Veterana di Ubisoft a capo di Haven, software house al lavoro su una nuova IP Playstation

haven ip playstation veterana ubisoft

Sony punta la sua strategia di mercato sulle esclusive e ha scelto una neonata casa di sviluppo, Haven, attualmente al lavoro ad una inedita IP.

Haven Studio, nuova software house indipendente al servizio di Sony Entertainment Interactive

Haven Entertainment Studio Inc., nuova casa di sviluppo canadese fondata da Jade Raymond (già fondatrice di Ubisoft Toronto e Motive Studios) godrà di un investimento da parte della casa giapponese, per una nuova IP non ancora annunciata.

In un comunicato stampa, Sony Interactive Entertainment dichiara:

“Siamo orgogliosi di sostenere e investire in Haven e nel suo futuro; comprendiamo le sfide e i vantaggi derivanti dalla creazione di team da zero, come ha fatto Jade, grazie alla vasta esperienza che ha dato vita a molte delle grandi serie di videogiochi”.

Jade Raymond è stata tra i creativi del team che ha prodotto Assassin’s Creed, Watch Dog, Tom Clancy’s Splinter Cell: Blacklist. Ha riunito a sé, in Haven, un team di talenti con esperienza decennale su titoli e serie videoludiche estremamente popolari.

Una carriera decennale all’insegna di grandi nomi ma che ha avuto una battuta d’arresto, per la dev, con l’arrivo in Google, come responsabile degli Stadia Games and Entertainment. Proprio quello studio che è stato recentemente chiuso da Google.

Stando al titolo dello studio (haven, ovvero rifugio), i titolo serviranno come spazio privato per i videogiocatori che si riuniranno all’insegna del divertimento, autoespressione e della creazione di una comunità. La vision del porto sicuro si estende anche al team che promuove trasparenza e rispetto reciproco.

La CEO di Haven Studios si dichiara entusiasta di questa nuova opportunità di tornare alle sue “radici”. “Il lancio dello studio indipendente con supporto di Sony”, afferma, “ci offre la massima libertà di oltrepassare i limiti con il supporto di un editore che conosce a fondo il processo creativo di sviluppo e per la costante ricerca di qualità e l’approccio incentrato sul giocatore”.

Insomma, Sony continua a pensare alle esclusive e al finanziamento di studi indipendenti ma assolutamente creativi. Cosa ci riserverà Haven Studios? Speriamo di avere al più presto notizie dalla neonata software house canadese.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Pia Colucci

Barese born & raised, sono nata a pane e videogiochi. Il mio battesimo è stata l'Amiga 500 di mia sorella, con l'arrivo di Playstation non ho mai più lasciato il joypad.

Sono una psicologa e mi occupo di divulgazione in materia di psicologia, videogiochi e digital media. Non ho molte passioni a parte i gatti rossi, le birre e il Giappone.

I miei videogiochi preferiti? Sicuramente troppi, ma spero sempre in un remake di Xenogears. Lo ribadisco almeno una volta all'anno e su qualsiasi mia bio presente in rete.

grime

Arriva GRIME il metroidvania con un buco nero come protagonista (più o meno)

videogiochi ambientati sudamerica, uncharted, shadow of the tomb raider, grim fandango remastered, just cause 4, tropico 6

Cinque videogiochi per gli amanti dell’America Latina