È venuta a mancare la figura più amata del mondo dei Pokémon

    addio di ash ketchum

    Dopo 25 anni il protagonista dei Pokémon va in pensione dopo aver realizzato il suo sogno: qual è il futuro?

    Dopo 25 anni, è accaduto l’impossibile: Ash Ketchum è finalmente diventato il migliore allenatore di tutti i tempi. L’ultimo episodio di Pokémon Ultimate Journeys ha visto l’antico protagonista dell’anime vincere il Torneo Masters Eight, diventando così Campione del Mondo Pokémon.

    Come se non bastasse, la Pokémon Company ha rivelato che gli ultimi episodi di Ultimate Journeys porranno fine al viaggio di Ash. La prossima puntata si concentrerà sui nuovi personaggi, Liko e Roy, che esploreranno la regione di Paldea, introdotta in Pokémon Scarlatto e Pokémon Viola. E secondo il modesto parere di chi scrive, si tratta di una boccata d’aria fresca di cui il franchise aveva bisogno.

    Pokémon si rinnova

    Una delle più grandi lamentele sul franchise dei Pokémon è che era diventato stantio, soprattutto per quanto riguarda il viaggio di Ash per diventare un Maestro Pokémon. Più volte si è trovato a un passo dall’obiettivo, per poi perdere all’ultimo minuto.

    Dopo un po’, sembrava che Ash, così come la serie, stessero solo perdendo tempo tirandola per le lunghe. Lo scopo di guardare un anime è vedere l’eroe evolversi e raggiungere finalmente l’obiettivo che si era prefissato. Che senso ha allora seguire Ash se non riuscirà mai a crescere come allenatore di Pokémon?

    Ash alza la coppa del mondo insieme alla sua squadra di Pokémon

    Spostando l’attenzione da Ash, la serie Pokémon può davvero prendere nuova vita. Dal momento che seguirà nuovi personaggi, si avrà la possibilità di esplorare dinamiche diverse. Liko e Roy potrebbero essere completamente diversi da lui e avere obiettivi completamente nuovi. Forse non vorranno diventare Maestri Pokémon, o forse il loro viaggio prenderà una forma diversa da quella di Ash. In ogni caso, questo è davvero un nuovo passo per il franchise dei Pokémon e un modo per attirare nuovi fan, cosa di cui il franchise ha avuto bisogno per 25 anni.

    Largo a nuove mascotte

    L’uscita di scena di Ash Ketchum offre inoltre al franchise la possibilità di concentrarsi su mostriciattoli diversi dal solito Pikachu. Per anni, il roditore elettrico è diventato sinonimo del franchise Pokémon, al punto da esserne la mascotte de facto. Ed è stato l’unico Pokémon che è rimasto al fianco di Ash per tutto questo tempo, diventando abbastanza potente da abbattere i Pokémon che potevano giustamente sconfiggerlo.

    Pikachu piange

    Se da un lato questo può contribuire all’elemento “Davide batte Golia” del franchise, dall’altro toglie un po’ di suspense alle battaglie. Ogni buona serie anime prevede che i personaggi lottino per ottenere le vittorie e imparino da eventuali sconfitte. Concentrandosi su altri Pokémon si potrebbe alzare la posta in gioco, e chi lo sa? Il prossimo Pikachu potrebbe essere in attesa…

    Il rinnovamento non coinvolge solo Ash

    Ironia della sorte, altri media Pokémon hanno preso la strada che l’anime ha finalmente imboccato. Il manga Pokémon Adventures ha presentato un cast di personaggi a rotazione, oltre a trame ispirate a ogni generazione di giochi. Sia il creatore di Pokémon Satoshi Taijiri che il presidente di Pokémon Company Tsunekazu Ishihara hanno elogiato Pokémon Adventures, con Taijiri che ha dichiarato: “Questo è il fumetto che più assomiglia al mondo che stavo cercando di trasmettere”.

    Anche l’anime spinoff di Pokémon, Pokémon Chronicles, ha presentato storie incentrate sui vari personaggi del franchise Pokémon e ha ricevuto il plauso della critica.

    Addio definitivo?

    Ma chi dice che Ash non possa ancora avere un ruolo? Molte serie di anime hanno riportato in auge i loro protagonisti, come Yu-Gi-Oh!, che ha avuto due film in cui il protagonista della serie originale, Yugi Muto, ha avuto un ruolo importante. Potrebbe esserci spazio per il ritorno di Ash, o addirittura per sfidare i nuovi protagonisti. Anche se non sarà più il personaggio principale, l’impatto di Ash sarà comunque sentito, e lui è stato davvero all’altezza del suo sogno di diventare un vero maestro di Pokémon.