Microsoft cambia per sempre il GamePass | Svolta economica o disastro

    GAMEPASS DIVENTERà SUPER ECONOMICO

    Un sondaggio indetto da Microsoft è stato recentemente distribuito ai giocatori, invitando a esprimere i propri pareri sull’attuale abbonamento Xbox Game Pass. Pareri che potrebbero cambiare per sempre la piattaforma verde.

    Il sondaggio, apparso tra le pagine virtuali del forum ResetEra, chiede agli utenti Microsoft se sarebbero interessati ad un piano di abbonamento che prevede un canone mensile decisamente più economico rispetto al prezzo standard del Game Pass, a patto di accettare alcune limitazioni all’interno del servizio.

    Immagine promozionale di Xbox Game Pass con i protagonisti di Street Fighter, Tomb Raider, Halo e tanti altri.

    Il sondaggio di Microsoft

    A rivelare il sondaggio pare sia stato uno screenshot senza fonte scritto in spagnolo, che spiega come Microsoft stia studiando il parere dei giocatori anche per capire come e se applicare all’interno dell’abbonamento un sistema a livelli simile a quello di Ubisoft+ e PS Plus di Sony.

    Se invece vi state chiedendo quali potrebbero essere le limitazioni della nuova presunta proposta targata “Game Pass”, pare che un’opzione preveda un canone di soli 3 euro se accetterete di avere accesso ai titoli first-party di Xbox con un ritardo di 6 mesi o più, come già accade agli abbonati a Xbox Live Gold, che ritarda di 6 mesi l’accesso ai titoli first-party.

    Game Pass per famiglie o più economico?

    Inoltre questa versione super economica potrebbe proporre degli annunci pubblicitari integrati nel servizio, ma non è chiaro come o dove dovrebbero apparire, anche se molti sospettano che saranno dei semplici spot che appaiono prima di lanciare un gioco dalla libreria. Tra i nuovi piani di abbonamento al Game Pass considerati da Microsoft Gaming troviamo anche un piano famiglia, in grado di offrire tutti i tipici vantaggi dell’attuale abbonamento estendendolo a cinque utenti, potendolo sfruttare ovviamente sia su console che PC, il tutto per 22 euro al mese.

    Logo del presunto

    Lo sappiamo, un sondaggio non garantisce assolutamente niente, non è sinonimo di annuncio, ma sicuramente sono indizi che lasciano emergere l’interesse di Microsoft nel trovare un modo per espandere la sua base di abbonati al Game Pass. Recentemente, infatti, il boss di Microsoft Gaming, Phil Spencer, ha ammesso che la diffusione dell’abbonamento è rallentata su console, nonostante il forte successo tra i giocatori PC.

    L’ascesa di Microsoft Gaming

    Nonostante i rallentamenti, il CEO di Microsoft Satya Nadella è piuttosto fiducioso sul futuro del Game Pass: “Gli abbonamenti a Game Pass per PC sono aumentati del 159% rispetto all’anno precedente e con il cloud gaming stiamo trasformando il modo in cui i giochi vengono distribuiti, giocati e visti“.

    L’azienda ha recentemente divulgato alcuni dati, indispensabili per portare avanti l’indagine del Regno Unito riguardo la proposta di acquisizione di Activision, e grazie a queste nuove informazioni sappiamo che Microsoft è riuscita a piazzare in tutto il mondo ben 63 milioni di console.