Menu
HOME » news »
Informazioni su: The Last of Us 2

The Last of Us Parte II rischia il pigliatutto anche ai BAFTA Awards

The Last of Us Parte II-esclusiva PlayStation già Game of the Year 2020, ha ricevuto 13 nomination ai BAFTA Games Award – il massimo ottenuto da un videogioco all’interno della storia del premio.

I giochi Sony del resto non se la cavano male in generale e dominano la lista delle nomination dei BAFTA, con dieci nomination per Ghost of Tsushima, sette per Marvel’s Spider-Man: Miles Morales, sei per Dreams e quattro per Sackboy: A Big Adventure.

Hades di Supergiant ha otto nomination, mentre i due “fenomeni sociali” Animal Crossing: New Horizons e Fall Guys si dividono cinque nomination.

Tra gli altri giochi che hanno ottenuto nomination ci sono Airborne Kingdom, Assassin’s Creed Valhalla, Astro’s Playroom, Call of the Sea, Carrion, Destiny 2: Beyond Light, Deep Rock Galactic, Demon’s Souls, Doom: Eternal, F1 2020, Factorio, Final Fantasy 7 Remake, Flight Simulator, Fortnite, Kentucky Route Zero: TV Edition, Minecraft Dungeons, No Man’s Sky, Ori and the Will of the Wisps, Röki, Sea of Thieves, The Falconeer, The Last Campfire e Valorant.

Quest’anno la premiazione annuale dei BAFTA Games avrà luogo giovedì 25 marzo, e xome l’anno scorso si terrà esclusivamente in streaming.

Il voto del pubblico per il Bafta Game of the Year Award è ora aperto tramite il sito web della manifestazione, e ognuno può votare il proprio gioco preferito tra Animal Crossing: New Horizons, Call of Duty: Warzone, Ghost of Tsushima, Hades, The Last of Us Part 2 e Valorant.

Appuntamento quindi al 25 marzo per scoprire a chi andrà il Bafta come Gioco dell’Anno.