati come libri
The Elder Scrolls
Videogames immaginati come libri
Metroid

(Immagini di: Jo3bot)

Videogames immaginati come libri
Silent Hill
Videogames immaginati come libri
Ancora Bioshock!

(Immagini di: IF IT WERE STINE un progetto dove il designer Theodore Holmstead-Scott e lo scrittore Jude Deluca trasformano film e videogiochi in copertine di Piccoli Brividi)

The Last of Us
Videogames immaginati come libri
Crash Team Racing

(Immagini di: Mark Scicluna)

Articolo a cura di Simone Alvaro "Guybrush89" Segatori

Ritrovato in tenera età su una spiaggia pixelata le sue prime parole sono state "Voglio fare il pirata!"

In mancanza di un vero galeone è partito all'arrembaggio del mare della rete depredando le conoscenze di ogni isola su cui è approdato: Ha scritto per Games, VGN, Adventure's Planet, Badgames, FlopTV, Cinefilia Ritrovata, Ridble e creato qualche video per la ciurma di Game Series Network.

Nel mentre la taglia sulla sua testa è aumentata e dopo che l'Università di Viterbo lo ha ritenuto un pericoloso "Capitano della Comunicazione", l'Alma Mater Studiorum di Bologna lo ha classificato come "Minaccia Pirata esperta di Cinema, Televisione e Produzione Multimediale".

Per circa un anno è quindi rimasto nascosto nella Cineteca di Bologna, gestendo dall'ombra l'Archivio Videoludico e organizzando anche un ritrovo piratesco conosciuto come Svilupparty.

Dopo qualche tempo passato in mare tra cinema, fumetti, serie tv, libri, aspirapolvere e videogiochi, senza mai una vera casa, mette l'ancora alla fonda nella baia videoludica di Player.it, dove passa le giornate in compagnia di scimmie, balene e altri animali. Va spesso ad ubriacarsi nella taverna di Tom's Hardware, inoltre va all'arrembaggio di libri e fumetti su Frasix, di gadget e serie TV su Nospoiler e Cinematographe e svolge ricerche su antichi manufatti per conto di Ivipro.

Il richiamo dell'oceano però lo trascina continuamente tra le onde e anche se non sa dove lo porterà il vento quello che conta davvero è il viaggio.

fortnite charpter 2 season 3

Fortnite – Guida sfide Settimana 10 Stagione 3

The Toy Butcher, il nuovo personaggio per Pudge è ora disponibile per i possessori del Battle Pass 2020 [GALLERY]