Resident Evil 7: Banned Footage Vol. 1 – Recensione DLC


Articolo a cura di Pietro Gualano 


 

E’ passato veramente poco tempo dall’arrivo di Resident Evil 7 sul mercato ma Capcom ha già rilasciato un DLC ricco di contenuti e orrori da affrontare: Filmati confidenziali vol.1. Questo add-on è incluso nel Season Pass, ma viene anche venduto singolarmente a 9,99 euro. Attualmente il DLC è disponibile esclusivamente su PS4, gli utenti PC e Xbox One dovranno aspettare ancora qualche settimana per guardare le due nuove cassette e per testare la modalità sopravvivenza. Ne  varrà la pena? Inserite la cassetta, premete play e mettetevi comodi, è il momento di scoprirlo insieme. 


 

La stanza

 

Il DLC offre due cassette, una è orientata al combattimento mentre l’altra ci permette di affrontare un enigma in stile escape room. In “La stanza” il giocatore si trova incatenato a un tavolo e deve fare i conti con le premurose attenzioni di Marguerite, lo scopo finale è sfruttare gli elementi presenti in zona per riuscire a fuggire senza farsi uccidere.

Gli indovinelli presenti sono quasi tutti abbastanza immediati, ma non mancano alcuni enigmi veramente intriganti e ne abbiamo trovato uno che ci ha fatti sudare… Il fatto che poi Marguerite ogni tanto torni a controllarci quando facciamo troppo rumore aumenta notevolmente la tensione e la sensazione di panico. Quando la moglie del buon Jack decide di farci visita, infatti, dobbiamo affrettarci a rimettere ogni singolo oggetto al proprio posto per evitare che le vengano dei sospetti.

La stanza è indubbiamente la parte del DLC più vicina al gioco base, è l’unica componente realmente horror dal momento che spesso siamo impotenti nelle mani di Marguerite e l’atmosfera che si respira è la stessa vissuta nelle prime ore con Ethan. Sfortunatamente in questo caso la rigiocabilità è pari a zero dal momento che la sequenza di azioni da compiere è sempre la stessa.


recensione dlc re7

Incubo

 

La seconda cassetta ci permette di affrontare una specie di modalità orda in stile Resident Evil 7, il giocatore si trova intrappolato nella villa e deve i fare i conti con decine e decine di nemici inferociti. Fortunatamente gli sviluppatori hanno inserito uno shop in cui possiamo comprare armi e munizioni attraverso certe risorse che possono essere sbloccate con una particolare macchina chiamata “compressore”, per attivarla e ottenere più “moneta” da spendere non dobbiamo fare altro che uccidere nemici e compiere determinate azioni. La particolare valuta in-game della modalità può anche essere sfruttata semplicemente per piazzare trappole o per compiere certe azioni, il sistema funziona e il giocatore ha la costante sensazione di essere accerchiato.

Nel corso della partita abbiamo anche alcuni eventi speciali che possono complicare notevolmente le cose (un compressore disattivato per esempio), quindi tenetevi pronti a ogni evenienza… Il livello di sfida proposto con Incubo è sicuramente più che degno e anche i giocatori più esperti faticheranno a completare la cassetta: i nemici sono veramente tanti, gli spazi sono molto stretti, l’illuminazione è ridotta ed è necessaria un’ottima gestione delle risorse. La modalità ovviamente è molto rigiocabile.

Ethan deve morire (ogni riferimento a DmC è puramente casuale)

 


L’ultimo contenuto di  Filmati confidenziali vol.1 è la modalità Ethan deve morire, una vera e propria sfida per i giocatori alla ricerca di una reale prova di sopravvivenza. Molte componenti sono random (le armi trovate, certi nemici, certe trappole…) ma la posizione di partenza e l’obiettivo finale rimangono gli stessi. Naturalmente la fortuna gioca un ruolo chiave, trovare una cassa con del fluido chimico al posto di una con un fucile cambia radicalmente la partita e l’esperienza generale. 

La difficoltà è estremamente alta a causa di diversi fattori: prima di tutto i nemici, gli stessi visti nella campagna, vi uccidono con uno o al massimo due colpi, in secondo luogo la vista è più ridotta che mai e ci sono alcune sezioni in cui vi trovate letteralmente a brancolare nel buio. In conclusione il numero di casse e rifornimenti è veramente ridotto all’osso, quindi dimenticatevi pure l’arsenale faticosamente costruito nella villa…

Anche questa modalità è fortemente rigiocabile a patto di reggere la frustrazione, non sono permessi salvataggi.

Conclusione 

 

Filmati confidenziali vol.1 è un buon DLC, i contenuti offerti sono vari e la qualità generale è la stessa del gioco base. Peccato per la scarsa rigiocabilità della prima cassetta, ma gli enigmi e i combattimenti proposti sono sicuramente di alto livello. I puristi si divertiranno moltissimo con Ethan deve morire, mentre tutti gli altri apprezzeranno la tensione e la continua ricerca di una via di fuga nelle altre due cassette. L’acquisto del DLC è consigliato a chi ha apprezzato il gioco base, speriamo che il livello rimanga questo con i prossimi contenuti aggiuntivi. 

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Trucchi Retro City Rampage DX per sbloccare tutte le skin

Final Fantasy XV presto su PC?