Con Nazioni di Théah Volume 2, Need Games continua ad espandere la linea editoriale della seconda edizione di 7th Sea ad opera di John Wick. Continua a farlo raccontando i tanti segreti, storie e suggestione di Théah, la cugina lontana della nostra Europa, stavolta concentrandosi sulle nazioni orientali.

Se con il precedente volume della serie, di cui trovate la nostra analisi a questo indirizzo, ci venivano raccontati moltissimi dettagli riguardanti gli stati occidentali del mondo, ovvero Avalon, Castille, Montagne e Vestenmennavenjar, stavolta sotto la lente d’ingrandimento sono Eisen, la Confederazione Sarmatiana, Ussura e la “nostra” Vodacce. La formula per quanto riguarda i contenuti di Nazioni di Théah Volume 2 è la medesima del manuale precedente. Ogni nazione viene esplorata dal punto di vista narrativo, quella che volgarmente potremmo chiamare lore, ma fornisce anche delle soluzioni ludiche inedite per 7th Sea.

Nazioni di Théah Volume 2 è un manuale principalmente d’ambientazione, 208 pagine (per €39.90) che approfondiscono i retroscena politici e geografici delle quattro nazioni citate, con tanto di mappe degli stati in seconda e terza di copertina per una rapida (e facile) consultazione da parte di narratore e giocatori. Esclusi quindi i nuovi Background e Vantaggi per i giocatori ed i loro personaggi, nell’appendice, il modulo è votato al raccontare ed approfondire la lore delle quattro nazioni. Non ci sono nuove regole o strumenti ludici da aggiungere a quanto presente nel manuale base di 7th Sea.

Ognuno dei quattro capitoli del manuale, dedicati ovviamente a ciascuna delle quattro nazioni, è diviso nello stesso modo:

  • Introduzione sulla storia della nazione
  • Personalità importanti
  • Società segrete
  • Luoghi importanti
  • Stregoneria della nazione
  • Nuove tecniche di duello
  • Leggende

Guardando al capitolo su Vodacce, per fare un esempio, la prima parte racconta la storia della nazione, e la descrive agli occhi degli stranieri e di chi ci vive. Si parla del ruolo della donna all’interno della società, del classismo, delle Streghe, e di tanti altri dettagli che possono essere utili per giocatori e narratori. Come sempre, in questo manuale ed in ognuno di quelli che compongono la linea di 7th Sea, tutto è raccontato in maniera descrittiva, così che ogni paragrafo risulti un potenziale spunto per una storia, un personaggio, o qualsiasi altra cosa possa essere inserire all’interno di una sessione di gioco.

Poi ci sono una decina di personalità di Vodacce descritti nel dettaglio, dalle loro storie pregresse, i loro obiettivi, ed infine degli utili consigli su come interpretarli e su come inserirli all’interno delle storie come alleati o nemici dei PG che siano. A seguire poi le società segrete, tra approfondimenti di quelle esistenti ed i legami delle stesse con Vodacce fino alcune anche inedite.

Poi come dicevamo luoghi, stregoneria, tecniche di duello e leggende. I luoghi di Vodacce sono descritti minuziosamente dal punto di vista geografico, estetico e sociale, con tanto di festività e folklore a profusione per ognuna di esse. Stesso modus operandi per il resto dei contenuti, dove nel caso di stregoneria e duello ci sono anche degli elementi di gioco come incantesimi e nuove mosse per i duellanti, sempre corredate da descrizioni ed elementi di ambientazione utili per assegnarli con più omogeneità al proprio personaggio.

Al di là del riconfermare la buona qualità dell’impaginazione del manuale, che lascia molto spazio al testo e generalmente è molto pulita, Nazioni di Théah Volume 2 si riconferma un altro ottimo supplemento per 7th Sea. Anche questo secondo volume dedicato all’ambientazione si è rivelato una buona lettura, ancora una volta forieri di moltissimi spunti per giocatori e narratori, sempre in linea con quella che è la volontà di 7th Sea in generale, ovvero quella di prediligere l’aspetto narrativo e contenutistico rispetto al mero “gioco”. Nel caso vogliate giocare una campagna ambientata ad Eisen, nella Confederazione Sarmatiana, nell’Ussura oppure a Vodacce, Nazioni di Théah Volume 2 è manuale molto importante. Perché sebbene 7th Sea già dia la possibilità di creare ed ampliare a proprio piacere i dettagli della propria campagna, un manuale del genere è sempre un supplemento molto gradito, soprattutto per i narratori.

Quanto lo hai trovato utile/interessante? Faccelo sapere con un voto!