Pinocchio come non lo avete mai visto | Sarà al vostro comando

    arriva il gioco di pinocchio

    PlayStation Japan ha pubblicato sui propri canali un nuovo trailer dedicato a Lies of P, dove possiamo dare un’ulteriore occhiata ad uno dei titoli più attesi del 2023, soprattutto dagli appassionati di souls-like.

    Strani ingranaggi carichi di potere arcano, città ricoperte di cadaveri e una donna che con i suoi abiti richiama l’iconica Fata Turchina. Si apre così l’ultimissimo trailer presentato di Lies of P, souls-like ispirato al racconto leggendario di Carlo Collodi rivisitato con un’ottica distopica.

    Il Pinocchio di Lies of P di spalle che guarda  una parete ricoperta di spade.

    Pinocchio incontra il souls-like

    “Abbiamo cercato qualcosa che fosse ben noto a tutti, perché questo è il nostro primo gioco souls-like, quindi volevamo puntare ad una fanbase già consolidata. Perciò abbiamo prima scelto una storia famosa e poi ci abbiamo messo il nostro tocco personale”, sono le parole del game director Choi Ji-Won, rilasciate ai microfoni di IGN mentre spiegava la scelta di rimaneggiare il Pinocchio di Collodi.

    Il titolo sviluppato da Neowiz Games non è ancora stato rilasciato, ma già viene definito da molti appassionati l’erede spirituale di Bloodborne, e basta dare un’occhiata al gameplay o all’impatto visivo del gioco per capirne il motivo.

    Il mondo distopico di Lies of P

    Ispirato al celebre racconto di Pinocchio, Lies of P è un gioco d’azione souls-like ambientato in una versione crudele e oscura della Belle Époque, in una città un tempo bellissima e ora diventata un inferno vivente pieno di orrori indicibili. Lies of P offre un mondo di gioco elegante e oscuro, il sistema di combattimento, invece, sembra profondo e la storia avvincente.

    Il giocatore utilizzerà un Pinocchio particolare, dotato di un braccio bionico dall’estetica steampunk, proprio come nel romanzo ci ritroveremo a intraprendere l’inesorabile viaggio per diventare un vero umano, incontrando nel corso della storia i vari iconici personaggi di Pinocchio. Durante i primi minuti dell’avventura il giocatore si risveglierà nella stazione ferroviaria abbandonata di Krat, la città travolta dalla follia e dalla sete di sangue. Davanti a voi troverete un biglietto che recita: “Trova il signor Geppetto. È qui in città”.

    Ovviamente, per trovarlo, dovremmo farci strada trucidando decine e decine di mostri per svariate ore, più di 30 secondo quanto rivelato: “Puntiamo a 30 ore o più. Recentemente abbiamo effettuato un FGT interno per le due fasi iniziali e molti tester hanno impiegato più di 5 ore per finirlo. Tuttavia, non è il risultato di una bassa difficoltà. Al contrario, ho sentito dire che è necessario molto tempo per fare pratica con i vari sistemi di combattimento e abituarsi.” Da queste parole possiamo dedurre che Lies of P richiedere un interessante grado di sfida, che sicuramente farà felici i fan del genere.

    Scelte, bugie e finali multipli

    Una delle tante peculiarità del titolo sarà una meccanica di scelte basate sulle bugie, un ingrediente fondamentale per raccontare a dovere il personaggio di Collodi: “Le bugie sono un elemento fondamentale della missione principale e influenzano direttamente il finale. Per completare la missione, ogni giocatore deve rispondere a varie domande. Quando si sceglie una risposta che è una bugia, si ottiene la ricompensa dell’umanità e il finale varia basandosi su questo indicatore.[…]Grazie alla meccanica delle bugie, non solo i finali cambieranno, ma anche le missioni e i tipi di nemici.”

    Schermata del menu dove possiamo scegliere l'equipaggiamento del nostro Pinocchio.

    Non è stato ancora rivelato quando uscirà, sappiamo soltanto che dovrebbe arrivare nel corso del 2023 e sarà disponibile per tutti i possessori di PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox One, PC, Xbox Series X/S.

    Considerato il pubblico sempre più vasto dei souls-like e il rinnovato interesse nei confronti del personaggio, il nuovo titolo dei Neowiz Games potrebbe avere un successo importante, sempre se il comparto ludico e tecnico riusciranno a mantenere le aspettative. Ricordiamo che soltanto nel 2022 è uscito il Pinocchio di Robert Zemeckis, remake live action del classico Disney del 1940, e il recentissimo film in stop-motion intitolato “Pinocchio di Guillermo del Toro”, prodotto da Netflix.