Da qualche settimana è disponibile sull’e-shop Nintendo il remake del celebre gioco di ruolo Radiant Historia di Atlus per Nintendo 3ds, uscito originariamente nel 2010 per Nintendo ds. Questa nuova versione aggiornata e arricchita da nuovi contenuti ha preso il nome di Radiant Historia Perfect Chronology.

Trama

Nel gioco ci troviamo a vestire i panni di Stocke, un giovane soldato che si trova contro ogni sua previsione ad indossare i panni di salvatore del mondo, scoprendosi portatore di uno strano potere che gli consente di viaggiare nel tempo, il White Chronicle. Il continente Vainqueur è afflitto da una terribile desertificazione che lo trasformando lentamente in un’arida distesa di sabbia, provocando lo scoppio di una tremenda guerra nel tentativo di accapararsi le poche terre fertili rimaste. La tipica storia da gioco di ruolo viene arricchita dall’elemento temporale che riesce a rendere la trama, di per se molto semplice, più intrigante e ricca di particolari: possiamo viaggiare sulle varie linee temporali nel tentativo di riparare danni terribili che potrebbero pregiudicare il destino del mondo.

Radiant Historia

Combat system

La particolarità del combattimento in Radiant Historia lo rende diverso dalla maggior parte dei giochi di ruolo a turni: è infatti presente una griglia 3×3 che consente ai nostri avversari di spostarsi in diverse posizioni, mentre la posizione del nostro party rimarrà sempre la stessa. Questo particolare meccanismo è stato sviluppato per darci la possibilità di creare diverse combo tra i personaggi per colpire gli avversari: abbiamo modo di poter spingere letteralmente gli avversari nelle direzioni della griglia sulla quale si trovano, avvicinandoli tra loro, permettendo così ai nostri personaggi di colpire contemporaneamente diversi nemici presenti sul campo di gioco, in questo modo non dovremo colpire ogni avversario singolarmente come avviene solitamente. Un sistema davvero interessante che rende il combattimento molto più imprevedibile e ricco di strategia.

Radiant Historia

Durante il turno abbiamo anche la possibilità di far cambiare posto ai personaggi del nostro party, in questo modo, a seconda della necessità, possiamo sferrare poderosi attacchi per sconfiggere nemici indeboliti, o, vice versa, scegliere una tattica cauta utilizzando i poteri di healing o di difesa a disposizione.

Grafica e Musiche

Radiant Historia Perfect Chronology presenta una grafica accattivante e curata, che non risente assolutamente del design apparentemente datato del gioco. Inoltre, in questa nuova versione i personaggi sono stati ridisegnati e i filmati sono graficamente piacevoli e caratterizzati da una colorazione pastello che dona un aspetto estremamente nostalgico ai personaggi e alle ambientazioni. Anche il comparto sonoro è assolutamente impeccabile mantenendo la colonna sonora curata dalla compositrice Yoko Shimomura, molto suggestiva e perfetta per il mood del gioco.

Radiant Historia

In cosa consistono le novità?

Fin dall’inizio Radiant Historia Perfect Chronology siamo messi di fronto ad un’ardua scelta: giocare il gioco nella sua versione originale come nel 2010 (modalità Append) e giocare successivamente i contenuti aggiuntivi oppure giocare la nuova versione aggiornate che integra tutti i nuovi contenuti nella trama (modalità Perfect).

Questa scelta è puramente soggettiva, personalmente per una migliore fruizione del gioco ho deciso di scegliere la seconda opzione e godermi i nuovi contenuti integrati nella vecchia versione del gioco.

Possiamo, ovviamente, anche scegliere il livello di difficoltà che consiste in quante volte avremo la possibilità di usare il potere della reliquia White Chronicle (nella modalità Facile potremo ricorrere sempre al suo aiuto, in quella Normale ogni tanto, in quella Difficile mai. Ci viene immediatamente consigliato di giocare in modalità normale per avere la migliore esperienza di gioco). Il titolo è poi stato arricchito, come detto in precedenza, da un caracter design aggiornato, un nuovo doppiaggio, nuovi filmati oltre a novità nella storia e nel gameplay.

Radiant Historia

La più importante riguarda l’aggiunta di una terza linea temporale, assente nella precedente versione, e del nuovo personaggio Nemesia, che non solo insegnerà a Stocke molte cose riguardo il mondo, ma sbloccherà anche tanti nuovi ipotetici percorsi daintraprendere per creare tante diverse reazioni a catena sul destino. Questa grande novità rende il gioco assolutamente nuovo e rigiocabile anche per tutte le persone che hanno avuto modo di giocare alla precedente versione per Nintendo ds.

 

Conclusioni

Radiant Historia Perfect Chronology merita assolutamente di essere giocato da tutti i patiti di giochi di ruolo e non solo: il suo possedere all’interno della trama diversi possibili finali rende il gioco interessante, rigiocabile e sorprendentemente coinvolgente. Grazie al potere del White Chronicle avrete voglia di perlustrare le varie linee temporali più volte per scoprire tutti i possibili finali e tutti gli eventi che scaturiranno dalle nostre scelte, inoltre, la sua grande longevità lo rende un gioco perfetto per tutti gli amanti degli j-rpg che sono alla ricerca un titolo che non termini dopo poche ore di gioco o che presenti una trama troppo semplice e lineare.

 

Pro

  • musiche suggestive
  • molto longevo
  • restyling ottimo

Contro

  • grafica a volte un po’ scarna
  • Lingua italiana assente

Recensione: Radiant Historia Perfect Chronology
8.1 Voto del redattore
0 Voto degli utenti (0 voti)
Gameplay
Grafica
Sonoro
Longevità
Cosa dicono gli utenti di player.it Il tuo voto
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Il tuo voto

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.