Ps Move: Recensione di Kung fu Rider, Sport Championship e Start the Party


Recensione di Alienor

Finalmente il controller di movimento targato Sony è sul mercato. Gliene sono state dette di tutti i colori, dall’ essere uguale al controller per Wii fino alla mancanza totale di estetica vista quella sfera che campeggia sulla sua sommità. Anche il prezzo di lancio non ha incoraggiato le masse a lanciardi in questa nuova avventura: 39,90 euro per un solo controller senza telecara. Noi abbiamo avuto modo di mettere le mani sul Move e sui giochi che stanno accompagnando il lancio di questa periferica, così da farvi un resoconto preciso di cosa acquistare e cosa no!
Prima di tutto partiamo dal controller: ben lontani dal dire che sia uguale a un normale Wiimote, il Ps Move è più preciso mappa i movimenti nei più piccolo dettagli e la precisione è importante tanto quanto la forza. Il controller controlal lo XMB e ha una durata di ricarica piuttosto buona nonostante in game la palla sopra al controller sia perennemente accesa. La ricarica del dispositivo viene effettuata tramite il solito cavo playstation.  Oltre i soliti pulsanti presenti in ogni controller il Move è dotato di un pulsante ” Move” con il quale solitamente si calibra il dispositivo e si interagisce nei menù dei giochi e un ” grilletto” chiamato tasto ” posizionato nella parte inferiore all’ altezza del dito medio. Generalmente il tasto T è quello che funge da fuoco nei giochi in cui è richiesto di sparare. 

sports-champions_1
SPORT CHAMPIONSHIP
Una raccolta di giochi sportivi, direttamente ispirata WII Sport. Qui i giochi che troverete sono diversi e non tutti all’ altezza della situazione. Andiamo con ordine:
Ping Pong: non facilissimo da imparare, il controller così’ preciso richiederà del tempo e un lungo tutorial. Divertente da giocare con gli amici e anche da solo, è la cosa che più si avvicina ai comandi che già conosciamo.
Beach Volley: questo gioco ci ha lasciato abbastanza sorpresi: per ricevere la palla, palleggiare o schiacciare devi realemnte riprodurre i movimenti della pallavolo, pronti quindi ad esebirvi in schiacciate, bagher e palleggi perchè ne vedrete delle belle.
Frisbie ( Disc Golf) : gioco difficile, i più si romperanno le scatole dopo 5 minuti. Per i puristi del genere invece è un percorso tra alberi e montagne, tra le quali deve passare il frisbee. Difficile come nella vita reale.
Tiro con l’ arco: per quel che ci riguarda il gioco migliore di tutta la collezione ( ma sono gusti perosnali). Intuitivo, divertente sia con uno che con due controller e perfetto in multiplayer locale con gli amici. Da provare, assolutamente.
Gladiatori: quello che nelle varie conferenze di era presentato come un odei giochi più accattivanti di tutta la serie sport championship, nel momento della resa dei conti lascia un pò di amaro in bocca. Il gioco è molo carino, la spada e lo scudo rispondono ai comandi, ma forse c è qualcosa di sbagliato nella programmazione dello spazio del colpo, troppo difficile far seguire la traiettoria che vuoi tu alla spada o ascia che sia. Migliorabile.
start-party
START THE PATY: E’ QUI LA FESTA
Un gioco davvero interessante questo Start The Party. Giocato con gli amici ( basta un solo controller perchè si gioca a turno) ci ha fatto ridere per un’ ora di fila. Davvero divertente, geniale nei mini game che riesce a trovare visto che siamo anche noi proiettati sullo schermo con la telecameara. Dal tagliare la frutta con il controller che diventa una spada fino a dover accecare i fantasmi con una torcia… il tutto più velocemente e meglio dei vosti avversari. Anche la voce fuori campo è geniale, un commento davvero all’ altezza di quello che sta succedendo in game senza mai ripetersi. L’ unica pecca di questo gioco che potrebbe davvero essere eccezionale è la sua durata. I mini game sono solo sei o sette, roba che in un paio d’ ore li sai già a memoria! Una grande delusione perchè questo gioco coinvolge davvero. Il prezzo del gioco è di 39 euro, per fortuna non ha lo stesso costo di un gioco normale essendo effettivametne un party game pensato esclusivamente per Move e pure molto corto!

kungfuriderKUNG FU RIDER
Se potete, evitatelo. O se proprio lo dovete acquistare provate prima la demo gratuita sul playsattion Store. A nostro parere questo gioco non è molto diventente, non è permesso neanche il gioco in cooperativa. Si tratta fondamentalmente di fare pecorsi a ostacoli su una sedia da ufficio, alternando le 4 mosse che impariamo nel tutorial: correre, abbassarsi, schivare ecc. Anche qui il prezzo è 39,98 ma rispetto al divertimento che proverete in Start The Party non ne vale neanche la metà!

In buona sostanza i titoli usciti al lancio con il playsatation move sono solo in parte degni di nota: un buon gioco di sport, un ottimo party game troppo corto e quindi con longevità pari a zero e un pessimo gioco di corse su sedie a rotelle ( da ufficio).
Questi primi titoli dedicato esclusivamente a Move ci lasciano quindi soddifatti a metà, presto avremo modo di provare Resident Evil 5 aggiornato a Move e heavy Rain, quindi rimanete sintonizzati per una nuova recensione

BUon Proseguimento!!!

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Dead Rising 2: Guida ai regali per Katey!

FIFA 11 – Recensione