GTA 4: The Lost and Damned


Recensione di Guybrush 89

Liberty City non è mai stata così insicura…

immagine-titolo

Un motociclista vecchio stile…un chopper che sfreccia tra le strade di una città dove droga e furti sono all’ordine del giorno…un luogo in cui complotti,corruzione e criminalità regnano sovrani…in questo posto pochi dollari decidono la vita di un uomo…
Benvenuti nella città dove tutto e lecito…Bentornati a Liberty City!  
Questa volta, la Rockstar trasporterà una delle saghe più famose del mondo videoludico al centro di una guerra tra bande di motociclisti in lotta per qualche metro in più d’asfalto.
Preparatevi ad entrare in The Lost and Damned, la prima delle 2 espansioni annunciate in esclusiva per  Xbox 360, del fortunatissimo GTA4.

Persi tra i lost:

L’espansione della Rockstar mette il giocatore nei panni Johnny Klebitz, personaggio già conosciuto in GTA 4 attraverso le missioni che forniva al protagonista Niko Bellic. Infatti, la trama del gioco si svolge in contemporanea con la storia di GTA 4: potremo dunque incontrare personaggi già conosciuti nel quarto capitolo e essere accompagnati in alcune missioni dallo stesso Niko.
La storia comincia quando Johnny Klebitz, vicecapo del gruppo di motociclisti Lost, va a riprendere Billy, il capo effettivo della gang, dal carcere dove era finito per i suoi eccessi. Una volta fuori e dopo aver ripreso il comando della banda e del Club House, luogo di ritrovo della gang, Billy inizia a scatenare vere e proprie guerre contro i gruppi motociclistici rivali fino a suscitare l’ira della gang Angel of Death. Il capo, finito nuovamente in carcere, incolpa il protagonista dell’accaduto e di aver scatenato le guerre di quartiere con le gang rivali. Johnny, ora capo dei Lost, tenterà di tirarsi fuori dai guai, ma scoprirà un complotto che, man mano nell’avventura, lo porterà a vedersela addirittura con i compagni della propria gang. Nel complesso, la storia regge bene e offre un ottimo intreccio con quella di GTA4.

Liberty City: Itinerario Turistico

Il comparto grafico di GTA, pur non essendo mai riuscito a raggiungere alti livelli, ha sempre dato al giocatore un senso di vastità,fluidità e cura nei dettagli senza pari per questo genere di giochi. Con l’arrivo dell’alta definizione la Rockstar è riuscita a implementare, di molto, la grafica di GTA eliminando il rendering pixeloso e spigoloso che affliggeva i precedenti capitoli e riuscendo a dare, a un gioco già perfetto, una grafica di alto livello come dimostra, appunto, GTA4. Il motore grafico di Lost and Damned risulta essere lo stesso del quarto capitolo della saga ma con significativi miglioramenti grafici.

immagine-grafica

 A partire dallo shader implementato, che dona realisticità alle ombre e ai giochi di luce, e le espressioni facciali dei protagonisti che risultano curate nel dettaglio ma solo durante i filmati per non appesantire troppo il motore grafico del gioco, che rimane fluido e molto scorrevole.
Anche se lo scenario del titolo e sempre l’immensa Liberty City, è stato migliorato il dettaglio grafico e sono stati corretti alcuni bug che affliggevano la città , come ad esempio i vicoli o gli angoli stretti in cui il personaggio rimaneva incastrato. Anche i veicoli hanno subito un restyling grafico, soprattutto le moto che risultano molto più particolareggiate. Impressionante anche l’animazione del nuovo fucile a canne mozze, semplicemente distruttivo. Il risultato, è una città che scorre bene e senza intoppi, pur alternando filmati di gioco in alta definizione a una grafica di gioco meno dettagliata ma molto fluida nelle animazioni.

Guerre tra gang

Uno degli elementi fondamentali di GTA è sempre stata la possibilità di poter fare qualsiasi cosa venisse in mente al giocatore. Idea che, in GTA4, è stata adoperata al meglio, arrivando a poter fare praticamente di tutto ma che, purtroppo, è stata limitata nella sua espansione. Infatti, in Lost and Damned, sono stati eliminati i Fastfood, in cui non è più possibile entrare ma visionare solo l’insegna da fuori, quindi il giocatore sarà costretto, per recuperare salute, a rifocillarsi dai rivenditori di hot dog su strada o a far accorrere, eventualmente, un ambulanza nella quale curarsi sul retro. Altri elementi eliminati dall’espansione sono le aree di intrattenimento: come i bowling, le sale giochi, il luna park, i night club con le spogliarelliste e perfino la possibilità di cambiarsi
d’ abito. Anche avendo perso questi luoghi, la Liberty City di Lost and Damned, acquisisce la Club House, ritrovo dei Lost e rifugio del protagonista, nella quale sono disponibili alcuni giochi: come il biliardo, già presente in GTA4, e 2 giochi nuovi, braccio di ferro, che consiste nello sfidare i compagni della Club House premendo velocemente un tasto, e carta più alta-carta più bassa, gioco d’azzardo, semplice, in cui il giocatore dovrà scegliere se la carta che verrà scoperta sia più alta o più bassa della precedente. Questi giochi serviranno a Johnny per raggranellare qualche dollaro in più ma non solo gli unici modi. Come già visto nei precedenti capitoli, per guadagnare denaro, si potrà anche lavorare onestamente: i lavori variano tra quelli già visti in passato come l’infermiere, il poliziotto,il pompiere ecc.
I mestieri non saranno le uniche sotto-missioni del gioco, vi saranno anche le solite gare di velocità, 12 per la precisione, e le nuove guerriglie urbane, in tutto 25, che saranno segnalate sulla mappa di gioco tramite un iconcina, che rappresenta delle fiamme, e che basterà raggiungere per avviare la sotto-missione. Le guerriglie urbane, come suggerisce il loro nome, sono vere e proprie guerre di quartiere tra gang rivali nelle quali bisognerà raggiungere i membri della gang avversaria e farli fuori.

immagine-gang
I Lost si sono appena ritrovati…

Il telefonino sarà fondamentale per chiamare, oltre ai 2 aiutanti del protagonista Terry e Clay dai quali potremo ricevere armi e moto in qualsiasi momento, gli altri membri dei Lost che si uniranno al protagonista in qualsiasi missione. I membri della gang, che accompagneranno Klebitz, potranno, sempre se riusciranno a superare con voi le missioni, salire di livello incrementando diversi parametri visibili da una tabellina a fine missione che segnalerà i membri rimasti in vita e l’incemento di salute, precisione, velocità di fuoco e livello dell’arma.
A seconda del livello dell’arma i membri della gang varieranno, salendo di livello, da una comune pistola ad armi ben più efficaci come mitragliatori, fucili e lanciagranate.
Se un membro dovesse morire verrà sostituito, nella missione successiva che si andrà ad affrontare, da un altro membro, che ripartirà dal livello iniziale. Anche se è possibile perdere un infinità di compagni, va ricordato, nelle missioni principali, che se Terry o Clay dovessero morire, la missione fallirebbe in quanto personaggi chiave del gioco.
Grazie a questo sistema si può creare un esercito personale pronto a tutto per difendere il proprio capo.
Le guerriglie urbane oltre ad aggiungere longevità al titolo, sbloccheranno diverse tipologie di armi che saranno disponibili al di fuori della Club House. Pur trattandosi di un espansione di circa 8 ore di missioni principali, sono stati aggiunti nuovi veicoli,
soprattutto per quanto riguarda le moto, 3 in totale, oltre a quelle già presenti, primo tra tutte il Chopper.

immagine-moto

Oltre a essere stati innovati, i motocicli, sono stati anche appesantiti per migliorare l’esperienza di gioco e non avere quella sensazione poco stabile durante la guida.
Anche le armi sono state implementate aggiungendo, al ricco gruppo di armi del quarto capitolo, una pistola 9mm automatica, una doppietta a canne mozze dall’esplosione del colpo distruttiva e utilizzabile anche in moto, un fucile a pompa automatico, un fenomenale lancia granate e la pipe bomb, bomba fatta in casa, particolarmente utile in diverse missioni del gioco. Peccato non aver incrementato anche il misero arsenale di armi bianche, con spranghe o catenacci da usare in moto.

immagine-armi
Un gran…bel…botto!!!

Le missioni principali, si snodano intorno alla storia del protagonista: la Rockstar, con questa espansione, cerca di incentrare GTA sulle guerre di quartiere e sulle corse motociclistiche, riuscendo molto bene nel suo intento, e regalando esperienze di corse adrenaliniche, tanto da far scegliere al giocatore, invece del solito taxi che lo porta in un lampo nel luogo desiderato,  il Chopper o le moto, con cui poter sfrecciare tra le strade di Liberty City. Accompagnano il ritmo frenetico, fatto da rombi di motore e dallo scoppio dei fucili, musiche metallare e hard rock. Le stazioni radio, sono le stesse di GTA 4 ma ad ognuna vanno ad aggiungersi alcuni nuovi brani, tra cui anche la canzone dei Sepoltura che introduce il gioco, per un sound forte e assordante che ritma l’azione e le folli corse in moto.
Per quanto riguarda gli extra, se sentivate la mancanza di abbattere piccioni, come nel quarto capitolo, potrete cimentarvi nella caccia ai gabbiani, che sarà utile ad aumentare le ore di gioco.

Furti Online

Naturalmente, anche nell’espansione vi sarà la possibilità di accedere al gioco online, selezionando multiplayer dal cellulare. La Rockstar, con l’online di Lost and Damned supera davvero le aspettative espandendo al massimo il concetto di multiplayer nelle nuove modalità introdotte dall’espansione:
la modalità Protezione Testimoni  suddivide i giocatori in due squadre: i Noose, unità SWAT di Liberty City, e i Lost, gang motociclistica del gioco. Uno degli SWAT sarà alla guida di un furgone carico di detenuti che scenderanno pian piano in diverse fermate. Scortato dal resto della squadra in auto di polizia, dovrà difendere i detenuti dalla squadra avversaria, i Lost, che avranno il compito di far saltare il furgone e uccidere i detenuti. Gli scontri tra le squadre sono ben congeniati in modo tale che il percorso del furgone cambia di volta in volta in maniera che il giocatore debba pensare a nuove strategie sia di attacco del furgone o, a seconda del ruolo, di difesa.
Altra modalità aggiunta dall’espansione è Lupo Solitario, in cui un giocatore, impersonerà appunto il lupo solitario del titolo, che, a bordo di un chopper, dovrà scappare dagli altri partecipanti che lo inseguiranno alla guida di moto custom. Chi riuscirà ad uccidere il lupo solitario, prenderà il suo posto e la caccia ricomincerà. Pur essendo una modalità semplice, si deve agire in fretta, generando una frenesia e a volte un gioco di squadra unici nel genere.
Anche la solita modalità Gara è stata implementata, ora i giocatori ,oltre a gareggiare con le nuove moto che il gioco ha da offrire, disporranno durante la gara di una mazza da baseball da utilizzare contro gli avversari.
Ulteriori innovazioni sono apportate anche dalla modalità Guerra tra bande, dove bisognerà conquistare dei territori neutri, 3 per la precisione, e difendere il proprio dalle squadre avversarie e dai nemici che il gioco ci pone contro. Vi sarà la possibilità di guidare il GUN VAN, una sorta di furgoncino pieno di ogni genere di armi, che i membri delle varie squadre possono usare per rifornirsi, o per supportare i compagni in lotta.
Affari del Club, metterà i giocatori nei panni dei Lost che, in contatto con Angus che gli fornirà le missioni, dovranno guadagnare soldi portando a termine obbiettivi e recuperando oggetti. Pur essendo una modalità nuova è priva di originalità.
E ora veniamo alla modalità più interessante e innovativa di tutte: Chopper VS Elicottero, che vedrà 2 giocatori sfidarsi tra loro, rispettivamente a bordo di un chopper e di un elicottero. Il motociclista dovrà attraversare più checkpoint possibili, durante la sua corsa in moto, nella quale sarà braccato dal pilota dell’elicottero che dovrà farlo saltare in aria.
Nei 10 minuti della partita i ruoli cambieranno spesso e vincerà il giocatore che avrà attraversato più checkpoint in moto. Questa modalità garantisce molte risate, e il bisogno di una particolare precisione nella guida dell’elicottero che risulta difficile da pilotare.

immagine-online

Oltre alle nuove modalità sopra elencate non mancheranno i deathmatch, il free mode e naturalmente le vecchie modalità già viste in precedenza.
L’aggiunta dell’opzione Quick Match permette al giocatore di entrare a far parte di qualsiasi delle partite già cominciate, in modo da eliminare i noiosi tempi delle sale d’attesa.
Non mancheranno infine gli obiettivi, 5 in tutto, che si andranno ad aggiungere ai 50 già presenti in GTA4.

Giudizio:


Musiche: 88
–  Metal e Hard Rock si fondono per una colonna sonora che si intona con lo stile di gioco…..ma che non piacerà a tutti.  
Grafica: 87 – La saga di GTA stà facendo veramente passi da gigante regalando grafica di alto livello e animazioni che scorrono a meraviglia.
Giocabilità: 93 – Ottimo come sempre il gameplay di una serie che riesce, pur mantenendo il proprio stile, a svilupparsi e a crescere .
Longevità: 91– Pur trattandosi di un contenuto scaricabile, risulta essere veramente lungo, non tanto per la storia di circa 8 ore, ma per le sotto-missioni e l’online che offre una rigiocabilità molto duratura.                                                                                                                             

Voto Finale: 90/100– L’espansione, dal costo di 1600 punti ( più o meno 20 euro ), offre molte innovazioni sul campo, pur rimanendo nella stessa città del gioco principale. Magari, la scelta di fare di Lost and Damned un gioco a se, avrebbe avvicinato anche i giocatori che non hanno GTA4, requisito fondamentale per giocare con l’espansione. Il titolo resta comunque uno dei migliori dello store Microsoft che farà la gioia di tutti gli appassionati della serie.

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Ducati Moto Ds

Dawn of War 2