Drakensang 2: River of Time – Guida ai Boss 1 parte


Guida di Kurasa – Drakensang: The River Of Time – Guida

Prima di iniziare con la guidavi consiglio di stare attenti agli spoiler che essa contiene.
NEL NOSTRO FORUM TROVATE UNA DISCUSSIONE DI AIUTI SUL GIOCO, CON LE BUILD DEI PERSONAGGI E POTETE CHIEDERE QUALSIASI SUPPORTO.

Vocabolario:

Boss: Mostro decisamente più forte degli altri che ci darà filo da torcere,di norma sono anche relativamente grandi in dimensioni.

Minion: Le minion sono i seguaci dei vari boss,saranno molto più facili da sconfiggere di questi e non creeranno particolari problemi.

Aggro o Aggressivity: L’aggro rappresenta l’aggressività del nemico,ovvero quale target ha deciso di attaccare,solitamente l’aggro va a posarsi sui soggetti che fanno più danni.

Target:
E’ il bersaglio,l’indirizzo di un attacco

Skill: Le skill sono divise in magie e fisiche  e rappresentano le “mosse speciali” del nostro eroe,che utilizzeranno rispettivamente Energia Astrale e Resistenza

Quest: le quest sono le missioni,nulla di più,nulla di meno

Tank: è il personaggio che più di tutti subisce aggressioni dai nemici,caratterizzato da un’elevatissima costituzione.

Guida ai Boss

I Boss verranno divisi in Boss Principali (che bisogna incontrare per forza) e Boss Secondari.


QUESTA PARTE DELLA GUIDA COPRE IL GIOCO FINO ALLA MISSIONE ” LA ANTICHE ROVINE”.

Boss Principali


Lupo Sanguinario

Il lupo sanguinario è uno tra i boss più semplici di tutto il gioco,essendo anche il primo. Non sarà particolarmente complicato da sconfiggere,sebbene ci troveremo di fronte a 3 minion (Lupo Nero) che saranno relativamente facili da eliminare. Per i maghi è bene munirsi di pozioni e bende per curarsi.

Tattica:
Se siete una classe guerriera,lasciate attaccare il vostro compagno,che attirerà l’aggro su di se. Appena il Boss avrà colpito il vostro compagno,usate la vostra skill e un paio di colpi,dovrebbe cadere senza poblemi,poi occupatevi degli altri lupi con calma.

Nel caso aveste scelto un mago,lasciate anche qui andare avanti la vostra compagna,mettete in pausa tattica e (tenendo premuto ctrl) eseguite una combo con Tormenta di raggi,Alito gelido e Lancia di Fuoco,nel caso non doveste riuscire a sconfiggere il lupo,continuate a colpirlo con Tormenta di Raggi. Se la vostra vita scende sotto il 20-30% aprite immediatamente l’inventario ed usate una benda o una pozione.

Difficoltà: 3/10

Kraken Anfibio

Il Kraken Anfibio è un enorme mostro che riuscirà a metterci in crisi se non sapremo come agire. Dovremo difatti concentrarci e continuare a mettere in pausa il gioco,per evitare di cadere,è inoltre bene cambiare continuamente tra i nostri tre personaggi per ottimizzare il lavoro e rendere più facile l’uccisione del mostro.

Tattica:

Questa tattica funziona per tutte le classi. Il Kraken anfibio è vulnerabile solo sui tentacoli,per questo ci converrà attaccarlo direttamente li,senza neppure prendere in considerazione il corpo. I maghi saranno avvantaggiati,in quanto potranno rimanere nelle retrovie ad attaccarlo dalla distanza,senza rischiare di essere atterrati dai suoi tentacoli. La tattica si riduce ad un semplice massacro,dovremo difatti continuare ad attaccarne un tentacolo,sino a quando non evocherà le sue minion. Una volta uccise  (saranno abbastanza semplici da uccidere,impartendo gli ordini a tutti e tre i membri del party) il Kraken ricomparirà dall’acqua e non dovremo fare altro che ripetere questo meccanismo per ben tre volte.

Difficoltà: 5/10

Zant

Attenzione:Consiglio vivamente di cercare i 5 sigilli
Lo Zant è un demone che dovremo evocare nel corso della storia,precisamente nelle rovine di Bosapran. Esistono solo due modi di sconfiggerlo: rinchiuderlo usando dei sigilli magici oppure combatterlo,il suo aspetto è quello di una tigre eretta su due zampe. La sua presenza incuterà così tanto timore nei nostri eroi che ogni 3-5 secondi ci toglierà dell’Energia Astrale,sino ad azzerarla.

Tattica:
Per sconfiggere questo boss ci vogliono un sacco di preghiere. Difatti non è solo tosto di suo,ma ci malmenerà pure. Il nostro avversario ha 4 attacchi:
-Zampata: Zant ci colpirà con i suoi artigli – inevitabile
-Terremoto: Zant tirerà una zampata sul terreno e farà cadere i nostri eroi,per evitarla basta allontanarsi poco prima dell’impatto
-Teletrasporto e Zampata: Zant si teletrasporterà dietro di noi e ci tirerà una zampata – inevitabile
-Sputo velenoso: Il nostro nemico si divertirà ad inondarci di veleno evitabile solo attraverso una schivata (abilità passiva) oppure spostandoci rapidamente
L’unica formula vincente è quella di avere una cinquantina di pozioni,tanto tempo e un equipaggiamento adatto.

Commento Personale: Sinceramente non credo ne valga la pena…uccidere un boss così mi è costato un’ora con 4 personaggi a livello 16 ed un equipaggiamento straordinario. Il tutto per ricevere qualche oggettino dal mago (anche se la ricetta per la armatura demoniaca non è niente male).

Difficoltà: 10/10

Boss Secondari

Il cacciatore di topi:

Questo boss sarà evitabile muovendosi furtivamente,per questo non è di obbligo ucciderlo. Si presenta come un grosso orco stupido e non sarà neppure così arduo da sconfiggere.

Tattica:

Per sconfiggerlo basterà semplicemente colpirlo in sequenza con un sacco di legnate,non è resistentissimo e alcune skill ben assestate (finte e colpi duri per i guerrieri,Tormenta di Raggi e Lancia di Fuoco per i maghi). Non è necessario nessun tipo di cura,se si ha un personaggio ben costruito.

Difficoltà: 4/10

Licantropo

Attenzione: Equipaggiatevi pesantemente,specialmente in pozioni e bende,vi serviranno!
Il licantropo sarà un nemico da sconfiggere solo se attiveremo una quest dal Capitano dell’armeria,è forse uno dei boss più ostici del primo capitolo di gioco,difatti lo scontro sarà diviso in tre fasi,ognuna delle quali potrebbe nascondere delle sorprese.

Tattica:

Una volta uscito allo scoperto,lasciate che siano i vostri compagni ad attaccarlo per primi,in modo da attirarne l’aggro. Nella prima fase di battaglia dovremo semplicemente continuare a colpirlo con skill e colpi corpo a corpo,in modo da farlo scendere sotto la metà della vita. Dopo questa prima fase il licantropo fuggirà verso il tempio di Praios,attendete di rigenerare tutta l’Energia Astrale e la resistenza prima di inseguirlo.

SALVATE IL GIOCO

Dopo una rapida cutscene,ci ritroveremo atterrati con il lupone che ci colpirà PESANTEMENTE. Appena il nostro personaggio si rialzerà unate una skill di cura oppure aprite immediatamente l’inventario,in modo da ripristinare la vita persa. Nel caso siate degli elementaristi o dei maghi consiglio vivamente di evocare l’elementale di fuoco e di continuare a rievocarlo se la sua vita scende sotto il 10%. Per quanto riguarda tutte le classi,invece,dovremmo sfoderare tutte le nostre skille e sperare nella buona sorte. Una volta che la sua vita sarà scesa sotto il 50% verranno ad attaccarci delle minion (Lupo Nero) facili da sconfiggere,ma eccessive nel numero (mi pare siano cinque). Dovremo quindi riuscire a tenere a bada entrambe le minacce senza soccombere. Uccise le minion e portato il licantropo sotto il 30% di vita,chiamerà a se i licantropi neri che ci stavano attorno.

Qui la cosa migliore da fare nel caso dei maghi è mettere in pausa,usare una pozione per l’Energia Astrale ed una per la vita,per poi darci dentro con TUTTE le skill che abbiamo,cercando sempre di lasciare attaccare per primi il nostro compagno.

Per quanto riguarda i guerrieri è sempre bene lasciare il compagno fare da tank e cercare di infliggere più danni possibili.

Una volta uccise le minion bisognerà solo riprendere a uccidere il nostro lupone,finchè non scappa nella chiesa. Gustatevi l’ultima cutscene e congratulazioni.

Difficoltà: 7/10

Ragno Smeraldino

Non è proprio un boss,ma un mostro più forte degli altri,per questo lo considererei un miniboss. Si trova nelle Rovine di Bosapran,nell’ultima stanza a destra prima del cerchi di invocazione. Non rappresenta una vera e propria minaccia,le sue minion cadono in 2 colpi di spada e lui in una decina,oppure un paio di magie.

Tattica:
L’unica tattica possibile è la più semplice: attaccarlo. Non rappresenterà un problema per nessun personaggio di nessuna classe,inoltre ci troveremo assieme ad altri 3 compagni nelle rovine,quindi risulterà ancora più facile ucciderlo.

Difficoltà: 3/10

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

Dettagli, prezzo e immagini del bundle PlayStation Move!

Nintendo 3DS – Hands On