I requisiti PC di Medal of Honor!


Su Medal of Honor Electronic Arts sta puntando molto, arrivando persino ad annunciare che il titolo in futuro diventerà un brand capace di detronizzare Call of Duty!
Nonostante queste siano parole molto pericolose e indiscrete, rimane comunque vivo l’interesse per questo fps che da quello che abbiamo visto sino ad’ora si dimostra molto realistico e godibile!

Per fare felici tutti i PC Gamers che hanno intenzione di mettere le mani su questa gloria resuscitata, vi proponiamo dunque i requisiti per PC che saranno necessari per far girare questo ennesimo fps:


Requisiti minimi:
OS – Windows XP (SP3), Windows Vista (SP2), Windows 7
Processore – Pentium D, 3.2GHz / Core 2 Duo, 2.0GHz / Athlon 64 X2
Memoria – 2GB RAM
Scheda Video – 256MB o superiore: NVIDIA GeForce 7800 GT ; ATI X1900 o superiori
Spazio su HDD – 9GB
Scheda Audio – DirectX 9.0c
DirectX – DirectX 9.0c
Disc Drive – 8x o superiore

Requisiti consigliati:
OS – Windows Vista (SP2), Windows 7
Processore – QuadCore 2.0Ghz
Memoria – 2GB RAM+
Video Card – 512MB: NVIDIA GeForce GTX260; ATI Raedeon 4870
Spazio su HDD – 9GB
Scheda Audio – DirectX 10
DirectX – DirectX 10
Disc Drive – CD/DVD Drive 16X

Non siamo di certo di fronte a degli standard inarrivabili, e accogliamo di buon grado l’intenzione di Electronic Arts di rendere questo titolo giocabile anche da chi non é un esperto di PC-tuning!

Prendete nota dei requisiti se avete intenzione di giocare la open beta che si terrà dal 4 all’8 Ottobre!

Medal of Honor é uno shooter sviluppato e distribuito da Electronic Arts. Disponibile per PC, PlayStation 3 e Xbox 360 a partire dal 15 Ottobre 2010!


Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Grease: Il Videogioco da oggi disponibile per Nintendo Ds e Wii

Dead Rising 2: Recensione