Soluzione GTA 4: The Lost and Damned


Soluzione di Alessio Arciola

Guida valida per Playstation 3, Xbox 360 e Pc. Ralizzata in occasione dell’ uscita delle due espansioni per tutte le piattaforme!

DISPONIBILE ANCHE LA GUIDA A THE BALLAD OF GAY TONY!

Johnny è un membro veterano dei Lost, una nota gang di motociclisti. Johnny sta cercando di creare nuove opportunità di business per i Lost in Liberty City, ma la sua lealtà deve essere in primo luogo verso il simbolo che porta sul dorso della sua giacca, e verso Billy Grey, il presidente del club. Tuttavia, quando Billy ritorna dalla riabilitazione con in testa soltanto dissolutezza e spargimenti di sangue, Johnny si trova nel mezzo di una guerra feroce fra gang rivali, per il controllo di una città lacerata dalla violenza e dalla corruzione. Riuscirà la fratellanza a sopravvivere?

CLEAN AND SERENE
Compenso: Nessuno

Ultimato il filmato introduttivo e conosciuto il capo del gruppo dei Lost di Alderney, acceleriamo tornando praticamente al punto di partenza, ossia la Clubhouse dei Lost sulla Berners Road ad Acter. Giunti sul luogo ed ultimato il secondo filmato saremo ancora con Billy sulla nostra moto ed il compito di ritrovare il chopper del nostro capo. La prima fermata sarà a Chase Point, un quartiere di Bohan dove si trova il garage di Pretty Boy il quale ci informerà, dopo una tortura decisamente poco umana, che la moto di Billy è nelle mani degli Angels of Death, un altro gruppo motociclistico di Liberty City in lotta perenne con i Lost. Ottenuta quindi l’informazione torniamo ad Algonquin passando dal Northwood Heights Bridge e da qui proseguiamo sulla destra lungo la strada che costeggia il mare in modo da giungere all’interno di uno sfasciacarrozze dove si trova la moto di Billy ed un gruppo di AoD.


Raggiunto il posto scendiamo dalla moto e prepariamoci alla lotta contro una dozzina di nemici, per nostra sfortuna però l’unica arma in nostro possesso è il Fucile a canne mozze, arma potente e distruttiva a breve distanza, ma pressoché inutile a medie o lunghe distanze, andiamo quindi rapidamente sulla sinistra dell’area e facciamo fuori il primo nemico così da poterne prendere l’arma – una pistola, decisamente meglio e più sicura per i combattimenti a media distanza. Fatto questo proseguiamo lungo l’anello esterno dell’area eliminando un secondo nemico e giungendo così alle spalle del gruppo degli AoD che si troveranno in mezzo al fuoco nostro e quello dei nostri compagni – è importante evitare di far saltare in aria i due furgoni degli Angels of Death, vicini a questi è parcheggiato il chopper di Billy e la distruzione di questo veicolo causerà il fallimento della missione.

Eliminati gli AoD torniamo alla nostra moto, una Hexer argentata ed azzurra, dopodiché mettiamoci in formazione con il resto del gruppo così da mantenere la forma del gruppo a doppia freccia e sfruttare il bonus dato dallo stemma dei Lost a terra che comparendo – e guidando al suo interno – riparerà il mezzo dandoci anche salute ed armatura. Ultimato il viaggio e raggiunta la clubhouse ad Alderney la missione si concluderà.

ANGELS IN AMERICA – DATORE DI LAVORO: BILLY GREY

Compenso: 750 $

Il ritorno di Billy al comando del chapter di Alderney purtroppo ha portato anche il ritorno alla guerra con gli AoD dopo la pace che Johnny era stato in grado di attuare. Ultimato il filmato ci troveremo quindi con un grosso problema tra le mani, un nutrito gruppo di AoD è in fuga verso la loro Clubhouse e se raggiungeranno il luogo inizierà una guerra senza quartiere che distruggerà tutto, è quindi importante mettere a tacere questi fuggiaschi. Ottenuti i comandi ci troveremo già a bordo della moto, acceleriamo quindi al massimo mettendoci all’inseguimento degli AoD ed una volta raggiunti cominciamo a far fuoco su di loro sfruttando il Fucile a canne mozze, arma che in accoppiata con la moto risulta potente ed estremamente distruttiva – i nemici saranno all’incirca una dozzina divisi su sei moto, è importante far fuori non solo il guidatore del mezzo, ma anche il suo passeggerò, cerchiamo quindi di far fuoco sul nemico solo quando ci troveremo vicino ad esso e sfruttiamo il doppio colpo dell’arma per colpire entrambi gli obiettivi sulla moto.

Eliminati i dodici biker prima che questi raggiungano la loro destinazione – se saremo rapidi i nemici saranno tutti eliminati ancor prima di giungere al Booth Tunnel – Johnny contatterà Billy dicendogli di aver risolto il problema e l’uomo gli darà appuntamento a Northwood, rimettiamoci quindi in movimento e raggiungiamo l’area con il solo scopo di incontrare e salutare Billy e Jason – quest’ultimo un membro giovane del gruppo dei Lost.

IT’S WAR – DATORE DI LAVORO: BILLY GREY

Compenso: 750 $

Nonostante l’eliminazione dei nemici, gli AoD hanno ricominciato la loro guerra contro i Lost ed un gruppo di Alderney chiederà supporto a Billy per affrontare un’imboscata dei nemici a sud dell’isola. Ultimato il filmato mettiamoci in formazione seguendo Billy sino alla destinazione, dopodiché scendiamo dalla moto ed eliminiamo rapidamente i nemici piazzati sui tetti della struttura passando poi a quelli a terra in modo tale da diminuire la forza di fuoco nemica – sfruttiamo al solito le copertura e cosa ben più importante, evitiamo di restare vicini ai barili ed ai serbatoi di benzina e gas così da non farci coinvolgere dalle esplosioni che potranno avvenire per i colpi sparati dai nemici. Raggiunta l’area centrale della struttura altri AoD giungeranno a supporto dei superstiti, occupiamoci quindi anche dei nuovi arrivi ed eliminati tutti i nemici torniamo in moto.


Una volta il moto Billy ci dirà che il lavoro di supporto non è ancora ultimato, un secondo gruppo dei Lost ha infatti richiesto aiuto sempre ad Alderney, in un’area dismessa a sud della prigione. Raggiungiamo quindi la nuova area – sfruttiamo la guida in formazione per recuperare vita ed armatura – ed una volta sul campo scendiamo nuovamente dalla moto facendo fuori prima i nemici a destra e sulle passerelle in alto, dopodiché proseguiamo sulla sinistra sfruttando questa volta a nostro favore i barili ed i serbatoi per eliminare parte dei nemici. Raggiunta la casupola diroccata a sinistra entriamo, raccogliamo armi ed armatura e proseguiamo il combattimento verso sud salendo a nostra volta sulla passerella alta in modo da porci in una zona di tiro di vantaggio rispetto ai nemici. Eliminati i superstiti e l’ennesimo gruppo di supporto che giungerà a breve, torniamo alla moto per ascoltare Billy che informerà il chapter della morte di Jason, cosa che porterà nuovamente la guerra tra Lost ed Angels of Death.

ACTION/REACTION – DATORE DI LAVORO: BILLY GREY

Compenso: 1.000 $

E’ tempo di vendetta, Billy ha deciso di attaccare gli AoD nella loro clubhouse in modo da chiudere definitivamente i conti aperti. Ultimato il filmato mettiamoci in formazione e seguiamo il gruppo sino all’autostrada, da qui in poi lasciamo i nostri compagni, superiamoli e raggiungiamo la clubhouse per primi così da vincere la gara interna – non ci saranno premi, solo l’onore della vincita. Ultimata la gara ed ottenuti i comandi al termine del filmato ci troveremo con un lanciagranate da sfruttare per lanciare una granata all’interno della clubhouse sfruttando la finestra al secondo piano aperta. Lanciata la granata comincerà la lotta vera e propria.

Non appena gli AoD cominceranno ad uscire dall’edificio sfruttiamo il fuoco del lanciagranate prima e di una buona pistola poi per decimare le fila nemiche, resistiamo quindi alle tre diverse ondate di nemici prima dalle strade a sinistra e dalla rampa dietro di noi ed infine da dietro la clubhouse dopodiché entriamo nel locale restando ben riparati dietro il muro così da poter far fuoco sui nemici in piena sicurezza. Eliminati i sei biker nella zona del bar scendiamo nella cantina dove troveremo altri tre nemici attivando così un filmato in cui vedremo Billy e Brian impossessarsi di un carico di droga nonostante Johnny sia contrario alla cosa.

Ultimato il filmato usciamo dalla clubhouse, saliamo quindi rapidamente sulla moto ed allontaniamoci altrettanto rapidamente dall’area in modo da evitare la polizia che giungerà dopo tutto il casino fatto fuori e dentro la clubhouse – nel caso in cui il livello di sospetto si alzi, per concludere la missione dovremo riportare il livello di sospetto a zero.

LIBERTY CITY CHOPPERS – DATORE DI LAVORO: JIM FRITZGERALD

Compenso: 1.000 $

Nonostante il ritorno al passato con l’arrivo di Billy, Jim continuerà a fare i suoi affari per cercare di portare soldi in famiglia ed uno di questi affari ha a che vedere con delle moto richieste da un rivenditore. Le moto in discussione sono i mezzi degli AoD e Jimmy ha già in mente un piano ben preciso. Ottenuti i comandi al termine del filmato saliamo sulla nostra moto e dirigiamoci al punto di destinazione dove troveremo uno Yankee con un’ampia zona di carico. Aspettiamo quindi che Jim ci raggiunga e con il mezzo dirigiamoci al ristorante di Tudor dove si trovano le moto da prendere.

Delle moto a disposizione dovremo recuperarne quattro, spostiamo quindi le moto richieste vicino al Yankee, ma non carichiamole ancora a bordo. Una volta che le quattro moto saranno vicine al furgone, carichiamole rapidamente tutte e quattro, dopodiché affrontiamo i nemici e contattiamo Terry o Clay per del supporto nel caso in cui i nemici diventino duri da affrontare. Eliminati i nemici nell’area torniamo a bordo dello Yankee, aspettiamo nuovamente Jimmy e non appena il nostro amico sarà a bordo dirigiamoci nuovamente alla GlobeOil – la fabbrica dove abbiamo preso inizialmente lo Yankee – senza preoccuparci dei nemici al nostro inseguimento, il mezzo che guidiamo è infatti potente e possente e per poterlo distruggere il tragitto da compiere dovrebbe essere decisamente più lungo.


Giunti alla fabbrica però avremo una brutta sorpresa, la missione si concluderà infatti con un filmato in cui scopriremo che le nostre azioni sono state viste da una coppia di sbirri corrotti che per tenerci fuori di galera vogliono una fetta del nostro compenso.

BAD COP DROP – DATORE DI LAVORO: JIM FRITZGERALD

Compenso: 2.000 $

E’ tempo di risolvere il problema sbirri e Jim ha scelto il sistema. Dopo aver parlato con il ragazzo ed ottenuta l’arma, scattiamo in avanti con la moto raggiungendo la clubhouse prima di Jim così da vincere la gara tra i due amici. Fatto questo si attiverà un filmato in cui Jim causerà una reazione da parte degli sbirri che si metteranno al nostro inseguimento, ossia ciò che Jim voleva. Guidando la moto lentamente in modo da restare sempre visibili ai poliziotti, dovremo raggiungere l’area industriale di Acter dove Jim, Johnny ed un gruppo di membri dei Lost hanno organizzato un’imboscata contro gli sbrirri corrotti.

Raggiunto il posto saltiamo giù dalla moto ed affrontiamo i due poliziotti e tutti gli altri che giungeranno a supporto dei due corrotti. Grazie alla pistola fornita da Jim avremo un vantaggio rispetto ai nostri avversari, sfruttiamolo quindi utilizzando per bene le poche coperture fornite nell’area ed una volta eliminati tutti i poliziotti – una dozzina circa – torniamo a bordo della nostra moto e fuggiamo dall’area in modo da azzerare il livello di sospetto e concludere la missione.

BUYER’S MARKET – DATORE DI LAVORO: ELIZABETA TORRES

Compenso: Nessuno

Bisogna trovare un modo per smerciare la droga rubata agli AoD e per farlo non c’è di meglio che chiedere aiuto ad un’esperta nel settore. Ottenute le informazioni da Liz saliamo in moto e dirigiamoci sulla Inchon Avenue, nel quartiere di Cerveza Heights a Broker per recuperare da Brian il carico di eroina. Ottenuta la droga raggiungiamo Cassidy Street dove Liz ha messo in piedi lo scambio tra noi, Charlie che deve acquistare la merce e Playboy con Niko che devono invece occuparsi di controllare che tutto vada a posto. Ovviamente però le cose a posto non andranno e ben presto scopriremo che Charlie non è altro che un poliziotto sotto copertura.

Saltato l’accordo ripariamoci rapidamente dietro la copertura e sfruttiamo la pistola o la mitraglietta per far fuori i nemici mirando alla testa in quanto i NOOSE son sempre ben corazzati ed il modo più rapido per eliminarli è sparare alla testa così da colpirli dopo aver fatto saltare loro il casco. Eliminati i NOOSE di fronte a noi facciamo fuoco su quelli che tenteranno di entrare da destra attraverso una piccola apertura, dopodiché sfruttiamo questa uscita per raggiungere la scala ed affrontiamo la discesa facendo fuori tutti i nemici che incontreremo su gradini e pianerottoli. Raggiunto il secondo piano sfruttiamo la finestra – spacchiamone prima il vetro – per lanciare qualche granata in strada così da far fuori quanti più nemici possibile, dopodiché usciamo, saltiamo a bordo della moto e rapidamente scendiamo lungo il tunnel in modo da allontanarci rapidamente e sfruttando la via più coperta dalla polizia – il livello di sospetto sarà molto alto, ben tre stelle, il tunnel quindi risulta essere anche la scelta migliore perché non permetteremo al pilota di inquadrarci e seguirci immediatamente.


Una volta fuori dal tunnel, giriamo a sinistra in modo da avvicinarci ai quartieri di BOABO ed Outlook e da qui andiamo a sud così da raggiungere il Pay’n’Spray – sfruttiamo la moto per passare all’interno del parco, in questo modo la polizia non riuscirà a seguirci completamente e con buone probabilità riusciremo ad entrare nel garage azzerando così il sospetto e concludendo la missione.

POLITICS – DATORE DI LAVORO: THOMAS STUBBS III

Compenso: 2.000 $

Ottenuti i comandi dopo aver visto anche troppo di Stubbs, saltiamo a bordo della nostra moto e dirigiamoci rapidamente verso l’aeroporto Francis International, all’estremo est di Dukes – avremo all’incirca cinque ore e mezza di gioco, tre minuti reali, per giungere nell’area.

Dopo aver raggiunto l’aeroporto Stubbs ci farà sapere di aver trovato un accordo con un guardiano ai cancelli sud dell’aeroporto che ci permetterà di uscire dall’area anche se tutte le uscite verranno chiuse. Saputo questo, prepariamoci ad accogliere lo zio di Stubbs, ma soprattutto prepariamoci a far fare un botto con i fiocchi al nostro bersaglio, maggiore sarà la distruzione, maggiore sarà la felicità del politico. Esistono due sistemi principali per eliminare il bersaglio. Il primo consiste nel restare fuori dall’aeroporto, aspettare che anche lo zio a bordo della Stretch esca e metterci quindi all’inseguimento di quest’auto – più le due Jeep delle guardie – facendo saltare uno dopo l’altro tutti i veicoli ed i relativi occupanti. Il secondo sistema invece consiste nello sfondare l’accesso a nord dell’edificio della FlyUS entrando nell’area dell’eliporto non appena l’elicottero sarà a pochi metri da terra ed una volta raggiunta la piattaforma sfruttare il lanciarazzi fornitoci da Stubbs per colpire l’elicottero ancora in volo e fare un botto con i fiocchi (nel caso in cui si segua questa tattica, i modi per uscire poi dall’aeroporto sono due: via mare o via terra sfruttando l’uscita a sud – vicino la caserma dei pompieri).

Qualunque sia la tattica scelta comunque, dopo aver effettuato l’attacco con successo la missione non sarà finita, per evitare infatti di mettere nei casini Stubbs dovremo riuscire a fuggire dall’area di sospetto azzerando quindi quest’ultimo – ogni tattica, a seconda del casino combinato, causerà un innalzamento del livello di sospetto, non preoccupiamoci però di quello che acquisiremo entrando nelle piste dell’aeroporto, una volta usciti da questo infatti il livello scenderà automaticamente da cinque a solo due stelle.

COMING DOWN – DATORE DI LAVORO: ASHLEY BUTLER

Compenso: Nessuno

Mentre saremo in giro per la città una chiamata attiverà in automatico questa missione. Ultimate le discussione raggiungiamo Northwood ad Algonquin, per l’esattezza i condomini di Wardite Street. Giunti sul posto saliamo al secondo piano e controlliamo le porte, quella che interessa noi è controllata da un tizio. Non appena individueremo la porta, eliminiamo l’uomo, entriamo nell’appartamento e ripariamoci a sinistra.

All’interno dell’appartamento troveremo sempre quattro nemici, piazzati ognuno in una stanza differente – uno a sinistra, due a destra e l’ultimo in fondo, quest’ultima la stanza dove si trova Ashley. Eliminati gli uomini raggiungiamo la ragazza e concluso il filmato torniamo indietro verso la porta tenendo però ben alta l’arma, dalla porta infatti giungerà un sesto ed ultimo nemico armato di mazza da baseball. Eliminati tutti i nemici saliamo in moto, aspettiamo che Ash ci raggiunga e mettiamoci subito dopo in movimento verso Babbage Drive, poco prima dell’incrocio con Farnsworth Road, punto dove si trova l’appartamento della ragazza e dove si concluderà la missione.

OFF ROUTE – DATORE DI LAVORO: THOMAS STUBBS III

Compenso: 5.000 $

Dopo avergli fatto fuori lo zio, Stubbs vorrà un altro piccolo favore, ossia la liberazione di un gruppo di suoi uomini fidati dalla prigione di stato – la burocrazia, anche quella illegale con queste pratiche è sempre troppo lenta per il politico. Gli uomini di Stubbs si trovano al momento nella caserma di polizia di Alderney – nel quartiere Leftwood – ma in giornata è programmato il loro trasferimento alla prigione di stato che si trova a sud dell’isola. Ultimato il filmato saltiamo a bordo della nostra moto e raggiungiamo il checkpoint di fronte la caserma in modo da vedere i criminali e gli uomini di Stubbs salire a bordo di un bus della prigione di stato. Ottenuti i comandi sfondiamo l’accesso della caserma, saltiamo giù dalla moto al volo non appena ci troveremo vicini al bus e correndo raggiungiamone la porta vicino al posto di guida così da acquisire il controllo sul veicolo.

Non appena saremo a bordo del mezzo della prigione acceleriamo ed usciamo dalla caserma buttandoci poi subito a sud – l’area a nord fornisce poco spazio per azzerare il livello di sospetto, inoltre il Pay’n’Spray non sarà utilizzabile in quanto il mezzo è segnalato come veicolo della polizia. Superata l’autostrada proseguiamo all’interno di Alderney girando quante più volte possibile in modo da farci perdere di vista e quindi azzerare il livello di sospetto – il punto migliore da sfruttare per far perdere le nostre tracce è ad Alderney City dove la forte quantità di vie, vicoli e viuzze ci permetterà di lasciarci dietro la polizia e successivamente nasconderci al di fuori dell’area di sospetto.

Non appena la polizia smetterà di cercarci raggiungiamo la raffineria della GlobeOil a sud di Alderney dove altri uomini di Stubbs stanno aspettando noi e gli uomini liberati – qui vedremo un gruppo di persone spingere il bus della prigione di stato in acqua, mentre il resto del gruppo salirà a bordo di una barca fuggendo verso le dorate coste di isole dove la “finanza creativa” non è vista in malo modo.

THIS SHIT’S CURSED – DATORE DI LAVORO: BILLY GREY

Compenso: Nessuno

E’ tempo di liberarci della droga rubata agli AoD, troppi casini sono nati a causa di questo carico e secondo Jim, i cinesi sono disposti a riprendere possesso della loro droga. Ottenuti i comandi al termine del filmato mettiamoci in formazione con Jim, Billy e Brian e seguiamo il gruppo sino all’Hickey Bridge dove scatterà una nuova gara tra i biker, scattiamo quindi in avanti e raggiungiamo il Dragon Hearth Plaza, a Chinatown, prima dei nostri compagni.

Raggiunto il luogo ci ritroveremo con i cinesi disposti si a prendersi la loro droga, ma non ricomprandola. Ultimato il filmato ci ritroveremo sul tetto dell’edificio con cinesi armati sino ai denti e pronti a farci la pelle, restando quindi ben riparati dietro la struttura in metallo affrontiamo immediatamente i tre cinesi sulle passerelle in alto, dopodiché attacchiamo i nemici a sinistra per dedicarci successivamente a quelli a destra così da dare supporto a Jim. Fatto questo saliamo sul tetto sfruttando la passerella, proseguiamo lungo il cornicione dell’edificio tenendo armata e puntata la nostra arma in modo da eliminare i nemici che giungeranno in scivolata da sinistra e proseguiamo sino alla camera interna dove troveremo una mezza dozzina di nemici da eliminare per poter proseguire nuovamente all’esterno e successivamente verso la strada scendendo lungo il cantiere dove troveremo altri nemici da eliminare.

Ripulita l’area e raggiunta la balconata esterna vedremo Billy cadere in una imboscata della polizia, cosa che renderà la situazione del chapter di Alderney decisamente più complicata di quanto già sia. Ultimato il filmato scendiamo in strada e raggiungiamo la nostra moto mettendoci poi a capo della formazione con Brian e Jim che ci staranno dietro. Da Algonquin dovremo tornare ad Alderney, alla nostra clubhouse facendo ben attenzione alle parole e alle accuse di Brian. Qualcosa nel chapter di Alderney sta cominciando a sfaldarsi.

HIT THE PIPE – DATORE DI LAVORO: JIM FRITZGERALD

Compenso: 2.000 $

Le nuove amicizie di Jim ci hanno permesso di accedere ad una nuova arma decisamente potente, le pipe bomb, delle bombe artigianali create con un tubo di ferro, polvere da sparo ed un detonatore. Ottenuta l’arma non c’è nulla di meglio che provarla subito attaccando gli AoD e a disposizione ci saranno tre furgoni dei nemici che gireranno per Liberty City.

Ottenuti i comandi mettiamoci all’inseguimento del primo furgone con all’interno due soli nemici – guidatore e passeggero. Distrutto il primo mezzo, passiamo al secondo dove i nemici saranno stavolta in tre dopodiché raggiungiamo il terzo ed ultimo mezzo dove i nemici saranno ben sei, quattro a bordo del furgone e due in due moto differenti. Il metodo migliore per far saltare in aria questi mezzi è sfruttando comunque il fucile a canne mozze e non le pipe bomb che data la loro natura risultano essere armi estremamente imprecise – per riuscire a far saltare in aria un mezzo in movimento dovremo cuocere l’esplosivo, ossia tenerlo in mano per un tot di secondi e lanciarlo all’ultimo minuto disponibile così da evitare di lanciare la bomba e lasciare ai nemici il tempo per fuggirne lontano.

Distrutti i tre veicoli ed eliminati tutti i nemici – sfruttiamo i medikit se tra un furgone e l’altro perderemo troppa salute – Jim ci contatterà informandoci che adesso, visto il “problema” capitato a Billy, siamo al comando del chapter dei Lost ed avremo quindi la possibilità di contattare Terry o Clay per supportarci nelle missioni.

END OF CHAPTER – DATORE DI LAVORO: JIM FRITZGERALD

Compenso: 2.000 $

Raggiunto Jim all’appuntamento troveremo il ragazzo, Terry e Clay pronti per la lotta definitiva contro Brian che nel frattempo ha creato un suo personale Chapter dei Lost. Ottenuti i comandi saliamo in moto e dirigiamoci dallo scissionista nella zona portuale di Alderney dove però ci ritroveremo dopo poco in una sorta di vera e propria imboscata.

Ottenuti i comandi ripariamoci rapidamente dietro le casse, dopodiché cominciamo a far fuoco sui primi quattordici nemici – divisi su sette moto – che girano continuamente intorno a noi e ai restanti membri del nostro gruppo. Eliminato buona parte del “cerchio magico” continuiamo a restare riparati, i restanti nemici infatti si posizioneranno verso l’uscita della zona portuale, scenderanno dalle moto e ci si avvicineranno a piedi mentre da destra giungeranno un paio di furgoni e di moto gli uni dietro gli altri. Facciamo particolare attenzione alle moto soprattutto perché grazie alla completa libertà del passeggero, venir colpiti da questi nemici è decisamente più semplice. Ripulita l’area i ragazzi di Brian sposteranno il fronte d’attacco dall’ingresso del porto ai muri di contenimento a sinistra, ripariamoci quindi rapidamente a sinistra e sfruttiamo i barili esplosi visi e le taniche di gas per sfoltire il gruppo nemico pesantemente.

Eliminati tutti i nemici Brian tornerà a farsi vedere, certo che i suoi uomini hanno fatto poltiglia di noi. Per sua sfortuna però la situazione è esattamente l’inversa e ben capendo di non essere in grado di fronteggiare i veri Lost con quel suo gruppetto di biker dilettanti tenterà la fuga. Ultimato il filmato saliamo rapidamente sulla nostra Hexer, imbracciamo il fucile a pompa e cominciamo a far fuoco sui nemici – ad un certo punto il gruppo di nemici si dividerà, non preoccupiamoci, seguiamo un gruppo, l’altro ci raggiungerà sulla Roebuck Road. Eliminati tutti i nemici – otto in tutto per quattro diverse moto – torniamo indietro nell’area di combattimento dove si concluderà la missione con un filmato.

BAD STANDING – DATORE DI LAVORO: JIM FRITZGERALD

Compenso: 2.000 $

Nonostante la pesantezza della nostra risposta all’attacco di Brian, quest’ultimo è rimasto vivo e continua a creare casini all’interno e all’esterno del gruppo. E’ arrivato il momento, grazie anche a Ray che ci fornirà l’indirizzo del covo di Brian, di chiudere definitivamente i conti lasciati aperti.

Ultimato il filmato saremo soli, dirigiamoci quindi velocemente su Emery Street, a Tudor nel sud di Algonquin, dove si trova – tra il mare e la sopraelevata dell’autostrada – la casa utilizzata da Brian come rifugio. Lasciamo che Brian noti la nostra presenza, dopodiché raggiungiamo il retro della casa, entriamo dalla porta e facciamo subito fuoco sul primo nemico che cercherà di fuggire nella stanza successiva. Fatto ciò proseguiamo eliminando altri due nemici nella stanza successiva ed un terzo nella camera oltre le scale – non usciamo nelle scale ancora però perché in cima a queste si trova il quarto nemico. Eliminati quindi i nemici al piano inferiore, affacciamoci sulle scale, facciamo fuori il nemico in cima ad esse e rapidamente altri due nella stanza a destra e tre nella stanza a sinistra – per questi sfruttiamo il muro come copertura. Eliminati tutti i nemici non ci resta che raggiungere Brian che vigliaccamente si metterà a piangere supplicando per la sua vita.

A questo punto avremo di fronte la prima scelta morale del gioco, eliminando l’uomo concluderemo una volta per tutte il braccio destro di Billy, mentre se lo terremo in vita gli daremo la possibilità di redimersi realmente ed attiveremo al contempo una missione da personaggio casuale con protagonista lo stesso Brian. Qualunque sia la scelta effettuata, usciamo subito dopo dalla casa per concludere la missione.

HEAVY TOLL – DATORE DI LAVORO: ELIZABETA TORRES

Compenso: 1.000 $

Dopo aver discusso con Liz ed ottenute le informazioni necessarie su quanto dovremo fare, lasciamo perdere le moto e saliamo a bordo dell’auto a disposizione così da raggiungere il casello sull’East Borough Bridge con Malc, DeSean ed un altro uomo degli Uptown Riders. Giunti sul posto – se vogliamo supporto da parte di Terry e Clay chiamiamoli prima di giungere al casello – e preso il controllo sul casello restiamo ben nascosti dietro la copertura finché le prime due auto del convoglio nemico passino.

Non appena al casello giungerà lo Slamvan – il furgone completamente chiuso, veicolo usato anche da Terry per il trasporto delle armi – stacchiamoci dalla copertura e facciamo fuoco sui nemici all’interno del mezzo e sui veicoli posti prima e dopo lo Slamvan assicurandoci però che il mezzo contenente la droga non salti in aria, se i veicoli vicini vanno a fuoco, saliamo rapidamente sullo Slamvan e spostiamolo. Teniamo particolarmente sott’occhio le due station wagon che avremo fatto passare prima dello Slamvan, i due veicoli infatti torneranno indietro dopo poco lasciando sul campo otto nuovi nemici da far fuori. Ripulita l’area a sufficienza da poter salire sullo Slamvan, entriamo nel mezzo, aspettiamo che Malc ci raggiunga e prendiamo il ponte in controsenso sfruttando l’uscita per Algonquin, così facendo infatti avremo ottime possibilità di lasciarci dietro i superstiti ed azzerare il livello di sospetto che guadagneremo nell’attacco.

Azzerato il sospetto dirigiamoci nuovamente sull’East Borough Bridge o sul Northwood Heights Bridge in modo da poter raggiungere Bohan e da qui l’area dei garage di Chase Point dove dovremo lasciare lo Slamvan per concludere la missione – il garage è lo stesso di Pretty Boy, il meccanico della prima missione messo sotto torchio da Billy per riottenere la sua moto.

MARTA FULL OF GRACE – DATORE DI LAVORO: ELIZABETA TORRES

Compenso: 2.000 $

Ottenuti i comandi al termine del filmato in cui scopriremo qualcosa in più sul passato di Liz, chiamiamo Terry e Clay a supporto perché in questa missione il loro aiuto sarà importante. Ultimata la chiamata dirigiamoci verso l’aeroporto aspettando prima che Terry e Clay ci raggiungano. Giunti sul posto non avremo problemi ad individuare Marta, il corriere ed amica di Liz.

Concluso il filmato ci ritroveremo di fronte al terminal con una ventina scarsa di nemici da dover affrontare – tutti poliziotti e membri della FIB. Puntiamo inizialmente sugli uomini e sui mezzi a terra e non appena ci troveremo con l’elicottero della polizia sopra di noi – tra il tetto del terminal e la sopraelevata – scambiano l’arma in possesso con il lanciarazzi o con il fucile utilizzato nella precedente missione per conto di Liz, la cosa importante comunque è abbattere questo elicottero. Distrutto il velivolo cambiamo nuovamente arma passando a qualcosa di più preciso e spostandoci pian piano verso destra eliminiamo i superstiti sul campo.

Ripulita l’area al meglio, saliamo a bordo della nostra moto, aspettiamo che Marta salga a bordo con noi e rapidamente mettiamo in moto tagliando per intero il parcheggio di fronte al terminal infilandoci subito dopo nel tunnel dell’Algonquin-Dukes Expressway – questa manovra ci permetterà nove volte su dieci di uscire dall’area di sospetto sviando poliziotti ed eventuali elicotteri. Una volta azzerato il sospetto non ci resta altro che accompagnare Marta da Liz a Bohan in modo da concludere la missione – evitiamo gli incidenti o rischieremo di uccidere la ragazza.

SHIFTING WEIGHT – DATORE DI LAVORO: ELIZABETA TORRES

Compenso: 3.000 $

Missione decisamente semplice in quanto non dovremo praticamente far altro che sparare. Ultimato il filmato saliamo in moto e seguiamo Malc e DeSean sino ai campetti di tennis a nord della Grand Boulevard. Giunti sul posto i tre ragazzi di Liz e due probabili compratori cercheranno un accordo per un carico di droga, ma l’accordo salterà e la polizia giungerà sul campo forte ed in gran numero.

Ultimato il filmato ci troveremo automaticamente a bordo della moto di Malc con questo alla guida e noi con l’unico compito di sparare sfruttando il potente fucile a pompa da combattimento – che per l’occasione è anche munito di colpi infiniti, ossia l’arma non si scaricherà mai.  La cosa importante in questa missione è tenere sotto controllo il radar, la polizia infatti giungerà praticamente da ogni lato e l’unico sistema per tenerli lontani e subire meno danni possibile consiste nell’anticiparli – sfruttiamo inoltre i barili sotto il Northwood Heights Bridge, i distributori di benzina e gli altri veicoli per creare esplosioni potenti con le quali toglierci di mezzo buona parte dei nemici. Superato l’autosalone Grotti – spariamo alle vetrate per proseguire – dovremo affrontare anche un Annihilator, l’elicottero nero della polizia pesantemente armato, prima di far fuoco sull’elicottero però scarichiamo quanti più colpi a segno sui poliziotti in strada così da non subire danni da parte loro.

Abbattuto l’elicottero il sistema di gioco scambierà in automatico il nostro fucile con le pipe bomb, rifiutiamo il campo e modifichiamo nuovamente – stavolta noi in prima persona – l’arma usata da Johnny tornando al fucile a pompa da combattimento che ci permetterà di far fuori i poliziotti in modo decisamente più rapido e sicuro. Superato il Leaper’s Bridge la corsa con Malc avrà fine e per nostra fortuna il livello di sospetto sarà azzerato.

DIAMONDS IN THE ROUGH – DATORE DI LAVORO: RAYMOND BOCCINO

Compenso: Nessuno

Concluso il filmato verremo a sapere che in città sta per concludersi uno scambio in cui Ray vuole inserirsi. Ottenuti quindi i comandi aspettiamo la chiamata automatica che Johnny effettuerà, dopodiché contattiamo Terry e Clay ed insieme a questi raggiungiamo l’accesso al Broker Bridge e da qui la zona portuale di Broker, per l’esattezza il molo dove è attraccata la nave mercantile Platypus.

Giunti sul luogo ed ultimato il filmato il gruppo dei Lost si dividerà in due,
i ragazzi di Broker si metteranno all’inseguimento di Gay Tony e del suo guardaspalle Luis, mentre noi insieme a Terry, Clay ed un altro paio di ragazzi dovremo seguire il ragazzo di Gay Tony in quanto è lui quello in possesso dei diamanti. Ottenuti i comandi sfruttiamo il fucile a canne mozze per far saltare subito in aria le auto dei guardaspalle, dopodiché attacchiamo la Stretch dove si trova Evan sino a mandarla in fiamme, cosa che obbligherà Evan a saltare fuori e divenire quindi un bersaglio semplice – e’ importante non far saltare in aria la Stretch o a causa dell’esplosione i diamanti non saranno recuperabili e la missione quindi sarà da considerarsi fallita. Ucciso Evan scendiamo dalla moto e raccogliamo i diamanti, dopodiché ascoltiamo le indicazioni di Ray in merito alla consegna dei prezioni.

Ultimata la chiamata montiamo nuovamente in moto, raggiungiamo Algonquin e qui dirigiamoci su Hematite Street prima e su Emerald Street poi dove dovremo interagire con dei sacchetti di spazzatura dove lasciare i diamanti rubati così da concludere la missione – ci penserà poi Niko in una missione di GTA IV a recuperarli per conto di Ray.

ROMAN’S HOLIDAY – DATORE DI LAVORO: ASHLEY BUTLER

Compenso: Nessuno

Non paga dei precedenti casini, Ash ne ha combinata un’altra e questa volta per poter tirare fuori dai casini la ragazza, Johnny dovrà macchiarsi di rapimento. Ultimato il filmato Johnny contatterà in automatico Malc per un supporto, è meglio infatti lasciare i ragazzi dei Lost ai loro affari senza invischiarli nei casini di Ashley. Ultimata la chiamata raggiungiamo il biker degli Uptown Riders sulla Exeter Avenue, di fianco ai campetti di basket dopodiché saliamo a bordo dell’auto messa a disposizione e raggiungiamo Dillon Street dove, secondo gli uomini di Rascalov, il nostro obiettivo bazzica.

L’uomo da rapire è Roman Bellic – ben noto a chi ha già giocato le avventure di GTA IV. Una volta giunti alla bisca non dovremo far altro che aspettare per qualche istante in modo da attivare un filmato in cui automaticamente Johnny e Malc prenderanno Roman infilandolo in auto. A questo punto la missione sarà semplicissima, basta infatti non fermarsi e non guidare lentamente per non aver alcun tipo di problema e giungere la destinazione rapidi e senza casini – guidando piano invece o fermandoci, Roman scenderà dall’auto tentando di fuggire e l’unico modo per riportarlo all’interno del mezzo sta nello scendere dall’auto, raggiungerlo e puntargli addosso un’arma finché non ritorna a bordo. Nonostante si tratti di un’operazione semplice, è sempre sconveniente stare con un’arma puntata in giro per Liberty, la polizia infatti non accetta questo tipo di comportamento.

Per evitare quindi di ritrovarci con la polizia dietro e Roman che fugge, facciamo il giro largo per giungere a Bohan senza passare dai caselli, evitiamo quindi l’East Borough Bridge ed il Dukes Bay Bridge, sfruttando invece l’Algonquin Bridge prima ed il Northwood Heights Bridge – è anche possibile passare per l’East Borough Bridge semplicemente scendendo su Colony Island prima del casello e percorrere poi una corsia di rientro sul ponte in controsenso che sbuchi dopo i caselli. Qualunque sia la strada scelta, giungi a Bohan raggiungiamo la fabbrica nella zona industriale e consegniamo Roman all’uomo di Rascalov così da concludere la missione.

COLLECTOR’S ITEM – DATORE DI LAVORO: RAYMOND BOCCINO

Compenso: 10.000 $

Questa missione si attiverà in automatico al termine di una chiamata da parte di Ray che riceveremo mentre saremo in giro per la città. Conclusa la chiamata dovremo raggiungere il museo Libertonian al centro di Middle Park, luogo dove l’italiano ha organizzato lo scambio con degli ebrei per i diamanti. Giunti sul posto ci incontreremo con Niko, personaggio e protagonista di GTA IV e ci ritroveremo, per chi ha già giocato GTA IV, a rivivere una missione già affrontata, l’affare con gli ebrei infatti salterà in aria a causa di Luis che cercherà di riprendersi i diamanti.

Ultimato il filmato ci ritroveremo già riparati, eliminiamo quindi subito i nemici a destra per poi proseguire lungo la navata sinistra facendo fuori una mezza dozzina di nemici – la navata destra è tecnicamente occupata da Niko, quindi non preoccupiamocene. Giunti in fondo scendiamo lungo la scalinata e giriamo subito a sinistra uscendo attraverso la porta sul retro – la stessa utilizzata per accedere al museo all’inizio della missione – qui però teniamo alta l’arma, dietro l’angolo, prima della porta che da sull’esterno, ci sarà un nemico che spunterà facendo una capriola verso sinistra. Eliminato l’uomo imbracciamo un’arma potente e precisa, usciamo fuori e cominciamo a sparare, nell’area infatti giungeranno due dozzine di mafiosi a cui dovremo fare la festa – usiamo anche il lanciarazzi in caso per far saltare in aria qualche veicolo.

Dopo aver eliminati tutti i nemici a terra, un paio di veicoli tenteranno la fuga, cosa che non dobbiamo assolutamente permettere, saltiamo quindi a bordo della Hexer ed inseguiamo i fuggitivi facendoli saltare in aria – al solito l’arma migliore in questo caso è il fucile a canne mozze, capace di distruggere i veicoli nemici con pochissimi colpi. Eliminati i nemici raggiungiamo Vauxite Street a nord di Algonquin dove ci incontreremo con Jim per festeggiare, Johnny infatti in tutto quel casino è stato in grado di prendere tutti i soldi e non ha alcuna intenzione di lasciare parte di questi a Ray.

WAS IT WORTH IT? – DATORE DI LAVORO: RAYMOND BOCCINO

Compenso: Nessuno

Dopo aver visto cosa Ray è in grado di fare quando vuole qualcosa che sa essere nelle mani di altri ci ritroveremo all’esterno del locale a bordo della nostra Hexer. Dirigiamoci rapidamente su Babbage Drive, all’appartamento di Ashley, è importante mettere in salvo tutti i Lost e gli affetti di cui Ray è a conoscenza. Giunti però vicino casa della ragazza, Ash ci chiamerà informandoci che Ray ha mandato in città delle pattuglie della morte il cui compito è trovarci e farci fuori.

Ottenuta l’informazione infiliamoci con la moto in qualche vicolo stretto e non raggiungibile dalle auto degli uomini di Ray e qui, in tutta calma contattiamo Terry o Clay per informare i ragazzi del problema. I due biker però hanno anticipato Johnny ed hanno organizzato una imboscata alle spalle dell’autosalone Autoeroticar, sulla Keneckie Avenue. Chiusa la chiamata rimettiamoci in moto rapidamente e dirigiamoci da Terry e Clay evitando le pattuglie di Ray che, se vicine, compariranno sul radar. Giunti sul luogo lasciamo la nostra moto e sfruttiamo le scalette o gli oggetti sulla destra per giungere in cima alla struttura e qui, dopo aver caricato le armi e dopo esserci riparati, aspettiamo che le quattro auto dei nemici giungano nello spiazzo in modo tale da permetterci di farli fuori con facilità – gli uomini da eliminare saranno in tutto sedici, quattro per auto.

Eliminate le quattro squadre della morte non ci resta che tornare alla Clubhouse per parlare con Ash e venire a sapere cosa è successo mentre noi cercavamo di tener salda la pelle sulla nostra carcassa. E’ giunto il momento di chiudere i conti con tutti, non c’è altro modo per risolvere i problemi.

GET LOST – DATORE DI LAVORO: THOMAS STUBBS III (MISSIONE FINALE)

Compenso: 7.000 $

Consigliato da Ashley, Johnny parlerà con Stubbs il quale spiegherà al biker che la situazione non è così grave, molti problemi stanno per risolversi da soli, solo una situazione sta prendendo una brutta piega e per evitare casini maggiori, sarà questa situazione che dovremo risolvere. Ultimata la discussione con il politico ci troveremo automaticamente a bordo della nostra Hexer, mettiamoci quindi in movimento in modo tale da raggiungere la prigione di stato a sud di Alderney dove contatteremo Terry spiegandogli il piano e chiedendogli supporto per quanto riguarda le armi – sfruttiamo questa occasione per fare il carico di armi, solo in questo momento infatti le armi e le munizioni fornite da Terry saranno completamente gratuite.

Carichi di armi raggiungiamo l’ingresso della prigione e facciamo saltare in aria il cancello lanciando una granata, una pipe bomb o sfruttando il lanciarazzi. Fatto questo imbracciamo rapidamente un’arma precisa – evitiamo quindi il fucile a canne mozze – e facciamo fuoco sulle guardie che giungeranno sul muro di cinta ed attraverso l’apertura creata nel cancello. Fatto questo seguiamo i nostri compagni che si spingeranno sempre in prima linea. Eliminati gli uomini all’ingresso proseguiamo sulla sinistra attraverso la zona recintata e continuiamo, metro dopo metro, ad affrontare nuovi nemici tenendo sempre sotto controllo i tetti e le passerelle dove vengono piazzati i cecchini. Ripulita l’area di carico della lavanderia ed una piccola apertura alle spalle della prigione, giungeremo nel cortile dove dovremo affrontare prima i normali poliziotti e subito dopo i membri della NOOSE scaricati da un paio di Annihilator – mezzi che non potremo colpire in quanto la fase di sbarco sarà filmata e quindi senza interazione da parte del giocatore.

Ultimato il filmato occupiamoci innanzitutto dei nemici posti sulle passerelle, una dozzina scarsa, dopodiché abbassiamo la mira e facciamo fuoco sui nemici a terra, poco meno di venti, che si divideranno in due gruppi principalmente, uno che si muoverà sulla destra e l’altro sulla sinistra. Affrontato questo gruppo di nemici scatterà per noi il momento clou della missione. Scambiamo l’arma in possesso con una pistola e raggiungiamo il pallino rosso mostrato a schermo che segnala la posizione del nostro obiettivo. Giunti sul posto ascoltiamo le parole dell’uomo, dopodiché facciamo fuoco mettendo così fine ad un lungo capitolo della vita di Johnny.

Ucciso l’uomo torniamo indietro, per l’esattezza nel grande cortile dove i nostri compagni hanno portato la nostra Hexer. Saliamo a bordo della moto e seguiamo Terry e Clay – per l’occasione su una sola moto – sino all’uscita della prigione senza preoccuparci dei pochi poliziotti rimasti che cercheranno di eliminarci. Usciti dalla prigione il livello di sospetto si azzererà di colpo grazie all’intervento di Stubbs, non ci resta quindi che tornare alla clubhouse e vedere cosa Johnny, Terry, Clay ed Angus hanno scelto di fare per i Lost di Alderney.

Complimenti avete appena concluso le avventure in Single Player di GTA: The Lost and Damned.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Redazione Player.it

Account redazionale di Player.it, con questo account verranno proposti editoriali, speciali e post condivisi dall'intera redazione, inoltre, in questo profilo c'è l'intero archivio di articoli di games.it

God of War 3: Guida ai trofei!

Soluzione GTA 4: The ballad of Gay Tony