I nostri microfoni sono arrivati in Giappone grazie al nostro inviato speciale Shinji Nakakata.

In un incontro privato con Kojima dopo i banali convenevoli l’intervista si conclude con una dichiarazione che ci ha lasciato di stucco.

Riportiamo di seguito il video e la traduzione.

Il video

Un minuto di estratto dalla nostra intervista esclusiva.

 

Traduzione dell’intervista

Avete presente i trailer di Death Stranding? ecco voglio svelarvi un segreto, c’è una simbologia dietro tutto questo. Norman Reedus rappresenta me e il mio legame con la cultura occidentale, il bambino in realtà rappresenta il Franchise di Metalgear che è la mia creazione, è invisibile perché anche se provano a portamelo via ci sarà sempre un legame tra noi due. Mikkelsen invece è la Konami che cerca appunto di rompere questo legame portandomi via mio “figlio”, la molteplicità di piani d’esistenza raffigurano le diverse battaglie legali che hanno fatto. Infine del toro siete voi fan che come un movimento di resistenza continuate a difendere Metal Gear ed il cordone ombelicale che lo lega a me. Ecco perché ho deciso di agire e riprendermi ciò che è mio, ciò che è vostro. Death Stranding uscirà comunque ma i trailer erano più che altro un riassunto di quello che sta succedendo dietro le quinte tra me e la Konami.

Ringraziamo Shinji Nakakata per la testimonianza e lasciamo a voi le considerazioni. Non abbiamo parole per questo primo giorno uggioso di Aprile.

 

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!