Cosa comporta l’acquisizione di Bethesda? Microsoft potrebbe dircelo presto

giochi bethesda esclusiva xbox

Il prossimo 11 Marzo potrebbe essere il “giorno della verità“, ovvero il momento in cui Microsoft svelerà le conseguenze dell’acquisizione di ZeniMax, la compagnia di sviluppo di videogame che, tra le sue sussidiarie, possiede anche Bethesda, id Software, Arkane Studios, ecc. Tutti sappiamo che la grande M, giusto qualche mese fa, ha realizzato il suo più grande colpo di “calciomercato videoludico” mai concepito e concepibile; tuttavia, molte sono le domande che allo stato attuale ancora non hanno trovato risposta, e proprio per questa ragione il colosso americano terrà, il prossimo Giovedì 11 Marzo 2021, un evento streaming in cui verranno fornite tutte le spiegazioni del caso.

Questo è quanto riportato da Venturebeat, che arriva a sbilanciarsi anche su quelli che saranno i contenuti dello showcase. Innanzitutto, è bene mettersi il cuore in pace: non si parlerà di videogame, o almeno non nel modo in cui tanti vorrebbero che avvenisse. Non è mai stato nello stile Microsoft svelare in prima persona i piani dei suoi studi, e non lo farà di certo con Bethesda; non aspettatevi, quindi, rivelazioni bomba su Starfield, The Elder Scrolls VI ed altro: quelle probabilmente arriveranno nell’arco di questa estate.

È altamente probabile, invece, che l’azienda statunitense ci possa parlare dell’impatto dell’acquisizione di Bethesda sull’Xbox Game Pass. I futuri giochi Bethesda arriveranno sul Game Pass dal day one? Probabilmente sarà questa una delle domande principali a cui Microsoft cercherà di rispondere, soprattutto considerando che molti titoli del publisher in questione usciranno dal catalogo di qui a breve. Tuttavia, sappiamo benissimo che la domanda principale a cui la grande M sarà chiamata a rispondere è la seguente.

I futuri giochi Bethesda saranno esclusive Microsoft?

giochi bethesda gamepass
La domanda da un milione di dollari.

Questo è il quesito a cui è più difficile rispondere, dato che nessuna delle parti in causa è mai stata chiara e definitiva sul punto. Verrà affrontata la questione nel prossimo showcase? Anche in questo caso, non è possibile fare previsioni di alcun genere; potrebbero essere fornite risposte in un senso o nell’altro, così come si potrebbe rimanere nella “zona grigia” in cui ci troviamo adesso.

Inutile dire che, però, prima o poi si arriverà a mettere un punto sulla questione, dato che i possessori di Playstation 5 sono ansiosi di sapere se potranno giocare a titoli come Starfield, Indiana Jones e The Elder Scrolls VI sulla piattaforma in loro possesso.

Le uniche dichiarazioni di Microsoft sull’argomento sono state quelle rilasciate da Tim Stuart, il direttore finanziario di Xbox.

[Vogliamo] che quel contenuto, nel lungo periodo, sia o il primo, o migliore, o il migliore in assoluto, o che vi sia data la possibilità di scegliere la vostra esperienza differenziata, sulle nostre piattaforme.

In ogni caso, Xbox Game Studios e Bethesda rimarranno comunque due entità distinte e, in occasione della prossima E3 2021, terranno due showcase a sé stanti; magari potrà esserci qualche piccola “ospitata reciproca“, ma si sarà distanti da ciò che abbiamo visto con altri studi di sviluppo di recente acquisizione come Double Fine e Undead Labs.

Non ci resta che rimanere in attesa di ulteriori conferme da parte di Microsoft.

Ti è piaciuto l'articolo o hai perplessità?
Entra nel nostro gruppo Facebook o sul gruppo Telegram!

Articolo a cura di Claudio Albero

Nasce a Torre del Greco, una piccola metropoli alle falde del Vesuvio, nei favolosi anni ’80, che già però non avevano più niente di favoloso. Provano ad educarlo con Beatles e musica classica sin dalla più tenera età, ma lui, di tutta risposta, si appassiona all’ heavy metal ed ai videogame , spendendo un piccolo patrimonio in sala giochi, quando queste due parole erano ancora slegate dalle slot machine.

Dopo aver mosso i primi passi su Sega Master System II con Alex Kidd, il Super Mario con le orecchie a sventola, si innamora dei platform, degli action/adventure e degli RPG, con particolare attenzione alla saga di Final Fantasy.

Inguaribile sognatore con le radici saldamente ancorate nel passato, scopre la sua passione per la scrittura quasi per caso, in uno dei tanti pomeriggi passati tra i corridoi della Facoltà di Giurisprudenza di Napoli, dove si laureerà giusto qualche anno dopo, con una tesi in Diritto d’Autore basata sull’opera multimediale.

Dopo aver scritto di attualità e musica su Lacooltura.it , Road TV Italia e Federico TV , approda sui lidi di Player.it , in cui comincia sin da subito ad apprendere e fare domande, guadagnandosi rapidamente il titolo di “ redattore rompiscatole del mese ”. Nonostante sia legatissimo alla grande famiglia di Player, non sono rare alcune sue incursioni su portali come Gameplay Café e Spazio Rock .

Musica, videogame, concerti, boardgame, modellismo, fumetti, cinema e serie tv: tanti hobby diversi tra loro, ma collegati da un fil rouge che li unisce tutti: il divertimento . È proprio questo che cerca in un videogame, è proprio questo sentimento che muove le sue dita, ed è sempre il divertimento la sensazione che cerca di infondere nei suoi articoli.

Al di fuori del mondo del gaming, indossa giacca e cravatta per mimetizzarsi nel mondo degli avvocati, esercitando la professione forense, con lo scopo di conoscere a fondo le “ regole del gioco ”, nonché di minacciare di far causa a chiunque al minimo pretesto.

Metal Gear Solid 5, guida completa al gioco con trucchi e soluzione

Metal Gear Solid 5 | The Phantom Pain: Guida Strategica Completa

steam rimossi giochi per errore database

Steam, molti titoli sono spariti dal database a causa di un errore