Idea interessante, quella di Monolith, sviluppatore di La Terra Di Mezzo: L’Ombra Della Guerra. Se fallirete una missione, non potrete ritentare di portarla a termine correttamente, rimarrà fallita e dovrete continuare a giocare e subirne le conseguenze.

L’Ombra Della Guerra, come L’Ombra Di Mordor, offrirà molti approcci differenti su come gestire gli attacchi ai propri nemici, come infiltrarsi tra le loro fila o attaccarli faccia a faccia senza pensare troppo alla strategia, ma se fallirete una missione non potrete ritentarla, il che da un effetto più “realistico” al gameplay, con il mondo attorno a voi che si ricorderà delle vostre azioni, e quante volte siete morti, costringendovi a metterci un minimo di strategia in quello che state facendo.

Di seguito riportiamo un video dall’E3 Coliseum in cui Michael De Plater di Monolith gioca qualche minuto di L’Ombra Della Guerra assieme a Troy Baker, doppiatore di Talion.

Annunciato a Febbraio, La Terra Di Mezzo: L’Ombra Della Guerra doveva uscire ad Agosto 2017 ma è stato rimandato a Ottobre per permettere a Monolith di rifinire il gameplay e portare ai giocatori l’esperienza che si meritano.

FONTEVG247
Articolo precedenteSega potrebbe portare Yakuza e Persona su PC
Prossimo articoloBlood Omen: Legacy of Kain. L’Ira di Kain

Professionista del doppio senso, videogiocatrice da un quarto di secolo, scrittrice per hobby, geek da sempre. Alla ricerca di più posto per sistemare i fumetti e videogiochi. Gioco ad un po’ di tutto, non ho un genere preferito in assoluto, ma tendo a prediligere FPS con elementi RPG e stealth, anche se di tanto in tanto potreste trovarmi in un tunnel chiamato Cities Skylines in cui mi rintano per settimane a volte, dimenticandomi che esistono altri tipi di gioco.